Insalata di Wakame

L'estate si sta avvicinando a piccoli, grandi passi: caldo, temporali, grandinate, giornate lunghe. Persino troppo. Tipo che guardi fuori dalla finestra, sono le nove di sera ed è ancora chiaro. Non è una sensazione che mi piace e, a dirla tutta, mi mette anche un po' di tristezza. Per quanto detesti il freddo, preferisco i pomeriggi autunnali, quando viene scuro già alle cinque di pomeriggio e fai merenda con la luce accesa. 
Quando non ti senti inadeguata, o pigra, se vai a dormire presto, o trascorri la serata a casa. D'estate, invece, è diverso: ci si sente sospesi nel tempo, in bilico tra una giornata e l'altra. Non si capisce quando è giorno e quando è sera. E le giornate sembrano non finire più.
Di bello c'è che la stagione calda regala tanti prodotti sfiziosi, leggeri, con i quali preparare il pranzo o la cena è un attimo. I cetrioli, ad esempio. Per anni li ho odiati con tutta me stessa, a meno che non fossero sott'aceto, e solo adesso ho imparato ad apprezzarli nature: non sarò mai quella che li addenta come se fossero mele ( conosco gente che ne è capace ) e rimango sempre un po' diffidente e fedele ai benamati fagiolini, zucchini, carote.. ma qualche fetta coi pomodori, nella panzanella, in un fresco gazpacho o nello Tzatziki non la disdegno.
E con le alghe? vogliamo parlare del matrimonio stupendo di cetrioli ed alghe?
Beh, certo il mio amore per le alghe non vi è nuovo, quindi se dico che con i cetrioli sono fantastiche capirete che gioco facile.
Dopo aver cercato per mari e monti quelle verde trasparenti che servono al ristorante giapponese ( le Goma wakame ) ed aver scoperto che si trovano solo surgelate nei negozi di alimentari orientali, ho capito che la Wakame comunemente reperibile essiccata in tutti i negozi di alimentazione naturale è la mia preferita. E coi cetrioli è la meraviglia. Condita poi coi semi di sesamo è la fine del mondo.
Brevemente, due parole sull'Alga Wakame, senza pretesa alcuna, dato che questo non è un sito medico ma un blog di cucina. Io non ho competenze per disquisire sulle proprietà nutrizionali dei vari alimenti..al massimo posso raccontarvi di come uso io un determinato cibo, se mi piace o meno, ma mi fermo lì. Vi riporto, però,  paro paro quanto appreso qui
Ha un alto contenuto di iodio e selenio, due sostanze nutritive che possono abbassare il rischio di cancro al seno. Lo iodio, infatti, sembra innescare l’apoptosi – detto anche “suicidio cellulare” – delle cellule neoplastiche;
Quanto alle proteine, è abbondante di amminoacidi essenziali, come l’alanina e la glicina. Inoltre contiene le laminine, delle glicoproteine dall’azione cardio-protettrice, funzionando contro la calcificazione delle arterie e la pressione alta.
E' ricca di fibre, oltre che di calcio per rafforzare le ossa e di ferro per energizzare l’organismo. È inoltre ricca di magnesio, un minerale che aiuta la digestione e riduce il gonfiore post-prandiale. Contiene poi preziose vitamine – dalla A alla D, passando per la B12 – quindi è un ottimo integratore per i vegani.
La Wakame contiene la fucoxantina, una sostanza chimica che aumenta il metabolismo, aiutando il corpo a perdere peso. È inoltre fonte di lignani, potenti antiossidanti utilizzati per combattere il tumore e la crescita delle cellule neoplastiche;
Acidi grassi: l’alga ha il più alto contenuto di acidi grassi Omega-3 rispetto a tutte le altre alghe. Contiene anche l’acido grasso EPA (acido eicosapentaenoico),noto per ridurre le infiammazioni del corpo e per aumentare le performance del cervello, oltre che per ridurre il rischio di depressione e malattie cardiache.
*Fonte GreenStyle
Poi leggende metropolitane la vedono come un grande coadiuvante per le diete dimagrati dato, peraltro, anche il suo alto potere saziante..ma a noi qua non ci importa.
Torniamo al loro impiego in cucina: si usano dopo averle ammollate in acqua e conferiscono un sapore di mare ai vostri piattini.
Dieci minuti di orologio ed avete un contorno delizioso e semplicissimo, perfetto per le sere d'estate, quando di cucinare proprio non si ha voglia. Ma anche per quelle d'inverno, sostituendo il cetriolo con finocchi o verza. Io, già che ne avevo un po', ho aggiunto anche dell'alga nori ( quella del sushi, per capirci ) leggermente tostata, ma se non l'avete potete benissimo ometterla. 
Vi lascio la "ricetta", senza dosi precise tranne l'indicazione sul non superare i 4, 6 gr di alghe al giorno....per i restanti ingredienti, invece, regolatevi a piacere!
Buona giornata!

