29/07/14

Latte di avena


Inauguriamo la settimana con una cosina semplicissima e che riprende il tema dell'ultimo post ( i post a tema..mica male come idea!). Prima, però, una confessione. Non sono mai stata una grande amante del latte vaccino. Anzi, a ben pensarci non ricordo di averne bevuto un bicchiere, bianco o macchiato che fosse. Tenendo poi conto che il formaggio non lo mangio, il latte intero/scremato/parzialmente scremato potrebbero anche sparire dalla circolazione, per quanto mi riguarda. Mangio lo yogurt, è vero, ma più per problemi di reperibilità di quello di soia che per altro.
Rimane il latte contenuto in alcuni alimenti ( leggi gelati, biscotti e quant'altro non ho voglia di autoprodurre) o il goccio che mi concedo quella volta che decido di prendere al bar un caffè macchiato, ma dato che non ho intolleranze ed il mio è un discorso di gusto personale, direi che non me ne faccio un problema se, per vie traverse, lo introduco.
Resta il fatto che il latte, nella mia "dieta" quotidiana gioca un ruolo importante: lo metto nei cereali al mattino, ne aggiungo un po' alla frutta che mangio per merenda, spesso lo utilizzo anche per cucinare ( nei curry, ad esempio ). Facile intuire che tutto 'sto discorso era per dichiarare il mio amore al latte vegetale. 
E dico proprio "amore" dato che, come dicevo sopra, l'ho sempre bevuto per piacere e senza costrizioni salutistiche di alcun tipo: mi piace proprio, di soia o di riso che sia. 
Ovviamente ho le mie preferenze, e mentre alcuni latti sono davvero buoni, altri lo sono meno, ma resta il fatto che appartengo a quella cerchia di persone che davanti all'idea del latte di soia, non solo non storcono il naso ma, anzi, gioiscono. Generalmente uso quello confezionato ( Alpro )  ma una tantum non disdegno l'home made che permette di risparmiare e personalizzare meglio i prodotti. 
Dopo aver fatto il latte di soia, ho deciso di lanciarmi a peso morto su quello di avena dato che mi avanzavano dei fiocchi dalla preparazione dei biscotti. 
E torniamo all'inizio del discorso: l'avena. Questo cereale così versatile e che a me piace tanto. Dopo i biscotti ci facciamo anche il latte, cosi che possiamo pucciarli dentro a qualcosa, quei biscotti, no? Prepararlo è una passeggiata. Basta mettere a bagno i fiocchi di avena per una notte, poi frullarli e filtrare il liquido. Stop. E poi via col divertimento dato che, chiaramente, potete berlo in purezza oppure utilizzarlo per gli usi alimentari più disparati. Vi lascio la ricetta base per mezzo litro di latte: a Voi la personalizzazione. Buona settimana!!!
Latte di avena
Ingredienti per mezzo litro di latte

50 gr di fiocchi di avena
500 ml di acqua
Opzionale: 1 siliqua di vaniglia, succo di agave, malto, zucchero....

Preparazione
Mettete a bagno i fiocchi di avena nell'acqua per una notte: metteteli in una ciotola, copriteli con l'acqua, coprite la ciotola con un telo e mettete in frigo. Il mattino dopo prendete il mixer e frullate il tutto per due, tre minuti. Filtrate il composto *con un colino a maglie fini, o con un telo e conservate il liquido in una bottiglia per due o tre giorni. Io ho aromatizzato il mio latte con una siliqua di vaniglia, un pizzico di sale e un cucchiaino di succo di agave. Sbattete bene prima di consumare.
* quello che resta nel colino ( l'okara ) potete utilizzarla per fare polpettine, dolci, oppure unirla a del latte e a frutta fresca e secca per ottenere un overnight oat meal un po' particolare.

