01/09/15

Cake al cioccolato e cannella

Come andavo dicendo l'ultima volta, ho una marea di post in sospeso dato che, previdente, mi ero portata avanti col lavoro mesi fa ed avevo accumulato torte tortine e co in previsione degli sballottamenti futuri. Dato che, però, ho finalmente messo in funzione il superforno nuovo e, dopo due aborti, è finalmente uscito qualcosa di decente ( poi qui chiediamo a Danilo dato che la torta di cui in epigrafe ha costituito la sua colazione ), ogni tabella di marcia viene stravolta a pro di questo semplicissimo quattro quarti. Quindi: torta nel forno nuovo e foto nella casa nuova.
Per quanto non sia soddisfatta del set e dello scatto, reputo cosa non solo giusta, ma altresì doverosa condividerlo con voi: nel mio nuovo rifugio sull'albero, come lo chiama una mia cara amica, non ho ancora portato tutte le mie caccavelle, il set è scarno e disorganizzato, devo ancora trovare la luce giusta e la posizione migliore per fotografare, ma questa è stata la mia prima cake della mia nuova vita, ergo va bene così.
Una vita che non sarà facile, un percorso che sicuramente sarà segnato da alti e bassi ma che, certamente, mi farà crescere. Prometto di rimanere la pasticciona di sempre, ma più adulta.
E ringrazio mio papà per essermi stato e starmi così vicino, aiutarmi, sorreggermi ed incentivarmi a non mollare mai; il "distacco" mi sta insegnando quanto sia importante per me e anche se fa male non ricevere il bacio della buonanotte e sentire che ti si avvicina per rimboccarti le coperte, so che lui c'è adesso più che mai.
E ringrazio Danilo per sopportarmi e supportarmi, per capirmi nei momenti di crisi e per non scaraventarmi giù dal letto quando mi metto in posizione obliqua impedendogli di coricarsi. Per non mandarmi a quel paese quando pretendo di dormire coi miei pupazzi nel lettone o quando gli vieto di entrare in bagno perchè l'ho appena lavato per la terza volta in un giorno. Per non avermi ancora lasciato nonostante gli proponga riso bollito e legumi, muffins sghembi conditi da lacrime o vaghi per casa armata di scopa e mocho. 
Lo ringrazio per volermi bene.
E ringrazio tutti voi che virtualmente o personalmente mi state facendo sentire amata. Un ringraziamento particolare va ai miei tre moschettieri del cuore ( Leo, Chiara e Susy ) ed al mio pazzo amico Davide con cui condivido momenti di allegria e non ^_^
Grazie
Vi lascio la ricetta di questo Quattro quarti facile e veloce; un cake che già sa di autunno e di cannella, e che ha sparso per la casa un inconfondibile profumo di burro. Perchè diciamocelo, e qui Leo concorderà: va bene usare l'olio per rendere tutto più leggero e "sano", ma una torta al burro è magica.
Cake quattro quarti al cioccolato e cannella
Ingredienti per uno stampo da plum cake di circa 20 cm di lunghezza

2 uova di galline felici ( circa 100 gr )
100 gr di farina 00
100 gr di zucchero
100 gr di burro ammorbidito
1/2 bustina di lievito in polvere
1 cucchiaio di caffè ristretto
cannella q.b.
50 gr di cioccolato fondente tritato

Preparazione
Preriscaldate il forno statico a 180°* Mettete in una terrina il burro e lo zucchero e montatelo con le fruste fino ad ottenere un composto soffice. Unite le uova, una alla volta, quindi la farina setacciata con il lievito ed il caffè. Unite, infine, la cannella ed il cioccolato in scaglie. Mescolate bene, quindi versate in uno stampo da plum cake rivestito di carta da forno. Infornate per circa 35' o fino a che uno stecchino inserito all'interno ne uscirà pulito. Spegnete, fate raffreddare il dolce su una gratella, quindi servite.

* il mio nuovo forno è AeG che, pare, non contempli l'uso del forno statico per quanto riguarda i dolci col lievito. Io, dopo aver provato dei muffins col ventilato, ed essere rimasta delusa dalla cottura, ho decretato che lo statico è il migliore per i dolci.

 Variazioni e suggerimenti:
- Anzichè 100 gr di burro potete utilizzare 80 ml di olio;
- Potete aumentare la quantità di cioccolato, oppure sostituire quello fondente con un cioccolato aromatizzato al caffè;
- La cannella può essere omessa o sostituita con una spezia a piacere ( perfetto lo zenzero, oppure la vaniglia );
- A piacere cospargete il dolce con zucchero a velo.

10 commenti:

  1. Beh direi che come prima cake della "nuova vita" promette molto bene!
    A me sembra ottima, poi il quattro quarti è una garanzia

    Marco di Una cucina per Chiama

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Marco :)))) Sempre un piacere trovarti qui. ^_^

      Elimina
  2. Ciao Francy, chi non muore si rivede...ovviamente è riferito a me :-)
    Il cambio di forno è sempre un evento traumatico, l'ho sperimentato al mare dove c'era un forno che neanche indicava i gradi ma aveva solo delle tacche da 1 a 8. Se poi è connesso ad un cambio di casa e di vita è praticamente come ricominciare tutto da zero, ma in fondo è anche stimolante. Penserai che te lo dico per gentilezza, ma non è così, non sono un'adulatrice...a me piacciono molto queste foto, soprattutto la prima e l'ultima. Sono per i set puliti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh Ele, leggevo il tuo post su FB e sono dalla tua parte: anche io tra voglia 0 e cambio di casa ho fatto niente. Mi limitavo a far bollire riso, aprire confezione del tofu e mangiare^_^ Questa torta è stato il primo esperimento, e stessa cosa la foto. Tra l'altro sono strafelice che ti piacciano :)))))) Un bacio

      Elimina
  3. Va bene così. E' arrovato il momento di crescere Francy:)
    Tuo papà sarà sempre lì, ci sarà quando ne avrai davvero bisogno e non solo perchè non riesci a immaginarti altrimenti che vivere sotto la sua ala protettrice.
    Vogliamo parlare di quanto è fortunello Danilo, che la mattina si sveglia e trova queste golosità per colazione?? Ci manca solo che ti butti giù dal letto!:D
    Un bacetto Fra, vedrai che ti sentirai presto a casa :)

    RispondiElimina
  4. Ho letto il tuo blog fino alla fine tutto d'un fiato, in questi ultimi giorni e non ho potuto fare a meno di notare le uova di "galline felici". Pensavo fossero una tua bizzarria, invece l'altra sera decido di prepararmi la cena secondo una ricetta che avevo trovato (nulla di chè, uova in camicia) e cosa vedo?!
    http://www.esselunga.it/statics/volantini/da-noi/2015/aprile/index.html#22
    (a sinistra)
    Niente, volevo solo mostrartelo e approfittarne per complimentarmi per il blog, le foto, la grafica, tutto! c:

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Grazie Alice....sei gentilissima <3 E grazie anche per il link, che vado subito a vedere :)

      Elimina
  5. Certo che concordo!
    Poi nella 4/4 il burro è la morta sua...e diciamocelo, ogni tanto ci vuole proprio.
    Baci amica!

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!