Biscotti senza glutine ( e veg ) con semi di lino e limone

E' un periodo strano, come credo di avervi ripetuto troppe volte. L'ansia che da sempre mi accompagna, in questi giorni si fa sentire più forte, anche se in realtà una persona "normale" vivrebbe ciò che sto vivendo io come qualcosa di assolutamente positivo. I cambiamenti mi spaventano, c'è poco da fare. Che poi siano cambiamenti piacevoli ( la casa e la vita da "grande" in primis ) è altro discorso, ma l'ansia resta. Sento la mia testa come una trottola, che vaga di corsa tra mille stupidi pensieri: smetto di pensare a una cosa e mi "ansio" su un'altra. Forse ha ragione mio padre, quando dice che non so cosa siano i veri problemi. O forse lo so, ma quelli veri sono talmente forti, talmente totalizzanti, che non ti danno neanche la possibilità di pensarci troppo
Volevo smettere di preoccuparmi della cucina, vivendo easy ed assecondando le mie voglie sul momento senza pensare ad abbinamenti, dosi, etc etc. Però ho preso una decisione importante, e per il momento devo seguire alcune indicazioni. 
Ciò significa che, almeno per il primo periodo, dovrò organizzarmi, seguire delle dosi ( non al ribasso, sia chiaro ) e cercare di curare un po' 'sta Francesca. Ciò significa che, anche se non dovrebbe, un'altra delle fonti di stress è l'organizzazione dei pasti. Magari qualcuno lo vedrete sul blog, non è mai detto. 
Ed allora, per non aggiungere stress a stress, almeno qui sarò più easy che mai. Non ho voglia di scervellarmi per studiare qualcosa di speciale, di prendere in mano i ricettari già settimane prime per pensare ad una nuova torta da proporre. Aprirò il web, vedrò cosa mi ispira e giocherò. Oppure attingerò a vecchie ricette, ne rifarò altre. Non so. So solo che il blog andrà avanti. Intanto, a proposito di aprire internet ed attingere a ricette, vi propongo dei biscotti visti qua.
Io li ho modificati leggermente, rendendoli assolutamente privi di glutine ed aromatizzandoli con succo di limone. Per arricchirli dal punto di vista nutrizionale ho aggiunto dei semi di lino, ricchi di Omega3. Beh, il risultato è piaciuto molto non solo a me ( avevate dubbi??? ) ma anche a Dany.
Sono biscottini semplici, rustici q.b. ( quella punta di rustico che solo la farina di mais può dargli ) e perfetti per il the delle cinque.
Un consiglio: se non vi piace la sensazione di granulosità sotto ai denti, polverizzate la farina di mais ( la Fioretto è già fine ma meglio evitare incomprensioni e renderla finissima, se non amate il cru cru ) nel macinino. 

Biscotti senza glutine con semi di lino e limone 
[ veg, gluten free ]
Ingredienti per una ventina di biscotti

65 gr di farina di mais fioretto
35 gr di farina di riso
1/2 cucchiaino di lievito per dolci 
20 gr di zucchero di canna 
1 cucchiaino di sciroppo di riso
25 ml di olio di semi  
1 cucchiaio di succo di limone
1 cucchiaino di semi di lino
un pizzico di sale

Preparazione
In un macina caffè triturate i semi di lino e metteteli da parte. In una ciotola setacciate la farina di riso col lievito, aggiungete quella di mais, il sale e i semi di lino. Aggiungete lo zucchero di canna e mescolate. In un'altra ciotola unite l'olio, il succo di limone e lo sciroppo di riso. Unite gli ingredienti liquidi alle farine e mescolate con un cucchiaio, quindi amalgamate con le mani fino ad ottenere un impasto malleabile ( eventualmente aggiungete un po' di latte vegetale). Formate una palla e lasciate quindi riposare l’impasto per circa 15 minuti avvolto in pellicola in frigorifero.
Preriscaldate il forno a 180°.
Prendete l'impasto, mettetelo sulla spianatoia e tiratelo con il mattarello con l’aiuto di un mattarello in una sfoglia non troppo sottile. Tagliate i biscotti con un coppapasta della forma desiderata e, mano a mano che sono pronti disponeteli sulla placca da forno ricoperta di carta da forno. Infornateli a 180° per circa 10 minuti, facendo attenzione che non brucino. Spegnete il forno, fate raffreddare, quindi metteteli in una scatola di latta.

