Melanzane e verza con mirin e semi di sesamo

E siamo a dicembre. Quante cose sono successe, il mese passato: avvenimenti più ( i fatti di Parigi e del mondo intero ) o meno ( le mie vicende personali, tra colite e influenza intestinale ) importanti, che sinceramente me lo hanno fatto prendere un po' in odio. Per fortuna novembre ce lo siamo lasciato alle spalle, e siamo entrati in quello che divrebbe essere il periodo più bello dell'anno: quello che porta appresso il Natale, le feste, la gioia di tornare piccoli. Tutte cose che sento abbastanza distanti: io che fino a pochi anni fa amavo il Natale più di me stessa, adesso non vedo l'ora che rrivi l'Epifania e tutte le feste si porti via.
Sicuramente avrete capito che sul blog non fioccheranno panettoni e pandori. Non posterò ricette di agnolotti o cappelletti ( veg ) e non so neppure quanto riuscirò a tenervi compagnia.
Ci saranno i soliti dolci, i soliti pasticci di sempre, qualche sorriso e due chiacchiere giusto per stare in compagnia e pensare meno alle magagne gionaliere. 
Che poi è questo, vero?, il senso di un blog...almeno, del mio.
Intanto, con una verza che sostava sul mio balcone da qualche giorno, ed una melanzana acquistata con l'intento di far tornare l'estate anche solo per qualche istante, ho arrabattato un contorno semplicissimo e in stile giapponese, da mangiare con le bacchettine sognando grandi viaggi.
Un'idea che potrete utilizzare anche per le prossime feste (giusto chiudendo un occhio sulla non stagionalità della melanzana ) specialmente se siete amanti della cucina giapponese ed avete in mente delle cene a base di sushi (veg e non). In realtà, come spesso accade su questi disorganizzati schermi, non si tratta di una vera e propria ricetta ma di un'ideuzza simpatica e poco impegnativa.
Una di quelle cose da preparare "ad occhio" e "de panza", senza badare troppo a dosaggi esatti.
A me è piaciuta molto, ed accompagnata con semplice riso cotto al vapore è davvero il non plus ultra. 
Come dicevo, darvi dosi esatte mi sembra eccessivo: andate ad occhio ^_^ Abbiate solo l'accortezza di non eccedere con la salsa di soia per non trovarvi con un piatto eccessivamente saporito.
Spero vi piaccia.

Melanzane e verza con mirin e semi di sesamo
Ingredienti per x persone

Melanzana
Cavolo verza
Mirin
Aceto di riso
Salsa di soia
Semi di sesamo

Preparazione
Pulite la melanzana e tagliatela a dadini. Tagliate la verza a striscioline ( all'incirca due parti di melanzana e una di verza ). Portate ad ebollizione dell'acqua leggermente acidulata con l'aceto di riso e fate cuocere le melanzane per 5' circa e la verza per 2' : in buona sostanza la melanzana dev'essere cotta e la verza appena scottata in modo che sia ancora un po' croccantina. Scolate le verdure, mettetele in una ciotola e conditele con il mirin e la salsa di soia ( a seconda dei gusti potete utilizzarne di più o di meno ). Cosparagete con semi di sesamo e servite.

Commenti

Arianna Frasca ha detto…
Adorando la soia non posso che non adorare questo piatto. La melanzana non saprei dove trovarla però, le ultime si sono rivelate del tutto insapori. Aspetto primavera, o almeno febbraio, quando tornano ad essere accettabili.
Per quanto riguarda Natale... quest'anno sono un po' nel pallone e ma per le mie bimbe ce la sto mettendo tutta a riempire la casa di atmosfera natalizia! Incrocio le dita e aspetto con ansia gennaio ;-)
Giuliana Manca ha detto…
Un contorno semplice e saporito!
Francesca ha detto…
eheheh, lo so che quelle di questo periodo non sono granchè, ma per riportare un po' l'estate sono disposta a tutto ;)) Un abbraccio, cara
Francesca ha detto…
Grazie!!
elenuccia ha detto…
Io non ho mai amato le feste natalizie, così consumiste e un po' false, fino a che non sono nate le mie nipotine. Sinceramente ora non vedo l'ora che sia Natale per poter stare un po' con loro (che sono la mia valvola di sfogo). Non farò panettoni o pandori, che per inciso non ho mai fatto, ma tanti plumcake e tanti biscotti pieni di zuccherini colorati.
Non è bello dirlo, ma io continuo a comprare melanzane e zucchine alla faccia della stagionalità. Ieri sera mi sono fatta una scodella inumama di zucca, zucchini e verza...na favola :-) ma non ho mai provato ad aggiungere la salsa di soia
Francesca ha detto…
ohhhhhhhhhhhhhh.....viva le melanzane e gli zucchini anche a dicembre <3 Quanto ai biscottini, allora passerò da te a prendere spunto :))) Un bacio, bella
isabella ha detto…
Io al mercato le trovo buonissime... Saranno pure di serra ma le mie figlie le adorano :-)
Bellissimo contorno, magari io scotterò la verza e le melanzane le passerò al forno, però è la salsa di soia a dare il tocco in più.
Francesca ha detto…
grazie!!! poi fammi sapere se ti sono piaciute
林磊 ha detto…
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.