Crumble di pere e datteri ( veg ) - Pear and date crumble ( veg )

Ancora una volta, dopo l'alluvione del 1994, Asti ed il Piemonte in generale sono stati messi in ginocchio. Dopo la pioggia incessante per quasi una settimana, la notte tra giovedì e venerdì abbiamo davvero temuto che il Tanaro esondasse ( cosa peraltro avvenuta a Garessio ) e si riproponesse in toto lo scenario di ventidue anni fa. Per fortuna, nonostante il Tanaro abbia superato di ben due metri il livello di pericolo, Asti questa volta è stata risparmiata. E' andata meno bene ad Alessandria e ad altre città del Piemonte. Finiranno mai, queste sofferenze metereologiche ( alluvioni, terremoti, etc.)? Con la luce di questi giorni non è stato facile scattare foto, e ciò lo dico a mia discolpa, dato che riconosco che le immagini a corredo della ricetta non sono affatto wow.
Ma veniamo al punto.
Il crumble è uno di quei dolci che mi sono promessa di fare mille volte e poi, all'ultimo, ho sempre rimandato, preparando altro. Una torta di mele, ad esempio. O un crème caramel. Sul blog ne compaiono pochi, tutti risalenti nel tempo e, nonostante sia un dolce facile, veloce e con quell'effetto rusticone che attira sempre molto, non l'ho preparato tutte le volte che avrei voluto. Peccato, perchè anche questo è un vero e proprio passpartout, pronto a cambiare aspetto e sapore a seconda della stagione. In primavera sarà con fragole e rabarbaro ( purtroppo mai fatto perchè ad Asti non si trova il rabarbaro ), in estate con le albicocche o con le pesche, mentre in autunno ecco le versioni più golose, con frutta autunnale, frutta secca e a volte cioccolato. Può diventare elegante o informale, light o più corposo, a seconda delle necessità. Ci sono anche varianti salate, dove le bricioline ( il "crumble", appunto ) nascondono un ripieno di verdure o di altro. Io, l'altro giorno, mi sono ritrovata con delle pere non particolarmente buone: troppo acquose ed insapori per essere gustate nature. Sono abbastanza difficile, e la frutta la mangio comunque, ma la preferisco bella saporita. Capirete che di due pere che sapevano di acqua non sapevo proprio cosa farmene. E così le ho unite a dei datteri, qualche spezia, e le ho messe sotto ad una crosticina di farina, zucchero e olio ( no burro ). Per dare un po' di croccantezza, anzichè frutta secca ho usato un cucchiaio di semi di lino e, per una lieve nota salata, del sale rosa. Nulla di che, anzi abbastanza improvvisato. A dire il vero non ero neppure soddisfatta del risultato, che mi sembrava troppo "sabbioso", ma gli assaggiatori mi hanno assicurato che era buono. L'ho servito con una crema inglese, giusto per contrastare con il freddo, il caldo del crumble. Se preferite un accompagnamento totalmente vegano ( la crema inglese contiene uova), sarà perfetta una cucchiaiata di yogurt di soia, una pallina di gelato vegetale o panna di cocco.
Vi ricordo che è vegano e senza troppo zucchero, in quanto basta la frutta a conferire la dolcezza di cui ha bisogno; ovviamente questa è una prima base da cui partire per fare millemila varianti.
Vi auguro una buonissima settimana <3
Crumble di pere e datteri 
[veg]
Ingredienti per 3 persone

300 gr di pere Williams
3 datteri*
un bicchierino di Marsala
spezie per torta di zucca ( cannella, chiodi di garofano, noce moscata...)

Per il crumble:
125 gr di farina
50 gr di zucchero di canna
un pizzico di cannella
un pizzico di sale rosa
50 ml di olio di semi
1 cucchiaio di semi di lino

* utilizzate datteri al naturale, NON trattati col glucosio

Preparazione
Pulite le pere e tagliatele a pezzi ( io ho lasciato anche la buccia ) non troppo grandi. Mettetele in una casseruola con i datteri sminuzzati, il marsala e le spezie. Portate ad ebollizione su fuoco basso, e lasciate cuocere fino a quando le pere saranno morbide. Se il liquido dovesse asciugare troppo, aggiungete un goccino di acqua. Mettete da parte. 
Preparate il crumble: in una ciotola mettete la farina con la cannella, i semi di lino, il sale e lo zucchero. Aggiungete lentamente l'olio e impastate con la planetaria o con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso. Suddividete la frutta in tre pirottini individuali che possano andare anche in forno e cospargeteli con il composto di briciole, formando uno strato omogeneo. Infornate in forno preriscaldato a 180° per circa 20' o fino a quando il composto avrà incominciato a colorire. Eventualmente, sul finale della cottura, azionate il grill. Spegnete, fate intiepidire, quindi servite.

Variazioni e suggerimenti:
- Le pere possono essere sostituite dalle mele o da un mix di entrambe;
- Anzichè farina 00 utilizzate quella integrale;
- I semi di lino possono essere omessi, oppure sostituiti con quelli di sesamo;
- Per un tocco croccante aggiungete frutta secca come noci, nocciole o mandorle;
- Le spezie per la frutta possono essere quelle che preferite: se non avete dei mix già pronti, potete creare il vostro personalizzato, unendo cannella, vaniglia, noce moscata, cardamomo o quello che più vi aggrada;
- Alle pere potete unire del cioccolato fondente. In questo caso, come spezia, usate il cardamomo;
- Il Marsala può essere omesso e sostituito da succo di mela o di arancia, se destinate il dolce ai bambini.

Commenti

  1. Adoro i crumble così versatili, come giustamente dici tu cambiano veste ogni stagione.
    Mi sa che questa versione autunnale però è in grado si sbaragliare tutte le altre. Buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ely! Infatti voglio farne altre mille :)))) Un bacio

      Elimina
  2. La settimana scorsa è stata brutta anche qui a Genova, ha piovuto tutto il tempo e abbiamo temuto un'altra alluvione... Per fortuna ora pare essere tornato il bel tempo (e il freddo, finalmente)!
    Io adoro il crumble e, come te, non lo preparo spesso come vorrei. La tua versione autunnale mi piace un sacco, soprattutto l'aggiunta dei datteri! La luce magari non era un granchè, ma ha creato un effetto bellissimo sulla superficie del crumble della seconda foto :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia, Virgy..certo che anche Genova ha strizzato parecchio :(((( Per fortuna tutto è andato bene. Un bacio e grazie!

      Elimina
  3. Purtroppo ho visto le immagini del Tanaro esondato al tg e meno male che poi tutto è finito bene! Il crumble è uno dei nostri dolci preferiti...spesso il dolce che ci stava quando abbiamo ospiti a pranzo, che a prepararlo ci vuole veramente poco. Di questo dolce anglosassone adoriamo la sua versatilità, il suo essere diverso a seconda della frutta di stagione sebbene la base rimanga invariata...sai che spesso lo prepariamo per la colazione?! è una vera coccola...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Visto che roba? :( Il crumble per colazione è una grande idea <3 Grazie, ragazze

      Elimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!