Crema di caffè [senza latticini]

Pensavo, qualche giorno fa, che non sarebbe una brutta idea quella di fare una specie di "amarcord culinario". Ok: come al solito le mie iniziative non sono nulla di esaltante o di innovativo, molte le lascio per strada etc etc, però riproporre qualche vecchia ricetta, fatta e postata secoli fa, magari con foto che non mi avevano soddisfatta, non sarebbe una brutta idea. Anche perchè alla fin fine sono una tipa molto abitudinaria e a volte non ho proprio voglia di studiare nuove ricette, nonostante i libri di cucina che oramai invadono casa: meglio i porti sicuri in cui rifugiarsi quando non sai che pesci prendere. E allora ben venga la Quattro quarti, classica o un po' diversa, il Crème Caramel, la Panzanella e tante altre cose. 
Ecco, a tal pro ho pensato che qua non avevo reso giustizia a una delle mie preparazioni ricorrenti: la Crema di caffè. Non AL caffè, ma proprio DI caffè, dato che questo dolce al cucchiaio vede come ingrediente protagonista assoluto la bevanda più amata degli italiani. 
In sostanza non è molto diversa dal classico Crème Caramel, o da una Crème Brulèe senza lo zucchero in superficie: uova, zucchero, cottura a bagnomaria in forno. Solo che qua la parte liquida non è la panna o il latte, bensì caffè. 
Ora: lo so che di creme, budini, mousse e similia al caffè in giro per la rete ne troverete a bizzeffe, ma più difficile è scovare qualcosa che preveda solo ed esclusivamente il caffè. Infatti, non per vantarmi ma quello che giusto è giusto,la ricetta l'ho vista su un vecchissimo numero di A Tavola, e poi più niente.
E' però davvero semplice e ci permette di preparare un buon budino anche se ci troviamo nelle seguenti situazioni
a) siamo senza latte ( a me capita: utilizzando solo latte vegetale, il 90 % delle volte sono sprovvista di quello vaccino e se decido di fare un dolce che lo richiede, e il dolce de quo è destinato a ospiti non vegetariani, che faccio?)
b) abbiamo ospiti intolleranti ai latticini e vogliamo proporre loro un dolce senza utilizzare quelli vegetali che magari non incontrano le simpatie di tutti
c) una combinazione delle due prime ipotesi.
Voglio dire: polvere di caffè ne abbiamo tutti no ? Ok, qua non ne basta uno, ma se abbiamo la moka grande facciamo abbastanza in fretta ad ottenere la parte liquida del nostro dolce. Il risultato è spettacolare, e prova ne è il fatto che ogni volta che lo faccio finisce sempre in un battibaleno. Al contrario di quanto si può pensare, il sapore del caffè è delicato e non aggressivo: certo, non servitelo ai bambini, ma non abbiate timore di mangiare un dessert troppo "strong" perchè non è questo il caso. 
Innumerevoli le varianti, che vi lascio al fondo della ricetta: precedentemente lo avevo fatto come un Crème caramel classico e cioè con tanto di caramello sul fondo. Questa volta, invece, dato che non avevo voglia di sformarlo, l'ho preparato in cocottine da porzione, senza caramello ( ma nulla vi vieta di cospargere un po' di zucchero di canna in superficie e di farlo bruciacchiare ) e l'ho servito così, in purezza e senza troppi fronzoli. Decidete Voi come preferite. Un abbraccio e grazie per l'estrema dolcezza con cui commentate i miei post: Vi voglio bene
*** *** ***
Crema di caffè ( senza latticini )
Ingredienti per due porzioni ( o tre più piccine )

2 uova bio
250 ml di caffè non troppo ristretto
4 cucchiai di zucchero di canna

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. 
In una terrina sbattete le uova con lo zucchero fino a renderle spumose, quindi unite a filo il caffè. 
Mescolate e versate il composto in due ( o tre ) cocottine da porzione che possano andare anche in forno. Cuocete a bagnomaria per circa 35'. Fate raffreddare e conservate in frigo fino al momento di servire.

