Insalata con Labne e Bacche di Goji e Taste&More

E' passata più di una settimana dall'ultimo post e, sinceramente, credo di non essere mai stata così tanto senza scrivere. Nel frattempo ho anche pensato di prendermi un bel raffreddore e nel momento in cui sto tichettando sulla tastiera ho un termometro infilato sotto l'ascella, retaggio della mia ipocondria cronica. Ma non c'è malattia, vera o immaginaria che sia, che possa trattenermi dall'annunciarvi l'uscita del numero di maggio di Taste&More. Qui potete sfogliarlo e vedere quanto è bello. E' un numero che già profuma di vacanza e di leggerezza e sul quale potrete trovare tantissime idee per i mesi a venire.
A parte un servizio sugli States, corredato da foto strappalacrime, ci sono ricette ideali per i pic nic e per le prime cene all'aria aperta, rustiche ma sofisticate...Un bellissimo servizio ci racconterà il pesce ( anche se qui non dovrei dirlo..invece lo dico perchè le foto sono superbe) , ed un'altro ci insegnerà a preparare un menù leggero ed adatto a chi non può assumere latticini. Poi ci sono le ricette del contest lanciato da quelle "pazze" della redazione, le ricette per i bambini e tante altre idee. Insomma, tutto tutto da sfogliare con la bava alla bocca.
La sottoscritta la troverete in tre ricettuzzole, tutte easy come al solito. 
Incomincio a condividere un'insalatina che strizza un occhio al Medio Oriente e l'altro alla salute ( non che le due cose non possano andare d'accordo eh!), giacchè a base di Labne ( formaggio molto diffuso in Libano ) ed arricchita dalle oramai famose Bacche di Goji. Come al solito non spetta a me raccontarvi cosa sono e quali proprietà hanno queste piccole bacche rosse che si trovano essiccate ed hanno l'aspetto dell' uvetta. 
Ci basti sapere che sono ricche di proteine vegetali, minerali tra cui zinco, ferro, rame, calcio, fosforo, amminoacidi, grassi salubri, fibre solubili e vitamine. 
Io confesso di averle utilizzate più per l'aspetto culinario ( decisamente interessante e che va oltre alla semplice colazione ) che non per quello nutrizionale, ma per chi fosse interessato al secondo sono in effetti dei piccoli tesori. 
Il Labne qui è in versione vegana: niente yogurt vaccino ma di soia, così da incontrare le esigenze anche degli amici intolleranti al lattosio o vegani. Farlo è semplicissimo. Unica "noia" sta nel lasciarlo riposare in frigo qualche ora, così da renderlo ben compatto, ma se avrete cura di prepararlo il giorno prima di mangiarlo, fare l'insalata sarà un attimo. 
Vi lascio con la rivista ( da scaricare subito ) e con la mia ricetta.

Insalata con Labne e bacche di Goji
Ingredienti per quattro persone

800 g di yogurt di soia*
Sale q.b.
Insalata soncino
Bacche di Goji
Olio extra vergine di oliva
Succo di limone
Sale
* naturale, ovviamente
Preparazione
Mettete lo yogurt in una ciotola, aggiungete un pizzico di sale e mescolate. Prendete due garze sterili (o un fazzoletto di cotone ) e posizionatele dentro una ciotola, ben allargate e con le trame al contrario. Versate dentro lo yogurt, chiudete le garze ben strette e mettete la forma dentro un colino sotto al quale avrete posizionato una ciotola fonda, in modo che il liquido coli tutto nella ciotola stessa. L’importante è che il colino all’interno del quale è contenuto lo yogurt non sia a diretto contatto con il fondo della ciotola. Mettete in frigo per una notte. Il giorno dopo togliete le garze e, aiutandovi con due cucchiaini, formate delle “quenelle” di labne. Disponete l’insalata nei piatti e, al centro, il formaggio. Preparate una vinagrette con l’olio, il succo di limone e il sale, condite l’insalata e cospargete il piatto con bacche di Goji. A piacere guarnite con semi di sesamo nero o semi di nigella.


Commenti

elenuccia ha detto…
Sai che adoro le tue ricette easy...e le tue foto piene di luce :-)
Sul pubblicare sei in buona compagnia, non so da quanto tempo è che non faccio qualcosa di "serio", e che non faccio foto a un piatto. Non ne ho voglia in questo periodo
Lara Bianchini ha detto…
ma... qui io ho tutti ammalati, mi sa che più che immaginarla è vera sta malattia, del resto questa primavera latita... fortuna che ne trovo un po' nella tua insalatina colorata
Francesca ha detto…
Dammi la mano, Ele..mi fai sentire meno sola <3
Francesca ha detto…
grazie Lara!
Non dirmi niente: sono raffreddata da giorni e da giorni non sento nemmeno il profumo del caffè :-( il gusto di questa insalata però lo immagino e deve essere buonissimo! La rivista è bella come sempre <3
Tiziana M ha detto…
no.. ancora raffreddore!?!? mannaggia!!! grande Francy, ottima fresca, semplice e colorata insalata!!! un bacino
Francesca ha detto…
Poverina anche tu, Virgy...dai che passa <3
Ana Blanca López ha detto…
Bien sana, bien rica y con un color estupendo.
Blanca de JUEGO DE SABORES