Muffins al kefir e semini

Prima di lasciarci per qualche giorno, riesumo una ricetta dall'ultimo numero di Taste&More, tra l'altro adattissima al merendino di Pasquetta. E sono noiosa, lo so: non avendo preparato nulla di tipico, vi sto spacciando tutto quello che ho in archivio come "cibo adattissimo al pic nic di Pasquetta", nella speranza che qualcuno ci caschi e pensi che mi sono data da fare per preparare tanti mangiarini che finiranno effettivamente in un cestino ( non della spazzatura, spero! ). Ma i miei lettori non sono fessi, ergo sanno che non sono festaiola e, cosa ancora più importante, ultimamente la voglia di cucinare scema ( proprio come la sottoscritta ).
E allora ecco che colgo l'occasione per tirare fuori dal cilindro magico questi muffins dalla consistenza molto simili a dei bignè, proposti alle donne di Taste&More nell'ultimo numero, che potrete scaricare qui.
E non a caso è un numero fresco e primaverile, in cui troverete tante idee per le colazioni sull'erba. Questi muffins, dicevamo, sono molto particolari: innanzitutto vedono tra gli ingredienti principali il kefir, o latte fermentato, latticino che io utilizzo tantissimo. Qui un link per chi volesse saperne di più sulle sue caratteristiche e proprietà. Io vi dico solo che è tipo uno yogurt, ma un po' più acido e liquido.
Quanto ai suoi usi in cucina, sono i più vari: per i duri e puri è perfetto nature, ma come vi dicevo, per me è un po' troppo acidino, ragion per cui lo correggo con un po' di dolcificante e qualche aroma ( caffè in polvere, vaniglia...). 
Una colazione che faccio spesso è proprio quella a base di frutta e kefir mescolato a semi di Chia, giusto per regolarne un po' la densità ( altrimenti è troppo liquido ), cereali e cannella ( o cacao in polvere).  Un'idea per una sostanziosa merenda è quella di frullarlo insieme a una banana, del miele e cospargere il tutto con cacao e cannella in polvere ( sono noiosa, lo so ). Oppure utilizzarlo come base per uno smoothie ai frutti rossi. 
Ma il kefir si sposa a meraviglia anche con i piatti salati, proprio come lo yogurt, e questi muffins sono un esempio della sua versatilità. Io li ho arricchiti con una buona dose di semini misti, e decorati in superficie con granelli di sale e pop corn che avevo avanzato, ma voi sentitevi liberi di giocare e osare: perfetti i semi di papavero, il sale rosa o quello nero di Cipro molto scenografico. Ok anche alle erbette o ai grani di pepe. 
Piccola precisazione: non rimangono umidi e soffici come quelli dolci ma hanno una consistenza panosa che ricorda quella dei "bignè", ragion per cui li vedo molto bene farciti con formaggi molli, creme o mousse salate che li ammorbidiscano un po'. 
Sono perfetti da portare in giro ( senza farcitura però, chè magari evitiamo il "cagotto" se le cremine restano fuori frigo troppo a lungo), oppure da servire ad un brunch informale, prendendo simpaticamente in giro i vostri ospiti ( parlo come Csaba ) che crederanno di trovarsi davanti a dei dolcetti....e invece no, sono tutti salati!
Spero vi piacciano.
Buona Pasqua a Voi e alle Vostre famiglie <3

Muffins al kefir con semi misti
Ingredienti per quattro persone

150 g farina 00
100 ml di kefir 
25 ml di olio di semi
1 uovo di gallina felice
1 cucchiaino di lievito istantaneo per lievitati salati
1 cucchiaio di semi misti ( girasole, zucca, sesamo, lino )
Sale q.b.
Sale grosso, aromi o pop corn per decorare

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. 
Tritate i semi in modo grossolano e metteteli da parte. Se utilizzate solo quelli di lino o di sesamo, non sarà il caso tritarli. Dividete il tuorlo dall’albume e montate quest’ultimo a neve ben ferma con un pizzico di sale. In un’altra terrina sbattete il tuorlo con il kefir, l’olio e un altro pizzico di sale. Unite la farina setacciata col lievito, i semi e, infine, l’albume montato a neve. Versate il composto in quattro stampini da muffins foderati con carta da forno, decorate con grani di sale grosso, semi o aromi a piacere, ed infornate per 35’ circa. 
Quando uno stecchino inserito al centro ne uscirà pulito, spegnete, lasciate raffreddare, quindi sfornate e serviteli da soli o farciti con formaggi o creme salate.

Variazioni e suggerimenti:
- Se non trovate il kefir ( che comunque si trova in ogni supermercato), potete sostituirlo con yogurt bianco intero;
- L'olio di semi è più delicato, ma potete sostituirlo con quello di oliva (e.v.o.), purchè dal sapore non troppo intenso;
- I semi possono essere di girasole, di zucca, di canapa..perfetti anche quelli di papavero;
- Aggiungete aromi a piacere, come peperoncino, paprika, curry...


Commenti

  1. Suppongo che la differenza in consistenza sia dovuta alla mancanza dello zucchero, perchè per il resto più o meno gli ingredienti sono gli stessi. Confesso di preferire la consistenza di quelli dolci, anche perchè io sono notoriamente piuttosto golosa :-) ma sono di bocca buona quindi non rifiuterei neanche un paio di questi. Le foto sono proprio belle Francy, hanno una luce stupenda

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ele..tu mi risollevi sempre il morale: pensa che a me queste foto fanno decisamente schifo ^_^ Un bacione e grazie

      Elimina
  2. Geniale l'idea dei pop corn! Tu sei geniale e sto ancora ridendo per Csaba ;-) tempo fa preparavo il kefir, poi però mi sono stufata e ho buttato tutto all'aria... la tua idea però mi piace un sacco!
    un bacio grande e buon finesettimana di festa!

    RispondiElimina
  3. Questi muffin sono adatti per qualsiasi giorno dell'anno, quindi perché no, anche per Pasquetta.
    Tantissimi Auguri di Buona Pasqua!

    RispondiElimina
  4. Io lo compro sempre il Kefir, ma non sempre ho voglia di berlo... è quello che mi sono detta guardando i tuoi muffin su Taste&More, assolutamente da provare :) Ti auguro di passare dei giorni di festa spensierati, un abbraccio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh sì, in effetti da bere dopo un po' stufa...ma dentro ai muffns...^_^ Bacione cara

      Elimina
  5. Mi sono immaginata la faccia dei commensali sorpresi (toh, parlo anche io come Csaba!) nell'assaggiare quello che credevano fosse un dolcetto e ho riso di gusto :-) il kefir l'ho assaggiato anche io e sì, è un po' "forte" anche se talvolta non mi dispiace affatto. Però segno questa ricetta per quando sarò stanca di berlo e avrò voglia di qualcosa di più consistente - magari proprio farcito come suggerisci tu!
    buona Pasqua, un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lo spirito di Csaba si è ompossessato di noi ;) Un bacione cara

      Elimina
  6. Francina... non starai mica scemando??? Ma anche no! :)
    Su su...cosa devo fare per farti riprendere... darti unn gustosissimo muffin con la cremina al formaggio cremosa? No,...ehm... no... non vorrei stimolasse dell'altro! u_u
    Facciamo che i muffin me li mangio io (lo faccio solo per proteggerti) mentre ti auguro di passare una fantastica Paquetta... tu però non perderti, eh!
    Serio. Non perderti.
    :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io sono scemata già da un po' <3

      Elimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!