Pasta fredda con pesto di rucola e menta

Eccomi. Purtroppo sono tornata. Purtroppo, lo sottolineo, perchè sono stati dieci giorni meravigliosi. Meravigliosi sotto tutti i punti di vista: la città, la compagnia del mio amore, le persone meravigliose incontrate ( Chiara Bellasio, nello specifico. Incontrarla di persona è stato un piacere immenso perchè Chiara, oltre ad essere una grande professionista, è una ragazza di una bellezza e dolcezza infinite. E' stato il mio punto di riferimento a New York e spero che sia stato l'inizio di una bella amicizia perchè a Chiara è facile affezionarsi subito ). 
Tutto. 
Ho vissuto la città come la si può vivere in dieci giorni che volano troppo in fretta, ma l'ho vissuta.
Ve ne parlerò a tempo debito: intanto avrei bisogno della Vostra collaborazione sull'organizzazione dei prossimi post.
Preferite una sorta di diario di viaggio ( magari suddiviso in due-tre puntate), o liste di posti da visitare, locali in cui mangiare o cosa? Fatemi sapere nei commenti qua sotto o sulla pagina di Facebook. 
Tornando alle ricette, e non nascondendovi che ho pensato di mollare tutto, blog compreso, vi regalo qualcosa di semplicissimo e ancora estivo dato che la bella stagione non è ancora finita ed è bene approfittare delle ultime giornate soleggiate per mangiare qualcosa di fresco e leggero. 
Una pasta fredda ( ancora!!!!), da condire con un pesto semplicissimo. Anche questa volta, come nella ricetta dei risoni, non c'è un vero e proprio procedimento, non c'è una vera e propria ricetta, nè delle vere e proprie dosi. 
Io vi posso dire cosa e quanto ho usato io, ma voi ritenetevi liberi di giocare come credete. Aspetto i vostri suggerimenti su come organizzare i post newyorkesi.

Pasta fredda con pesto di rucola e menta
Ingredienti ( per circa 2 persone )

50 gr di rucola fresca
un rametto di menta
1 spicchio di aglio
olio evo q.b.
sale
1 cucchiaio di pinoli
Pasta formato corto ( tipo pennette rigate )

Preparazione
Nel mortaio ( o in un minipimer) mettete la rucola lavata, la menta, i pinoli, l'aglio e incominciate a pestare. Aggiungete a filo l'olio fino ad ottenere un composto cremoso ed omogeneo ( eventualmente allungatelo con del'acqua di cottura della pasta). Aggiustate di sale e mettete da parte. Intanto fate cuocere la pasta ( 70 gr a testa circa ) e scolatela al dente; passatela sotto il getto dell'acqua fredda per farla raffreddare. Conditela col pesto, mescolate e servite.



