Torta con farina di mandorle ( veg )

 Neanche quest'anno, nonostante tutti i buoni propositi, sono riuscita a preparare qualcosa di mostruosamente mostruso per Halloween, americanata da cui, però, pare non potersi sottrarre neppure in Italia. Come sempre lascio a persone competenti il compito di presentare fantasmini e zucchette intagliate ( andate da Iaia, giusto per citarne una a caso <3 ) mentre io vi propongo l'ennesimo dolce "salutista". Faccio premessa. Questo dolce lo devo dedicare a due persone. Due stupende persone: Iaia e Rossella.
Iaia perchè mi ha fatto recapitare quelle mandorle che vedete sullo sfondo. Mandorle meravigliose, buone come mai ne avevo mangiate, e arrivate direttamente dalla Sicilia, insieme a pistacchi, dolcetti e tanto amore. Ancora una volta Iaia ha dimostrato che persona meravigliosa è. E non lo dico per i regali, badate bene. Lo dico perchè Iaia lo è, meravigliosa, a prescindere. Lei, capace di farmi ridere o piangere senza mezze misure. Capace di creare creature meravigliose con la penna, ma anche solo con la parola. Capace di dirmi "Ti voglio brand".
La seconda persona a cui la dedico è Rossella, amica dolcissima, fotografa eccezionale, che con le mandorle sta lavorando e, più volte, ha detto di avermi pensata tra uno scatto e l'altro.
"Francesca, tu sei una mandorla". Un complimento bellissimo, considerando che io in effetti adoro questo frutto così grezzo e raffinato al tempo stesso, delicato, che riempie la vita ( i fiori ) e il palato senza stancarmi mai. 
Io sono una mandorla. Forse è vero: un po' dolce, un po' amara, scorza rugosa ma sotto tenerella.
Ok. Dato che chi si loda s'imbroda, passo oltre. 
La torta è nata dalla rilettura di una torta dalla Cucina Etica dolce dove si utilizzava il cocco. Io cocco non ne avevo ma, in compenso, avevo della farina di mandorle da terminare. Mi rammarico solo di non aver utilizzato quelle mandatemi da Iaia che, sicuramente, l'avrebbero resa migliore. Ma io, che sono mandorla, volevo tenere quelle "buone" tutte per me :) e utilizzare nella torta qualcosa di meno prezioso.  E' l'ennesimo dolce vegano, ergo senza uova, senza latte, senza burro. Ma incredibilmente leggero e soffice ( come si vede dalla foto ). Tra l'altro, avendo utilizzato uno stampo non esageratamnte grande ( 20 cm ) è rimasta bella alta. Forse un pochino sbriciolosa per essere tagliata e farcita con una cremina, ma se ne siete capaci e vi piacciono i dolci un po' più elaborati, avanti! Piccolo appunto che mi sento di fare è questo: io l'ho assaggiata e mi è sembrata soffice come una nuvola, mentre mio padre ha reclamato l'eccessiva pastosità in bocca.
Non vi resta che provare e farmi sapere :)

Torta con farina di mandorle 
[ veg ]
Ingredienti per una tortiera di 20-22 cm

250 gr di farina autolievitante ( o farina+ 1 bustina di lievito )
50 gr di fecola di patate
1 puntina di bicarbonato
140 ml di olio di semi bio
150 gr di zucchero ( anche di canna )
100 gr di farina di mandorle ( o di mandorle tostate e poi ridotte in polvere )
200 ml di acqua

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. Mescolate le due farine, la fecola, il bicarbonato e lo zucchero in una ciotola. In un'altra ciotola mescolate acqua e olio. Aggiungete i liquidi ai solidi, mescolando con un cucchiaio di legno o con le fruste. Versate il composto in una tortiera foderata con carta da forno ( la mia era di 20 cm di diametro, così che venga bella alta ) e infornate per circa 35', 40'. Fate la prova stecchino e quando uscirà pulito, spegnete. Fate raffreddare, quindi spolverizzate con zucchero a velo e servite.

