Quattro quarti al mascarpone e cacao

Qualche giorno fa, mentre disquisivo di insalate di mango e mirtilli, andavo dicendo che si era all'inizio dell'autunno. Capirete lo sgomento che ho provato quando, solo ieri, ho appreso che invece questa stagione tanto bella e malinconica incomincia il 23 e non il 21 settembre. Sono cose che ti destabilizzano. Un po' come quando, da piccolina, venni a scoprire che il The con latte era The "au lait" e non The "Olè" con tanto di sventolamento di mano. Perdi le certezze che credevi di avere.
E allora, per rimanere ancorati alla sicurezza per lo meno in cucina, ecco l'ennesima variante della Quattro quarti. Vi prego, non odiatemi: so di averne proposto ogni variazione possibile ( normale, all'olio, in formato mignon..), ma è uno di quei dolci universali  che è sempre bene avere nel forno o, per lo meno, a portata di ingredienti. Va bene in purezza, per la colazione, ma anche farcita per una merenda sostanziosa. Se ci fate dei piccoli muffins, poi, diventano uno snack sano ( ma sì, sano ) per i vostri bambini.
L'esecuzione è semplice e il rapporto tra ingredienti ancor di più: stesso peso di uova, farina, zucchero e burro. Stoppete. Al burro potete sostituire l'olio, ricordando però che 100 gr di burro corrispondono ad 80 ml di olio. Avrete così una torta più salutare anche se, e qui concordo con Leo, un po' di burro fa la differenza.
Questa non si discosta molto dalle altre, se non per il fatto che al posto del burro ( o della ricotta, per i fans del light ) c'è il mascarpone, decisamente meno calorico del primo, per quanto venga comunemente relegato nell'universo dei latticini più "grassi". Capite il senso dell'immagine di copertina: le manine sante di Danilo, grande fan di questo formaggio. Confesso che a me, che ripudio qualunque tipo di formaggio per le ragioni che già sapete, fa senso persino maneggiarlo. Però all'amor non si comanda..
Avevo deciso di fare un dolce veloce e soffice, ideale per le colazioni del mio ometto. Bene, vi confesso che questo ha riscosso più successo di quanto credessi, soprattutto tenendo conto che D. non ama alla follia le torte da colazione, quelle semplici per intenderci.
Lui farebbe follie per il Tiramisù, per le torte intrise di liquore e farcite di crema al burro ( cosa che mi rifiuto di fargli ) , ma per quelle sempliciotte, che tanto piacciono a mio papà, no. Capirete che sia rimasta piacevolmente stupita dal fatto che abbia apprezzato così tanto. Diamo a Cesare ciò che è di Cesare: Danilo è un'ottima cavia dei miei pasticci culinari, oltre che un ottimo compagno di viaggio.
Vi giro la ricetta per una torta di 15-18 cm di diametro, lasciandovi liberi di giocare con gli ingredienti.  Al fondo del post, alcuni suggerimenti.
Un bacione

Quattro quarti al mascarpone e cacao
Ingredienti per una tortiera di circ 15-18 cm

100 gr di uova di gallina felice( solitamente sono due ) 
100 gr di mascarpone freschissimo
80 gr di farina 00
20 gr di cacao *
100 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito per dolci
zenzero in polvere q.b.
* ovviamente potete anche diminuire la dose di cacao, aumentando però quella di farina fino a portare il totale allo stesso peso delle uova.

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. 
Sbattete in una terrina, aiutandovi con le fruste, le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice e voluminoso. Aggiungete poco per volta , sempre sbattendo, il mascarpone e la farina setacciata con lievito e cacao. Completate con un pizzico di zenzero in polvere. Mescolate fino ad ottenere un composto liscio, quindi versatelo in una tortiera rivestita di carta da forno e cuocete per circa 35'-40' ( dipende dal forno ) o fino a che uno stecchino inserito al centro ne uscirà pulito. Spegnete, fate raffreddare, quindi servite cosparsa di zucchero a velo.

Variazioni e suggerimenti:
- Al posto del mascarpone potete utilizzare la ricotta. Per una versione tradizionale, utilizzate il burro;
- Per una versione più cioccolatosa unite all'impasto del cioccolato a scaglie;
- Potete sostituire lo zenzero in polvere con cannella, oppure aggiungere dei pezzetti di zenzero caramellato;
- Accompagnate la torta con una pallina di gelato, se la servite a merenda, oppure con della frutta fresca tagliata a dadini.
-

Commenti

  1. Non amo il mascarpone come formaggio, e io di formaggi ne mangio, e trovo che dia il meglio di se proprio nel quattro quarti. Anche io oramai lo faccio sempre con il mascarpone, anche perchè quasi mi ripugna l'idea di mettere un panetto intero di burro con 250g di farina. Invece non ho ancora sperimentato la versione ricottosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti ricordo che anche tu l'avevi fatta!!!!!! Anzi, adesso vado a sbirciare per prendere idee <3

      Elimina
  2. Buona Buona Buona!
    Pure essendo un fan della pasticceria tradizionale, anche io detesto un po' le creme al burro.
    Certo che però gliela potresti pure fare una bella Dobos al buon Danilo :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh, amico...quella è difficilotta..che dici di una pizza alla Nutella? ;)

      Elimina
  3. A volte l'autunno inizia il 21, dipende da quando accade l'Equinozio :-) comunqur, scienza a parte, per me inizia quando devo mettere una coperta in più sul letto e quando la felpa non basta a ripararmi quando sono in giro!
    Odiarti è impossibile, per un'altra quattro quarti ancora meno! Questa versione è piuttosto goduriosa, sotto le feste ci aggiungerei anche un mix di spezie. La prima foto è <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahhhhhhhhhhhhhhhhh ecco..grazie Virgy, adesso tutto torna. Ps. da me non è ancor incominciato dato che continuo a mangiare gelato :)

      Elimina
  4. l'aspetto non è invitante: moooolto più che invitante, potessi sprofondare una manina nello schermo!!!
    sarei sempre quella che non è golosa di dolci ; )))
    baci

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!