Insalata di wakame
Ingredienti per ogni persona

4 gr di alga wakame*
Cetriolo
Salsa di soia
Olio evo
Un pezzetto di zenzero fresco
Semi di sesamo
Aceto di riso
* I nutrizionisti consigliano di non superare i 4, 6 gr di alghe al giorno

Preparazione
Fate ammollare l'alga in acqua fredda per una decina di minuti. Intanto pelate il cetriolo e tagliatelo a julienne ( se volete fargli perdere un po' di amaro, mettetelo in uno scolapasta con sopra del sale grosso ed un peso in modo che perda acqua. Tamponatelo, strizzatelo leggermente ed unitelo al resto degli ingredienti ) e mettetelo in una ciotola. Strizzate l'alga e unitela al cetriolo. Preparate un'emulsione con la salsa di soia, l'olio, l'aceto di riso e lo zenzero grattugiato, quindi versatela sulla verdura. Cospargete con i semi di sesamo tostati e, volendo, con alga nori tostata e spezzettata. Servite.

Variazioni e suggerimenti:
- Anzichè l'olio di oliva utilizzate quello di sesamo;
- I semi di sesamo possono essere bianchi o neri, ma io li ho utilizzati bianchi;
- Se il cetriolo proprio non vi piace, potete sostituirlo con zucchini piccoli tagliati a julienne;
- Servite come accompagnamento a sushi o a spiedini yakitori.

Commenti

Miu Mia ha detto…
Eh no, l'alga Wakame non l'ho mai assaggiata! Nemmeno sapevo che "faccia" avesse! Povera me sono un'ignorantona! *_*
Ma "vestire" un'insalata con un dressing così (che gioco poliglotta di parole! XD) mi stuzzica non poco!
In compenso però sono una di quelle che mangia i cetrioli come mele! XD
Me l'ha "attaccata" mio papà questa abitudine... e nonostante in casa ci guardassero come fossimo alieni, ancora oggi quando ne addento uno penso a lui! :)
Un bacino bimba, come stai?
Francesca ha detto…
eccola, l'addentatrice di cetrioli ;))) Un bacio cara e sì, per fortuna sto meglio <3
elenuccia ha detto…
Sinceramente io preferisco l'estate, anzi la primavera a dirla tutta. Non è il massimo alzarsi alle 6 di mattina e andare a correre col freddo e col buio, meglio adesso che c'è già luce. Poi odio tante cose dell'estate la la luce fino a tardi e la mattina presto mi piace molto.
Non credo di aver mai assaggiato quest'alga,ne sai una più del diavolo. Saei curiosa di sapere perchè sarebbe meglio non eccedere i 4/6 gr al giorno
Francesca ha detto…
La primavera piace tanto anche a me...ma l'estate "troppo estate" :) un po' meno. Un bacio bimba bella
I cibi freschi sono l'unica consolazione in questa stagione.. Comunque la luce ci permette di fotografare praticamente tutto il giorno, quindi guardala da questo punto di vista ;-)
Le alghe sono ancora un mondo da esplorare per me, ma i cetrioli li addento come se fossero mele (o carote ;-) )
Un bacio grande e buona serata!
Francesca ha detto…
ecco...le carote!!!! Virgy, proviamole con le carote :)))))) Un bacio, bella
Ti leggo con tanta curiosità, poiché sono ancora molto lontana da alcuni alimenti e non perché io sia incapace di sperimentare, ma perché mi piace prima sapere. E ammetto che da te apprendo un pó. Perché la tua cucina è fresca, ma sfiziosa, soprattutto sana! Mi piace questa ricetta!!! Buon pomeriggio cara😘
Francesca ha detto…
Grazie, sei sempre molto cara...Un bacio grande
Susanna Molina ha detto…
Bene, seguirò il tuo consiglio e proverò l'accoppiata cetriolo e alghe, mi ispira.
Grazie
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!
Peanut ha detto…
Aaahh Francyy, io adoro l 'insalata di wakame!! La prendo sempre quando vado al giappo! Per quanto riguarda i cetrioli, ti dirò, non fanno impazzire nemmeno me. Non è che li scansi se ci sono, ma se posso sceglire, preferisco altro. Però se tu mi assicuri che l'accoppiata alghe-cetriolo è vincente, non posso far altro che fidarmi!
Per il resto immagino non ci sia bisogno di dire che il Lucrezia pensiero è invece totalmente diverso. Adoro che faccia buio tardi e che la giornata non finisca mai, mi dà l'impressione di avere ancora tante cose da poter fare, e per me che non riesco mai veramente a ficcare dentro a una giornata tutto ciò che vorrei fare, è assolutamente positivo. Qui il tempo è birichino, il sole si nasconde sempre tra le nuvole e io vorrei vederlo splendere alto. Inoltre che sia estate o inverno, non mi faccio problemi a rimanere a casa a guardare telefilm, e anzi, il non dovermi svegliare presto la mattina significa solo più puntate! :D
Un abbraccio fra ;)
Francesca ha detto…
ahahaha Lucry...io ero quasi certa che tu andassi matta per i cetrioli! Già ti immaginavo alle prese con lo spiralizer a fare montagne di spaghetti di cetrioli. Io, come detto, non li amo, ma ho imparato ad apprezzarli ( sono i ravanelli che continuano a non piacermi) e con le alghe sono il top. Quanto all'estate beh...forse trovassi una serie di telefilm di mio gradimento forse la penserei diversamente . Un bacio, Lucry <3