Variazioni e suggerimenti:
- Invece della farina di mandorle utilizzate mandorle intere, sgusciate, tostate e poi frullate;
- Io ho utilizzato farina autolievitante per dolci perchè avevo sotto mano quella, ma farina 00 con una bustina di lievito va altrettanto bene;
- Per una versione gluten free sostituite la farina con quella di riso o con un mix di farine senza glutine ( che troverete in farmacia );
- Lo zucchero può essere anche quello di canna;
- L'olio può essere di semi o evo leggero;
- Per un sapore in più aggiungete della scorza di arancia grattugiata.

Commenti

  1. Mandorla, si secondo me ti si addice. Io incece sono fico d'india...spinosissimo ma dolcissimo dentro :-)
    vabbe' lasciamo stare. Secondo me hai fatto benissimo a tenerti le mandorle buone da mangiare nature, avrei fatto assolutamente la stessa cosa. Le cose veramente buone vanno mangiate in purezza, senza pasticciarle troppo. La torta ha un aspetto stupendo, mi piace questo suo colore che definirei etereo. La prima foto e' davvero bella, bravissima

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh, allora Ross ci ha azzeccato dici? Quanto alla scelta delle mandolre, quelle di Iaia sono troppo buone per metterle in una torta...roba da sballo. Un bacio e grazie

      Elimina
  2. Che meraviglia Franci <3 E' bellissima! E sono d'accordo con te, le mandorle di Iaia sono buone da mangiare così, da mettere in tasca nelle giornate più fredde per una merenda istantanea che restituisce energia...
    Un bacione :*

    RispondiElimina
  3. Che buona e leggera deve essere!

    RispondiElimina
  4. Mi piacciono tantissimo questi dolcetti leggeri e genuini...e come sempre le foto sono così belle che sembra di poterle assaggiare davvero :) A presto buon weekend!

    RispondiElimina
  5. Grazie per questa gustosa, quanto salutare, condivisone/visione dolce :) foto super!

    RispondiElimina
  6. La tua foto è stupenda! L'interno della torta si scorge super soffice...da tuffarcisi dentro! Adoro i dolci con mandorle/farina di mandorle...danno un jenesaisquoi, un valore aggiunto! La mandorla ti calza a pennello...rugosetta a parte! un abbraccio Francy

    RispondiElimina
  7. S'è vero che sei una mandorla, vieni qui e fatti assaggiare! :D
    Sono certa che il birbapapà avrebbe decretato anche lui la sofficità di questa bontà culinaria se l'avessi fatta a strati con il cioccolato in mezzo! :D
    Basta poco per comprarli... almeno col mio basta poco! u_u
    20 centimetri? Troppo piccola... basta solo per me! ^__________^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahaha..no, in effetti le rughe non ci sono ( e neanche i capelli bianchi, nonostante i miei 36 ann...ehm paia di scarpe ;) ) Un bacio cara

      Elimina
  8. Questa la faccio.Adoro le mandorle ! Credo Che siano uno degli ingredienti della "segretissima" ricetta della "Torta Paradiso" del pasticcere Genovese "Puggelli. " ( se visitate Genova , dovete andare da Puggelli e gustare una tortina Paradiso, farcita di zabaione SLURP !)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero! io e il mio fidanzato andiamo spesso a Genova: proveremo!!!!!

      Elimina
  9. senti riprovo.
    PROVA. PROVA.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande!! Funziona, funziona!
      Meraviglia di tutto, in questo post.
      Venerdì ero così frustrata di non riuscire a commentare che solo dopo averlo condiviso sulla mia paginella fb mi sono placata.
      Ma oggi cos'è? blogger ci vuole bene?
      Buona settimana amica.

      Elimina
    2. sento Forte e chiaro...prova prova...biii ciiii...:) <3

      Elimina
  10. Ecco, appena vista mi è venuto proprio da scrivere che sembrava "una nuvola soffice", epoi vedo che è così che l'hai definita anche tu. Perchè è proprio ciò che sembra dalla foto :)
    Ci toccherà fare sto sacrificio e provare :D ..voglio anch'io le mandorle di Iaia però! :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come direbbe rachida di master Chef: Graziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii <3

      Elimina
  11. Sarà anche vegana, ma dalle foto sembra davvero buona!!!! Complimenti!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!