23/02/16

Madeleines all'olio e limone

Su questo blog siamo ripetitivi, nel caso in cui non si fosse notato. Le Madeleines, infatti, le avete viste già troppe volte, ma sono ancora alla ricerca della ricetta perfetta, ossia quella in grado di far urlare di gioia Danilo. Ora, dovete conoscere un fatto bizzarro. Preparare le madeleines, mi piace tantissimo: l'impasto è veloce e comodo da fare, cuociono in un attimo ( otto minuti in tutto ) e l'effetto gobbetta ( che si ottiene grazie allo sbalzo termico freddo-caldo ) riscuote sempre tanto successo. Tra l'altro sono i "pasticcini" preferiti di Dany, ergo ogni occasione è quella giusta per prepararle.
Ogni volta, però, benchè il suddetto mi dica che sono buone ( e prova ne è il fatto che spariscono sempre in un battibaleno) la solfa è sempre la stessa "Però quelle confezionate hanno un sapore diverso". Roba che, con tutto l'amore che provo, un po' le palle cascano. Soprattutto quando prendi il pacchetto delle madeleines confezionate, lo giri e leggi tra gli ingredienti "Olio di colza". Tu ci metti il burro migliore, le ovette felici, e poi lui impazzisce per quelle con l'olio di colza???? Sostiene che hanno un sapore diverso..non migliore o peggiore.
Diverso.
Credevo di sbagliare qualcosa io, ma è stato decretato lo stesso giudizio nei confronti di quelle del Turin Palace Hotel che, e su questo ci metterei la mano su due fuochi, le prepara con la ricetta tradizionale e senza oli strani. E quindi, per tirare le fila del discorso, sono qui che gironzolo alla ricerca della Madeleine perfetta, o imperfetta a seconda dei punti di vista ;)
Rifiutatami di comprare l'olio di colza per replicare fedelmente quelle industriali, ho cercato in rete qualche ricetta che non prevedesse l'uso del burro, imprescindibile in qualsiasi madeleine artigianale, e mi sono imbattuta nella mia amica Gabila.
Gabila è una garanzia assoluta e qui aveva proposto delle Madeleines con l'olio al posto del burro. Ho provato a farle, modificando solo alcune cose. Essenzialmente ho utilizzato farina 00 anzichè quella di farro, e zucchero al posto del fruttosio. 
Il risultato è senz'altro più "leggero" rispetto a quelle con il burro, oltre che ovviamente più sano.
Poi, ma questo già lo sapete, credo che nulla sia "sano" o "poco sano": tutto sta nelle giuste quantità, ed un po' di burro in un dolce non ha mai ucciso nessuno. Così come non fa "male a prescindere" l'olio di palma contenuto in tanti alimenti confezionati: basta non abusarne. Piuttosto dovremmo evitarlo per un motivo di integrità ambientale, ma questo è un discorso troppo lungo e, come sapete, sul blog mi piace parlare di cose molto frivole. Magari lo affrontiamo insieme in un altro momento.
Tornando alle Madeleines, Vi lascio la ricetta e qualche piccolo suggerimento.
A Voi il giudizio universale: con burro, olio o come?

Madeleines all'olio e limone 
[senza burro]
Ingredienti per una dozzina di madeleines medie

125 gr di farina 00
40 gr di zucchero
30 gr di miele
60 gr di olio di semi di girasole
25 gr di latte
1 cucchiaino di lievito per dolci
2 uova di galline felici
scorza di limone non trattato grattugiata
un pizzico di sale

Preparazione
Scaldate leggermente il latte e il miele insieme, fino a far sciogliere il miele, quindi fate raffreddare. Sbattete le uova senza montarle con lo zucchero ed un pizzico di sale, unire la farina setacciata con il lievito, il latte con il miele e la scorza di limone. Mescolate con una frusta per ottenere un' impasto liscio e la cui consistenza dovrà essere nè troppo densa, nè troppo liquida.
Fate riposare per un' intera notte in frigorifero.
Il mattino dopo preriscaldate il forno a 200°. Distribuite l' impasto nelle apposite formine da madeleines ed infornate per 4 minuti, quindi abbassate il forno a 180° e cuocete per altri 4 minuti.
Ripetete l' operazione fino ad esaurimento dell'impasto.
Fate raffreddare e servite.

Variazioni e suggerimenti:
- La farina 00 può essere sostituita con quella di farro;
- il latte, se siete intolleranti, potete sostituirlo con quello di soia o di riso;
- la scorza di limone potete sostituirla con quella di arancia, oppure con della vaniglia;
- La gobbetta, imprescindibile in ogni Madeleine, si ottiene grazie allo sbalzo termico dal freddo del frigorifero al caldo del forno: per questa ragione non tenete l'impasto meno di una notte la freddo.


11 commenti:

  1. Io sono una sostenitrice del burro, ma in questo caso l'olio abbinato al limone ci sta alla grande! Probabilmente è una questione di aromi artificiali o semplicemente di vaniglia... Hai mai provato ad aggiungerne un pochino all'impasto? Comunque chapeau, le tue madeleines sono splendide e non stento a credere che spariscano subito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Virgy, le ho provate tutte :(( Prossima volta utilizzerò la vanillina, che in quanto ad artificiale non è seconda a nessuno ;))) Un bacione e grazie <3

      Elimina
  2. Io devo essere l'unica blogger a non averle ancora mai fatte neanche una volta :-) Ma mai disperare, prima o poi....
    per la risposta alla domanda dovrei averle assaggiate entrambe, in generale opto per l'olio. Ma Dani cosa ha detto?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele ^_^ Ha detto che sono buone, ma non come quelle comprate. Mistero... Un bacio

      Elimina
  3. Mmm... non so quale sceglierei, dovrei dare un morso a una e all'altra quasi in contemporanea. Però... ma come si fa a preferire una versione industriale? Ti faranno santa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe, gli piacciono anche le mie, eh! però dice che sono diverse :)

      Elimina
  4. Ti sono uscite una meraviglia, chissà che delizioso profumo!

    RispondiElimina
  5. Mi sono sempre chiesta se le madeleines venissero bene anche senza burro, ecco qui la risposta! Finalmente posso proporre una alternativa sana alla ricetta tradizionalista di mia sorella, buona ma... un po' troppo burrosa per i miei gusti ;) Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Alice...poi mi fai sapere <3

      Elimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!