Bonet alle mandorle

Il dolce che vi propongo oggi ha bisogno di talmente poche presentazioni, che non mi dilungo molto. Anzi, non mi dilungherò affatto e passo subito alla ricetta, scusandomi per la bruttezza delle foto ( io sarò capra, ma durante lo scorso week end la luce non ha certo aiutato ).
Il Bonet.
Un dolce piemontese famosissimo, di cui avevo già parlato qui, qui e qui. A differenza delle volte scorse, però, quando vi avevo proposto delle versioni più tradizionali, nelle quali figuravano sempre gli amaretti nell'impasto ( come vuole la tradizione ), questa volta ho voluto giocare un po' sul tema, sostituendo gli amaretti con le mandorle ( quelle favolose di Iaia ).
D'altronde gli amaretti sono fatti con le mandorle, no? A proposito, rinnovo l'invito a regalare e regalarci il libro di Ross, una che di mandorle se ne intende <3 e mi scuso con Lei se utilizzerò un po' troppo spesso questi meravigliosi frutti: d'altronde in casa mia non mancano mai e sono talmente buone sia nature che nei dessert, che mi piace usarle abusarne.
Tra l'altro, benchè gli amaretti siano generalmente gluten free, per essere certi che anche i nostri amici celiaci possano mangiare il bonet, sarebbe bene controllare gli ingredienti dei biscottini in questione: sostituendoli con le mandorle, invece, avrete la certezza che anche chi soffre di celiachia può mangiarlo tranquillamente.
Dicevamo, il Bonet.
Latte, uova, zucchero, cacao e caramello+rhum ( o caffè a seconda delle varianti ) e amaretti.
Un dolce della tradizione piemontese che prende il nome dallo stampo in cui era cotto, fatto a forma di cappello ( Bonet, appunto ). Se in passato mi ero accontentata si semplici stampini da Crème caramel ( che comunque vanno benissimo ), questa volta lo stampo a forma di cappello me lo sono procurata. Peccato che sformarlo da un aggeggio siffatto sia impresa da titani, come ben testimoniano le foto. Sentite, passiamo alla ricetta, che se parlo ancora di foto mi innervosisco.
Un bacio e buona settimana
Bonet alle mandorle
Ingredienti per 4-6 persone

4 dl di latte intero
3 uova di galline felici
6 cucchiai di zucchero
25 gr di cacao amaro
50 gr di mandorle sgusciate
1 cucchiaio di Rhum ( facoltativo)
+
Per il caramello: 4 cucchiai di zucchero, un goccio di acqua 

Preparazione
Tostate le mandorle e tritatele finemente.
Preriscaldate il forno a 180°. Fate riscaldare il latte senza portarlo ad ebollizione. In una terrina sbattete le uova con lo zucchero ( i 6 cucchiai ) fino a quando saranno spumose, unite il latte a filo, il cacao, un cucchiaio di rhum e le mandorle. Mescolate bene. Preparate il caramello con 4 cucchiai di zucchero un un goccio di acqua, quindi versatelo sul fondo di 4 stampi di alluminio( se piccoli anche 6 ) che possano andare in forno. Versatevi dentro il composto, quindi fate cuocere a bagnomaria, in forno, per circa 40'. Controllate la cottura con uno stecchino, e quando il Bonet sarà sodo, spegnete, fate raffreddare, trasferite in frigorifero e servitelo capovolto dopo minimo 3 ore.

Variazioni e suggerimenti:
- Invece del latte potete utilizzare metà latte e metà panna, per un risultato decisamente più corposo;
- Per un risultato più leggero, utilizzate latte parzialmente scremato;
- Il cacao in polvere può essere sostituito con cioccolato fondente ( circa 50 gr )
- Il Rhum può essere omesso o sostituito con caffè;
- Anzichè le mandorle provate le nocciole.

Commenti

Simo ha detto…
Francy, io il bunet lo adoro letteralmente...non l'ho mai fatto però....
mi godo il tuo nel frattempo.
Un abbraccio cara!
Se non erro un trucchetto per sformare bene i dolci dagli stampi rigidi è l'acqua calda... Non ho mai provato però e non so se è facile come dicono! Non sai quanta gola mi fa il tuo bonet e l'idea delle mandorle mi piace un sacco! Da copiare! Un bacione
Francesca P. ha detto…
Fra, tu ormai sei la mia spacciatrice di dolci al cucchiaio più affidabile! :D
Anche questo solletica la mia curiosità, molto budinoso e autunnale al 100% come colore e come sensazione di calore/velluto che trasmette!
Francesca ha detto…
<3 Si, generalmente funziona..ma il problema grande è stato fare le foto .((( Un bacione anche a te
Francesca ha detto…
ahahahh..grazie tesorina <3
Capisco, anche io ero praticamente sotto la stessa luce :-( comunque le foto mi piacciono perchè rendono bene l'idea di casa e di dolce autunnale, proprio grazie alla luce bassa e soffusa :-)
Giuliana Manca ha detto…
Che meraviglia questo dessert!!!!!
Caterina Pili ha detto…
hai ragione Francy la luce gli scorsi giorni non era delle migliori per fare le foto , io le facevo fuori nel balcone sempre con la paura che la mia vicina uscisse e vedesse il panorama(piatti in bilico sopra assi di legno pilati sopra scatole delle scarpe) si sarebbe fatta due risate , comunque il bunet è uno dei miei dolci preferiti, voglio provare la tua versione , ciao un abbraccio!
Francesca ha detto…
grazie cara!
Francesca ha detto…
ehehehe....Un bacio a te, cara
elenuccia ha detto…
Sai che non l'ho mi fatto e neanche mangiato? Secondo me la foto è stupenda, perchè dici che la luce non è bella? non sono un granchè con i budini e cose simili però ho realizzato in questo momento che la mia nipotina adorerebbe questo dolcetto, quindi ovviamente credo che lo farò molto presto
Peanut ha detto…
Guarda che la seconda foto invece è bella!
...Mi cacci se ti dico che di cose che ci si avvicinano ho assaggiato solo il gelato crudo di grezzo al gusto bonet??! :'D però era buonissimo! magari non potrò ripetere questo, ma l'abbinamento di ingredienti sicuro!
Un bacione Fra e scusa se ti ho un po' trascurata utlimamente :*
Francesca ha detto…
davvero???? allora ti ringrazio tanto Ele <3
Francesca ha detto…
No che non ti caccio....però....senti...ma neanche se il latte è di soia e le galline sono felici felicissime ( quelle del vicino, intendo) saresti disposta???? ^_^
Clara ha detto…
Ottima idea!
Erica Di Paolo ha detto…
Ahahahahahah Francesca, le uova di galline felici mi piacciono un mondo!!!
Da buona piemontese amo il bonet e questi cappelli che tanto ti hanno fatto dannare nella fotografia, io li adoro enormemente.
Deliziosi, sei magica!!
Elena Bruno ha detto…
Ancora più goloso con le mandorle :-)
Miu Mia ha detto…
Ciccina perché parli di foto venute male?
Dì la verità vuoi che tutti ti dicimo che son fantastiche... e come potremmo non farlo? :D
Questa leccornia non l'ho mai assaggiata e mi piacerebbe invece un sacco farlo.. quand'è che mi inviti? :)
Francesca ha detto…
Grazie Clara
Francesca ha detto…
Grazie cara <3
Francesca ha detto…
^_^ grazie!!!!
Francesca ha detto…
perchè sono brutte bruttissime :(((( Un bacio mia carissima <3