Variazioni e suggerimenti:
- Se volete servirla a dei bambini sostituite il caffè con quello di orzo e spolverizzatela di cacao;
- Se l'idea di utilizzare solo caffè vi spaventa, usate 150 ml di latte ( o di panna ) e 100 ml di caffè;
- Aromatizzatela con cardamomo o scorza di arancia grattugiata;
- Aromatizzate la preparazione con una grattata di Fava Tonka o una puntina di vaniglia;
- Per la versione "budino" versate la preparazione in piccoli stampini imburrati, procedete come nella ricetta, quindi dopo averli fatti raffreddare capovolgeteli in un piattino.

Commenti

  1. Direi che questa versione è deliziosa! Sicuramente il sapore del caffè sarà piuttosto deciso ma non credo troppo forte... Non sono in genere un'amante dei budini, panne cotte e simili, proprio per la presenza forte ed a volte prevalente, dei latticini, che li rendono secondo me un po' pesanti. Questo sembra buonissimo, lo proverò molto presto anche perché è veramente veloce da fare! Brava!

    RispondiElimina
  2. E' bellissimissimo! (si può dire?) :-)
    L'idea dell'amarcord culinario mi piace, anche perchè questa ricetta me l'ero persa ed è proprio un peccato!
    Buona giornata bella e un bacione :-*
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Virgiiiiiiiiiii <3 Un abbraccio

      Elimina
  3. Mi hai catturato con le tue immagini, affondo il cucchiaino in questa meraviglia golosa!
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. ma lo sai che mi ispira proprio?! Mi sa che scopiazzo alla grande...eheheheh ;)
    baciotto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazieeeeeeeee Simo..scopiazza scopiazza ^_^

      Elimina
  5. Fra, l'ho messa nelle ricette preferite della lista to-do! Sarà che ho un debole per le consistenze così morbide e per le cocotte... belle anche le foto e che dire del cucchiaino super vintage?! ;-)

    RispondiElimina
  6. L'idea è bellissima, da tenere presente come dolce "di salvataggio" quando non si ha nulla in casa. E non ho dubbi che sia ottima: quel pezzetto sul cucchiaino rende perfettamente l'idea!
    A presto
    Giulia

    RispondiElimina
  7. Quanto mi piace! Non avrei mai pensato che dal semplice caffè (che adoro) si potesse ottenere una simile bontà!!! Complimenti (come sempre, anche per le magnifiche foto)...un abbraccio :*

    RispondiElimina
  8. Mi piace mi piace mi piace!!! adoro i dolci al caffè caffè e l'idea di un dolce praticamente solo a base di caffè mi intriga supertantissimooooooo. E poi l'aspetto è davvero da leccarsi i baffi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ele-tesoro <3 Un bacione grande

      Elimina
  9. io sono la classica salutista noiosa.. tanta verdura, solo cereali integrali.. no fritti, pochissimi latticini, poca/nulla carne, pochissimi dolci, lontana mille miglia dallo zucchero, bla bla bla.. ma se c'è una cosa a cui mai saprei dire di no è il caffè..
    questo dolce mi coglie nel segno e credo attenderò non più di 24 h prima di farlo.
    adoro.. il caffè, il dolce e pure te! ,-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe, mi sa che tu mi bacchetteresti per i gelati che mangio tutti i gg in estate :)))) Però il resto della giornata solo cose sanissime eh!!!!! ^_^ Un beso

      Elimina
  10. Bella pensata.
    Facile, economico, comodo................perfetto per le mie esigenze di caffeinomane estrema!!!!:))))
    Da ricordare!

    RispondiElimina
  11. Ti appoggio in pieno l'idea! E anche questa crema di caffè ;-)

    RispondiElimina
  12. E dov'è il mio commento? *_*
    Io l'avevo lasciato! -_-'
    A parte i complimenti a questa mitica, nonché semplicissima, crema di caffè, dicevo anche quanto mi avesse incantato la tua quattro quarti... e che, ecco... ne volevo un pochino! u_u

    RispondiElimina
  13. è una ricetta molto interessante ma le altre creme di caffè non mi piacevano questa invece è da provare :-)

    RispondiElimina
  14. Grazie di cuore a tutti e benvenuto Carmine!!!!

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!