Commenti

Miu Mia ha detto…
Io sarei felicissima di poter avere spunti su luoghi assolutamente da visitare, quelli invece out (se ce ne sono! -_-'), dove mangiare, di cosa riempirsi gli occhi e la valigia! E contemporaneamente un resoconto sul viaggio (vedere è meglio che leggere solo, eh!) magari corredato di foto e appunti di viaggio! :D
Mamma mia che lavoraccio... non ti invidio proprio! XD
E' probabile che quest'anno passeremo Natale a NY, quindi leggerei tutti i tuoi post con un'avidità degna di zio Paperone con l'oro!
Per il momento però, bentornata di cuore... e bentornati piatti saporosi! :)
Giuliana Manca ha detto…
Anche io ho amato NY alla follia e non vedo l'ora di ritornarci anche con mia figlia!!!!! Ottima questa pasta fredda e ...non mollare mi raccomando!
valerita ha detto…
Non mollare! Sei troppo brava!
Bianca ha detto…
Franci! Non puoi mollare!! Questo blog ormai é parte di te.. leggere i tuoi post, con i tuoi pensieri, le tue riflessioni, le tue idee.. vedere il mondo come lo vedi tu attraverso le tue foto..non puoi privare te e noi di questa comunicazione privilegiata, tipo grande famiglia! Mi mancherebbe troppo.. poi ovvio, devi fare quello che ti fa stare meglio! Questa é l'unica cosa che conta davvero!
Bianca ha detto…
Dimenticavo.. a me piacerebbe diario di viaggio.. cosí potrei immaginare di farlo con te!
Arianna Frasca ha detto…
Che spettacolo! Sia la pasta sia il tuo viaggio, e poi che bello, hai conosciuto Chiara ^^
Peanut ha detto…
Cosa?? E perchè mai, abbandonare il blog? Te lo perdonerei (forse) solo se lo facessi per lasciare tutto e rifarti una nuova vita con una nuova identità a New York.
Ti ho visto felice, e ed ero felice con te. Ma il fatto che tu sia di nuovo qui non vuol dire che non potrai far di nuovo tuoi quegli attimi di felicità. Hai solo imparato, o forse ricordato, cosa significa, e adesso credo che sarà molto più facile non dimenticarlo.
A me interesserebbe molto la lista con i posti in cui mangiare e da visitare, ma perchè dovrebbe essere qualcosa di esclusivo rispetto al diario di viaggio? Voglio dire, non può essere integrata nel diario a puntate?

Quanta luce in questa foto, adoro le fotografie così luminose. E mi piacciono tanto anche i pesti :)
E come sai, anche le tue non-ricette, le tue "idee".
Mi mancheresti troppo.
Un abbraccio stretto stretto
Francesca ha detto…
Voi siete dei tesori e vorrei potervi abbracciare tutte:) Non lo abbandonerò il blog,ma a volte mi tendo conto che cucino solo per il piacere di fotografare e non più per me. fotografare però mi piace,scrivere anche e a Ny ho scoperto il piacere di immortalare animali, luoghi,persone..Chissà che non cambi strada o,meglio,chissà che il blog non diventi qualcosa di più?Quanto ai post farò una sorta di diario integrato ;) Non nove post perché vi annoierei,ma quei tre o quattro sui posti da vedere,suiocali da provare e sulle dritte da tenere presenti :) Ho provato anche qualche locale veg,ergo è meglio che ne parli:) Quanto al commento di Arianna su Chiara che dire?è vero:è stato bellissimo perché Chiara è stupenda :) Un bacio e grazie a tutte <3
dialoghiincucina.com ha detto…
Ciao Francy,

Scusa se mi intrometto ... Mi presento, sono L. di Dialoghi in CucinA! Sono nuovissima al mondo dei blog, di fatto l'ho appena creato, ispirata e affascinata da blogs bellissimi e pulitissimi come il tuo.
Per me e' un mondo ancora tutto da scoprire, ma ci tenevo tantissimo ad aprire questa pagina perche' e' un progetto in cui credo molto. Avrei voluto contattarti piu' in la', dopo aver messo un po' di carne al fuoco. Ma non ho resistito perche' in questo momento sono a NY per lavoro, e sono troppo curiosa di leggere della tua prospettiva su questa citta' che io amo/odio.

Complimenti per il blog e per la ricetta! Ma soprattutto per la pulizia della foto.

Spero ci sentiremo presto presto.
Un abbraccio forte forte

L.
Francesca ha detto…
Grazie di cuore per i complimenti e in bocca al lupo per la nuova avventura! Quanto ai post su NY, io cerco di affrettarmi, ma scriverli è molto impegnativo e spero di riuscire a pubblicarne almeno uno prima della tua partenza dalla mia città preferita...in caso contrario fammi pure tutte le domande che vuoi e cercherò di risponderti .) Un bacio
dialoghiincucina.com ha detto…
Grazie della risposta Francy!
Ci sentiamo presto... e non mollare il blog please!!!!
Francesca :D ha detto…
Mmm deve essere buonissima �� e poi vorrei anche io avere così tante persone che interagiscano con me nel mio blog ma mi sa che è ancora presto ��
Francesca ha detto…
Grazie Francy <3