Variazioni e suggerimenti
- Aromatizzate il latte con un pizzico di sale se decidete di utilizzarlo per preparazioni salate;
- Aggiungete un pizzico di cannella per una versione molto aromatica;
- Per la versione "chai" aggiungete cannella, zenzero, noce moscata e pepe;
-Utilizzi dolci: smoothies vegani, gelati, dolci al cucchiaio, per macchiare il caffè o fare una cioccolata calda..
- Utilizzi salati: nei curry, per mantecare risotti, per allungare salsine...


19 commenti:

  1. Risposte
    1. grazie!!!! sono content che ti piaccia!!!!

      Elimina
  2. Ma che buono!! Io invece amo il latte, ma sono piuttosto intollerante. Me lo lascio così come premio della domenica, un bel cappuccino fatto a casa con una fetta di torta o dei biscotti preparati da me! L'avena però in casa mia non manca mai, la mangio praticamente tutte le mattine nello yogurt magro (che invece digerisco benissimo) oppure nelle minestre di verdure. Non avevo mai pensato al latte, che proverò subito perché amo fare il gelato fatto in casa!
    Grazie mille della ricetta!
    Rubina

    RispondiElimina
  3. A differenza tua amo tutto quello che contiene latte, e anche se non mi fa bene, visto che sono intollerante, non posso farne a meno... ma il latte d'avena è a dir poco divino!!!!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Primo: quella foto è una meraviglia!!!!!!
    Amo l'avena in tutti i modi, come cereale cotto, in fiocchi, in crusca e anche il suo latte. Anzi, il latte di avena è proprio il mio latte preferito. Lo trovo delicato e versatile, gustoso e intenso. Non posso che darti ragione in tutto quello che scrivi e non posso che dirti "davvero è così semplice????". Ci proverò ^_^
    Un bacione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazieeeeeeeeeeeeeeee^_^i complimenti sulle foto mi riempiono sempre di orgoglio: grazie davvero! Seconda cosa: è facilissimo, certo ^_^ Prova prova.

      Elimina
  5. Sempre amato il latte, sì, anche quello di mucca, sob. E ne ho bevuto tanto, tanto, soprattutto in un periodo della mia vita in cui si può dire che era la mia fonte di "alimentazione" principale (arrgh D:)
    Tuttavia, non mi è venuto assolutamente difficile sostituirlo con quelli vegetali, e quando ho scoperto tutti quelli che esistevano (e che continuano a uscire, sempre nuovi!) ho abbandonato senza problemi la pappa del vitellino alla scoperta di nuovi lidi. Mi piacciono tutti, quello d'avena sicuramente tra i preferiti ;)
    Ho scoperto solo da poco si potesse fare anche dai fiocchi, decisamente più veloce e comodo d'estate rispetto a quello coi chicchi!
    Baci Fran :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oh Lucry, allora aspetto lo yogurt :)))) Bacio bella stella

      Elimina
    2. oh Fra, io stavolta non ho capito :D che yogurt?!

      Elimina
    3. Lo yogurt di avena:)))

      Elimina
  6. Appena finito di preparare il latte di mandorle, arrivo qui e vorrei rimettermi subito all'opera con questo.
    Il latte d'avena non l'ho mai provato e non sapevo nemmeno che per farlo si usassero i fiocchi (credevo il chicco!), ma vista la facilità credo mi cimenterò molto presto.
    Giulia

    RispondiElimina
  7. Confesso di conprare il latte regolarmente per preparare lo yogurt: lo mangio tutti i giorni e non me ne privo nemmeno quando sono in trasferta, a meno di non essere in albergo. Però non disdegno affatto il latte vegetale di ogni sorta, perchè mi piace usarlo al posto di quelli vaccino quando nelle ricette è richiesto il latte!
    Proverò anche questo, visto che l'avena è una presenza fissa da me :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo yogurt lo mangio anche io e mi piace (soprattutto quello bello denso), ma mi piace anche quello vegetale che però è più difficile da reperire e con meno gusti :) Se provi questo latte, fammi sapere ^_^

      Elimina
  8. Ciao volevo chiederti cosa intendi per conservare 2/3 gg in frigo? Prima di utilizzarlo o è una scadenza? Grazie anticipatamente lo proverò.

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!