Mattonella di ricotta (senza uova)

Prima di togliermi dalle scatole per cinque giorni, ancora qualche ricettina: una, massimo due e poi ci sentiamo direttamente da Londra dove sarò, salute permettendo dato che sono giorni in cui ho (tanto per cambiare) qualche rogna, sarò dal 23 al 28 maggio. Intanto, dicevo, una cosina ideale per addolcire il week end.
Dopo qualche ricetta assolutamente cruelty free (vegana per dirla con parole semplici), facciamo una piccola trasgressione, senza discostarci troppo dai soliti dictat del blog che sta prendendo una vena sempre più marcatamente salutistica anche se la sottoscritta, lo ammetto, non è sempre ligia (per la cronaca: è ricominciata la "dieta del gelato". Ecco). Ma non parliamo di me.
Parliamo invece di un dessert bello fresco, forse un po' lunghetto da preparare, ma tutto sommato semplice. Tra l'altro, e qui rispunta la vena salutistica della cosa, è adatto a chi non può assumere uova.
Si parla sempre di celiachia, o intolleranza ai latticini, ma dimentichiamo che tante persone non posso assumere uova.
Nel blog ci sono tante ricette senza questo ingrediente, a parte quelle vegane che va da sè non le contengono, quindi non sarà difficile trovare alternative valide per gli intolleranti.
Ecco, questa è una di quelle. Una mattonella dolce, che ricorda molto il tiramisù, ma con una crema a base di ricotta ( più leggera rispetto a quella fatta col mascarpone) e una base a base di pan di Spagna. Tutto senza uova. Ricetta facilmente veganizzabile dato che qui avevamo imparato a fare la ricotta veg, ricordate?
Il Pan di Spagna è quello buonissimo della mia Katy, che ho copiato spudoratamente: è una ricetta di sicuro successo, quindi provatela senza indugio ogni volta che avete bisogno di una buona base da cui partire. Il resto è un gioco da ragazzi. Per comodità vi consiglio solo di preparare il Pan di Spagna il giorno prima e di comporre la mattonella qualche ora prima di servirla in modo che i sapori si amalgamino bene. Addirittura potete preparare la base due giorni prima, comporre il dolce il giorno dopo e servirlo successivamente. Tipo che fate il Pan di Spagna oggi, assemblate il tutto domani e domenica avete il vostro bel dessert fresco! Buon week end.

Mattonella di ricotta senza uova
Ingredienti per 6 persone

Pan di Spagna veg:
200 gr farina 00
100 gr fecola di patate
150 gr zucchero a velo
1 bustina lievito
3 cucchiai olio di semi bio
1 cucchiaino di curcuma (facoltativo)
3 cucchiai di fecola di patate+3 cucchiai di acqua

Per la farcia:
300 gr ricotta
80 gr zucchero
50 gr uvetta

Per la bagna:
150 ml acqua
1 cucchiaio zucchero
1 cucchiaio di Marsala
Cacao per spolverizzare

Preparazione
Per il pan di spagna: in una ciotola miscelate 3 cucchiai di fecola con 3 cucchiai di acqua. Versate sopra lo zucchero a velo e incominciamo a montare con le fruste; se risulta troppo asciutto, aggiungete poca acqua. Deve crearsi una "crema" di zucchero. Unite la farina e la fecola setacciate (la curcuma se la usate) e il lievito. Mettete al centro l'olio e mescolate con le fruste, aggiungendo piano acqua fino a formare un impasto della giusta densità. Rivestite una tortiera di 22 cm di diametro con carta da forno, versate il composto e infornate a forno preriscaldato a 180° per 35-40 minuti. Lasciate raffreddare.
Il giorno dopo preparare la farcia: Mescolate la ricotta con lo zucchero fino ad ottenere un composto soffice (se fosse il caso aggiungete qualche cucchiaio di latte), quindi unite l'uvetta prima ammollata in un po' di Marsala e scolata.
Preparate la bagna: sciogliete lo zucchero nell'acqua e aggiungete il Marsala. Mettete questo composto in un piatto fondo ma abbastanza largo.
Componete il dolce: rivestite con la pellicola uno stampo da plum cake di 20 cm circa di lunghezza ma abbastanza alto, ritagliate dal pan di spagna delle strisce di dolce larghe due dita e della lunghezza dello stampo. Bagnate le strisce con la bagna, quindi fate un primo strato dentro lo stampo, premendo bene le strisce di pan di spagna l'una contro l'altra, coprite con la crema di ricotta, fate un altro strato di pan di spagna bagnato, un altro di ricotta e terminate con un'ultimi strato di pan di spagna* Chiudete con la pellicola e mettete in frigo. Al momento di servire capovolgete il dolce su un piatto, togliete la pellicola, spolverizzate con cacao e servite.

*questo è quanto sono riuscita a fare io, che avevo uno stampo abbastanza alto. A voi potrebbero venire due soli strati o tre, terminando con quello di ricotta.

Variazioni e suggerimenti:
- Per una versione totalmente veg utilizzate la ricotta di soia, oppure del tofu;
- Se il dolce è destinato a bambini, sostituite il Marsala con del latte o con del caffè d'orzo;
- Per una versione ancora più fresca unite qualche fragola tagliata a pezzetti e qualche scaglia di cioccolato;
- Se volete la versione Tiramisù togliete l'uvetta della farcia, bagnate il pan di spagna con caffè ristretto e spolverizzate con cacao;

Commenti

An Lullaby ha detto…
Ecco un'altra sostenitrice della "dieta del gelato" ;P Però lo sostituirei volentieri con una fetta della tua mattonella, sai? Sembra avere una consistenza irresistibilmente soffice :) Voglio assolutamente provarla! Buon viaggio Francy :)
Francesca ha detto…
ahahah, certo :)))) Io da maggio a settembre non mi salto un giorno anche perchè mentre col freddo il gelato non mi attira, d'estate il mio corpo lo chiede proprio.....^_^ Un bacione
Zucchero e zenzero ha detto…
Ma sai che è proprio bello questo dolce? Lo segno tra le cose da fare al più presto! Tra l'altro le uova in queste preparazioni di solito sono a crudo e in estate non è esattamente sicuro...
Bravissima! :-*
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! sono contenta che ti piaccia .)))) Un bacione
Clara ha detto…
Magnifica!La faccio subito
Arianna Frasca ha detto…
Adoro le trasgressioni ;-)
alicegrandi ha detto…
Proprio una bella e buona trasgressione ;) Buona vacanza!!
Francesca ha detto…
Gtazie Alice ^_^