Cake all'acqua con bacche di Goji ( quello che era di Elena )

Per la cronaca: sono sopravvissuta. La febbre mi ha tormentata un po', ma alla fine è scesa e mi ha permesso di attendere alle mie normali occupazioni...piena di acciacchi perchè si sa, l'età avanza, ma almeno nel mondo dei vivi. Nel frattempo ho avuto modo di preparare qualche scemenza in cucina anche se, a dirla tutta, avrei avuto il tempo per cimentarmi in qualcosa di più elaborato. Evabbè, tanto sapete come funzionano le cose qua: meglio un cake semplice, morbido, senza troppi ingredienti piuttosto di una torta farcita e di chissà quali frizzi e lazzi.
Magari, tra qualche settimana, le cose cambieranno...Intanto vi propongo una torta davvero semplicissima, ma il suo bello è proprio questo: essere così basic da prestarsi a mille varianti.
Da una vita l'ho adocchiata sul blog di una delle mie blogger del cuore: Saltando in padella di Elena. La conoscete tutti, Elenuccia, vero? Ingegnere, maratoneta, grande cuoca, tutto superconcentrato ed unito a dolcezza ed umiltà; non ci conosciamo ( ancora ) ma più di una volta mi sono sentita molto in sintonia con lei. 
Le sue ricette non sono piene di orpelli, ma semplici e dirette..come lei, insomma :))) E rassicuranti: la torta che troveresti volentieri sul tavolo della colazione, la pastasciutta di tutti i giorni ma con il tocco in più, i biscottini per la merenda. 
Quindi, cara Ele, scusami se ho preso in prestito la tua Torta all'acqua, permettendomi anche di fare qualche piccola variante. Essenzialmente ho ridotto un po' le dosi ed ho reso il dolce adatto alla colazione di una, massimo due ( no vabbè, dipende dalla fame..due porzioni sono perfette ) persone. Ho tolto la vaniglia ma in compenso l'ho arricchito con le bacche di Goji. Resta inteso che è personalizzabile, sia come quantità che come ingredienti: se volete farne una quantità maggiore, dovete semplicemente moltiplicare le dosi per due, tre o venti ^_^
Ele lo ha fatto in uno stampo da ciambella, io in uno piccino ( 7x18 ) da plum cake: voi fate quello che vi piace di più e divertitevi anche ad arricchirlo con glasse o creme, se l'idea della torta semplice proprio non vi piace.
Buona settimana!
CAKE ALL'ACQUA CON BACCHE DI GOJI
[ senza latticini ]
PORZIONI: uno stampo da 7x18 cm

Ingredienti
1 uovo bio
100 gr di zucchero
65 ml di acqua
1/2 bustina di lievito 
110 gr di farina
50 ml olio di semi
Bacche di Goji
Scorza di limone grattugiata

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°.
In una ciotola montate l'uovo con lo zucchero fino a quando non otterrete un composto ben spumoso. Incorporate l’olio, l’acqua, la farina setacciata con il lievito, la scorza di limone e le bacche di Goji ; mescolate per unire bene gli ingredienti. Rivestite con carta da forno uno stampo da plum cake, versatevi il composto e infornate per 35',40' minuti circa o fino a quando uno stecchino inserito al centro non ne uscirà pulito. Spegnete, sfornate il dolce e fatelo raffreddare. Servite tagliato a fette.

Variazioni e suggerimenti:
- Le bacche di Goji possono essere sostituite da uvetta o da frutti rossi essiccati;
- Anzichè l'olio di semi va bene anche un e.v.o. molto leggero;
- L'acqua può essere sostituita da latte ( anche vegetale );
- In inverno, quando ci saranno le arance, sostituite la scorza di limone con quella di arancia ed aggiungete qualche scaglietta di cioccolato.