***
Variazioni e suggerimenti:
- La ricetta originaria prevedeva metà farina di riso e metà integrale: io l'ho resa gluten free sostituendo quella integrale con il Fioretto di mais;
- I semi di lino possono essere omessi, oppure sostituiti da quelli di sesamo, poichè non servono per addensare gli ingredienti ma solo per dargli un quid pluris;
- Lo sciroppo di riso può essere sostituito col malto di riso o di mais. Se non siete vegani va bene il miele;
- L'olio di semi può essere sostituito con quello evo di oliva o con quello di riso ( in questo caso il composto sarà più delicato rispetto alla variante con olio di oliva );
- Potete aggiungere scorza di arancia o di limone
- Volendo una vera coccola potete intingerli a metà nel cioccolato fuso ( fondente se siete vegani ) e farlo rapprendere su una gratella per dolci.

Commenti

Eccomi qua, la signorina che si agita per qalunque cambiamento e che ha il cervello in azione 24/7 alla ricerca di pro e contro. Sono sicura che andrà bene e che te la caverai egregiamente, anche perchè nel cambiamento non sarai sola e non sarà tutto sulle tue spalle. I biscotti che hai pubblicato sono come dei piccoli soli che illumineranno la via giusta <3
Francesca ha detto…
Che belle parole, Virgy. Sei molto molto cara. Un bacio e grazie <3
Miu Mia ha detto…
Mi piace questa Francesca che non ha paura quantomeno di guardare in faccia al periodo che sta affrontando, senza annichilirsi, ma semplicamente valutando i fatti. L vita è dura? Bene... sul blog voglio essere easy! E' la cosa più bella... ritagliarsi uno spazietto delicato in cui poter spegnere tutto il resto almeno per dieci minuti!
I semi di lino sono entrati prepotenti nella mia alimentazione da quando li ho scoperti! Non dico che li metto praticamente ovunque, ma li metto praticamente ovunque! u_u
Mi mancano giusto i biscotti gluten free (di cui il tuo omonimo andrà ghiotto!)... mi lancerei nell'impresa, anche perché di spunti buoni da questo blog ne prendo praticamente ogni volta...

...ma prima la granola... questi sono in coda! XD
Francesca ha detto…
Al prossimo Cafè porto questi ;) o preferisci la granola ?^_^ Un bacio bella
Anonimo ha detto…
Buonissimi!!!. Fu.
elenuccia ha detto…
Mi sa che in fatto di stressata sei in buona compagnia :-) io sono talmente stressata che non ho neanche piu' voglia di cucinare&fotografare, ma e' cresciuta la voglia di mangiare. Insomma il peggio che puo' succedere.
La cosa che desidero di piu' ora e' svaccarmi sul divano e passare una giornata a sgranocchiare granola (magari di lenticchie :-D) e biscotti
Mimma e Marta ha detto…
Sai cosa? In un periodo di stress, ultimamente, il blog sembra essere l'unica vera fonte di serenità. E certo, bisogna sempre pensare a qualcosa da postare e via dicendo, ma stare lì, con una macchina fotografica e un bel piatto di fronte a me e poi sedermi, elaborare, "bloggare" è tutto ciò che desidero!
I biscotti sono bellissimi, ha ragione Virginia quando dice che sono dei piccoli e splendenti soli che illuminano la via ;-*
Francesca ha detto…
Fu Fu <3
Francesca ha detto…
io porto le lenticchie e tu mi prepari la granola? ;)
Francesca ha detto…
Lo so Marta...e invece si aggiungono altre cose ( scuola, lavoro, vita..) che ci impediscono di vivere appieno di quelle sensazioni magnifiche che solo il blog riesce a darci. Passerà . Un bacio e grazie
Arianna Frasca ha detto…
E ci credo che sono piaciuti!!! A me sembrano proprio la ricetta perfetta per concedersi una pausa in questo periodo!
Peanut ha detto…
Francy, credo sia normale essere agitati, per le persone "non normali" come noi, ma credo un po' anche per quelle normali;) cerca di respirare tutta l'energia positiva che questo cambiamento ti sta portando, perchè sono sicura che c'è ma tu tendi a reprimerla per far passare avanti ansie e preoccupazioni. Lo sai che hai fatto un passo molto importante verso il cambiamento (e adesso stai per farne altri, a quanto ho capito), cerca di viverti tutto ciò che da questo scaturirà, cerca..di buttarti, di testa. Io lo capisco, solo il pensiero di ciò che vorrei fare l'anno prossimo mi fa saltare il cuore in gola, e ancora è solo un pensiero.. ma stai già facendo tanto, sei stata forte, sai <3
Ti rubo un biscottino e ti lascio ancora un piccolo incoraggiamento, anche se secondo me non ne hai bisogno!
Un bacione
Francesca ha detto…
tu dici, cara, che non ne avrò bisogno? lo spero tanto ^_^ <3