Madeleines alla cannella e Fava Tonka per Taste&More

Da quanto tempo non ci sentivamo, vero? E' passato, più o meno bene, il Natale, abbiamo archiviato Capodanno, e infine l'Epifania si è portata via non solo tutte le feste, ma anche il mio vecchio pc.
In realtà era da un po' di tempo che meditavo di cambiarlo, dato che era diventato un vero muletto che si piantava ogni tre per due. Poi, finalmente, c'è stata un'occasione imperdibile ed eccomi qua, a ticchettare dal portatile nuovo di ricette vecchie, dato che per modificare le foto scattate in questo breve periodo dovrò reinstallare un buon programma di foto ritocco.
Vabbè ma, giustamente, a voi, che vi importa? Ben più importante è l'uscita, or ora, del nuovo numero di Taste&More, che potrete leggere qui


E' un numero bellissimo, adatto al periodo più freddo dell'anno: troverete ricette di canederli ( che, direi, sono ideali per scaldarsi), pancake e waffle per incominciare bene la giornata, idee per utilizzare al meglio il miele in cucina, e un servizio sulle spezie.
Poi, come sempre, le ricette etniche, quelle gluten free e anche qualche ideuzza per il fai da te non culinario.
Nel mio piccolo ho contribuito con queste madeleines alla cannella e fava Tonka: morbide, semplicissime, veloci e sempre gradite. La base è quella classica delle Madeleines, così come il procedimento, ma qui le ho arricchite con due tra le mie spezie preferite.
Ovviamente, se la Fava Tonka proprio non vi piace, oppure non riuscite a trovarla, potete ometterla, o sostituirla con un pizzico di noce moscata.
A Voi la ricetta, buona lettura e....buon 2016

Madeleines alla cannella e Fava Tonka
Ingredienti per 4 persone

80 g di farina
80 g di burro fresco
80 g di zucchero
2 uova
1 cucchiaino di lievito in polvere
1 FavaTonka
cannella in polvere q.b.

Preparazione
Fate sciogliere il burro a bagnomaria, quindi mettetelo da parte. In una ciotola unite la farina setacciata con il lievito, lo zucchero, la cannella e una grattugiata di Fava Tonka. Aggiungete i tuorli e mescolate con le fruste elettriche. Unite anche il burro fuso e, infine, gli albumi leggermente montati con una forchetta, sempre mescolando per sciogliere eventuali grumi. Versate il composto in stampini da madeleines leggermente imburrati ed infarinati, riempendoli per circa ¾. Mettete gli stampini in frigorifero per una notte. Trascorso il tempo indicato, preriscaldate il forno a 200°. Infornate le medeleines e fatele cuocere per 4 minuti a 200°, quindi altri 4 minuti a 180°. Spegnete, fate raffreddare, quindi togliete le madeleines dallo stampo e servite. 


Commenti

  1. Eheh, e meno male che abbiamo archiviato queste feste! Ed è un piacere risentirci a "fatiche" avvenute e al ritorno alla normalità :-) Anche io prima o poi dovrò cambiare il pc... Mi consolerò con una delle tue bellissime, e suppongo profumatissime, madeleines e con il nuovo numero di Taste&More!

    RispondiElimina
  2. davvero Virgy! Certo che, da una parte, stare a casa era bello :))) Un abbraccio e buona lettura

    RispondiElimina
  3. Che buone devono essere!! Mi ispirano propio, magari piacciono anche alle pupe ;-)

    RispondiElimina
  4. Faccio outing, io non le ho mai fatte...paura di non vedere la famosa gobba. Appena ho sfogliato la rivista sono rimasta incantata da quanto erano belle le tue, bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naaaa Ele...La gobbetta viene se si lascia l'impasto in frigo per un po', e poi le si inforna in forno caldo: lo sbalzo termico le rende gobbute. Sono sicura che riuscirai al primo colpo. Un beso

      Elimina
  5. vado matta per le madeleines! da poco ho finalmente lo stampo per quelle piccine, max un uovo ma così ne provo tantissime :)

    RispondiElimina
  6. ciao Francy!!! Buon ANNO di cose nuove :) . besos . Edu

    RispondiElimina
  7. Buon Anno Francy e benvenuta in questo 2016 che parte in dolcezza vedo...

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!