Commenti

Monsieur Tatin ha detto…
Buona!
Senti, ma se ammollassi il goji per renderlo più morbido? Magari in un po' di grappa alla rosa (in po' come si fa con le uvette e il rum)?
Baci!
Francesca ha detto…
Devo confessartelo: io me lo dimentico sempre :))) Però una ripassata ( anche solo in acqua), male non gli fa^_^ Cerca però di ricordartene, perchè io una volta mi sono dimenticata le bacche a mollo e poi mi sono ritrovata con degli acini d'uva :)) Bacio Leo
Mi piace questa tortina! La torta all'acqua mi "perseguita" da tempo, in senso buono ovviamente, e ho deciso che presto la proverò :-) sono felice che tu sia guarita :-*
Francesca ha detto…
Grazie Virgy..un bacetto
elenuccia ha detto…
Ahhhhhh Francy ma che mi combini?!??? mi vuoi far commuovere????
Nooooo che devo mantenere il mio status ufficiale di "donna di ghiaccio" :-)))) oggi posso permetterm di commentare in maniera diretta e senza fronzoli come una vera zdoura bolognese (cosa che io non sono!): "Soccia se ti è venuto bene"
^_^ <3 <3
Francesca ha detto…
:)))))) tanti smack, Ele <3
Peanut ha detto…
Ma, il mio commento??! :O
Francesca ha detto…
nuuuuu :(((( dov'è????
ricettevegolose ha detto…
Sembra proprio di quelle tortine soffici che sanno di casa, con il tocco innovativo e goloso delle preziose bacche rosse...mi piace proprio :) Anche io di recente sono stata "vittima" della febbre per tre giorni, ma la cosa che mi ha fatto impazzire di più sono stati dei dolori muscolari talmente forti da essere totalmente ko e non riuscire a fare nulla...a stare con le mani in mano soffro, non fa proprio per me! Che vuoi farci ognuno ha la sua pazzia! Un abbraccio :)
Francesca ha detto…
Uh, non parliamo di dolori muscolari...pensa che ho degli strascichi ancora adesso :(((( Un bacione
Intanto sono davvero felice di leggere che stai meglio. Nulla è fastidioso come l'influenza estiva. Poi, aggiungo i complimenti a questa torta niente male. Ma sai, che io ho comperato queste bacche e non ho avuto modo ancora di usarle. Ho fatto solo delle tortine piccine, ma squisite. La tua ha un aspetto strepitoso. Un abbraccio tenero e a presto. Melania
Francesca ha detto…
<3 Le tortine piccine piccine, con questi tesori piccini piccini, devono essere buonissime <3
Francesca P. ha detto…
Elena è un'amica felina anche per me ed è bello quando alcune blogger si prendono per mano provando ricette e sorridendosi... non è così scontato, anche qui nel nostro "mondo" bisogna sempre selezionare e avere gli occhi aperti, ma quando si trovano le intese giuste sono dolci come questa torta soffice anche alla vista... :-)
L'acqua nell'impasto ultimamente la sto mettendo anche io... e ci metterei anche il mare, per la voglia che ho d'estate, ehehe!
Francesca ha detto…
Hai proprio ragione, Francy...è un mondo difficile;)) e a volte non così bello come dovrebbe. Per fortuna che esistono persone belle davvero <3
la gelida anolina ha detto…
ho visto dei semi di chia che sembrano finiti davvero bene ;) ovviamente questo cake non è da meno...registro tutto ^_^
bacioniiiiiiiiiii
Kucina di Kiara ha detto…
Ciao cara! Che splendida ricetta! E le foto poi...ma come sono queste bacche? Sai che non le ho ancora assaggiate??? Per ora ho comprato solo una crema per il viso a base di goji...ehehehehe!

Colgo l’occasione per invitarti al mio nuovo contest “Creazioni in Kucina”, dove potrai partecipare con ricette vegetariane, etniche o lievitati. In palio splendidi regali totalmente realizzati a mano dalla mia amica Eleonora ERCreazioni. Ti lascio il link così puoi scoprire di che si tratta:
http://www.kucinadikiara.it/2015/06/crezioni-in-kucina.html
Un abbraccio e buona serata,
Chiara
Francesca ha detto…
^_^ Grazie Silvia!!!
Francesca ha detto…
Grazie Chiara!!!!! corro subito a vedere :))) Un baciotto
Peanut ha detto…
Ma uffa però! Quando mi sta sulle scatole riscrivere le cose che avevo scritto in un momento in cui erano spontanee, mentre adesso non lo sarebbero più!:(
In sintesi dicevo che ero contenta tu stessi meglio perchè avevo letto su facebook della febbre (e che se avevo latitato ultimamente era stato a causa degli esami e che adesso sono un po' più libera!) e che se anch'io dovessi scegliere una torta sarebbe sicuramente una di queste semplici e soffici:) e che condividevo l'aggettivo che avevi usato per descrivere Elena;) sia per quello che cucina (che anche io apprezzo) sia perchè non si tiene certo quello che ha da dire!;)
Bacini Franci, questi spontanei!
Francesca ha detto…
Ma Lucry, dammi tutti i bacetti spontanei e anche non spontanei :) che vuoi!!!! <3