27/03/14

Ciambella di mele ( e banana )


Devo essermi persa un pezzo...è chiaro. Eravamo a giugno, mi sono addormentata un attimo e vi sono svegliata a novembre. I fiorellini che vedo sugli alberi sono finti, o miracolosamente conservatisi nei mesi estivi. Non c'è altra spiegazione data la pioggia di questi giorni e la temperatura virante al glaciale. Avevo giusto fatto il cambio dell'armadio e mi ritrovo nuovamente ad indossare il cappottino rosso. No ma va tutto bene: qualche settimana e potremmo pensare a Natale, a Capodanno e a ricchi premi e cotillon. Torniamo seri.
Con questa temperatura una bella torta di mele casca a fagiuolo.
A parte che, come per il cioccolato, è sempre ora della torta di mele e ne ho preparate almeno due degne di nota, ma questa è particolare, ergo urge postarvela (della seconda, magari, ve ne parlo quando sarà arrivato l'autunno..quello vero, intendo).
Una classica torta di mele col trucchetto.
Piccola premessa, doverosa direi : fino a qualche anno fa odiavo le banane. Mi si diceva "banana" e io avevo le convulsioni. Sarà che io amo la frutta acerba, quella che ti lega la bocca, e la banana è sempre molliccia e viscidina ( e di provare quelle verdi non ne ho voglia), fatto è che non mi andava giù. Poi, poco alla volta, ho incominciato ad apprezzarla (nel gelato vegano, ad esempio) e ad introdurla nella mia dieta quotidiana.
La mela rimane il mio frutto del cuore, quello con cui completo la colazione (la colazione non è tale se non comprende anche la mela) e con cui faccio merenda, ma la banana. Ecco, sì: nel porridge del mattino (come sanno gli amici che mi seguono su Instagram) o nello yogurt del pre nanna, qualche rondella ci sta bene e non manca mai. Se con la cannella anche meglio. E nel caffè, avete già provato?
Capita, dunque, che casa mia pulluli di banane e, anche se cerco di non comprarne mai troppe rispetto a quelle che consumerò (faccio i conti, sì), a volte succede che qualcuna diventi troppo nera e alla signorina sottoscritta non vada più.
Che si fa? si lasciano marcire e poi si buttano? giammai! Si mettono in una torta.
Ora, non ho fatto nulla di strano: è una vita che i vegani professano come la banana sia un egg replace fenomenale, insieme ai semi di lino e a quelli di chia. Io, semplicemente, riprendendo il discorso che faceva Lucry, penso che non sia necessario utilizzare chissà quali trucchi e ricorrere ai semi di Chia che sono sì pieni di virtù ma anche costosissimi.
Per carità, li ho e li ho utilizzati anche io (a breve un esperimento), ma non sono indispensabili. La polpa della banana schiacciata va benissimo anche se non andiamo sventolando ai quattro venti che è un "finto uovo": semplicemente riusciamo ad ottenere una bella torta di frutta senza utilizzare prodotti di origine animale. Forse ho fatto un discorso un pochino contorto, ma spero di essermi spiegata e, ciò che più mi preme, spero di aver ancora una volta fatto capire che le ricette vegane sono qualcosa di normalissimo: questa è una banale ciambella di mele e banane, da fare non solo se siete vegani ma anche se avete voglia di dolce e avete finito le uova. Perchè capita, no? Tutto chiaro? ^_^ P.S. chiedo scusa per le brutte foto fatte, peraltro, all'imbrunire e a torta appena sfornata...
Ciambella di mele ( e banana)
Ingredienti per uno stampo da ciambella di circa 18 cm

150 gr di farina 00
50 gr di zucchero
1/2 banana matura
1 mela grossa
Latte vegetale q.b.
1/2 bustina di lievito
cannella

Preparazione
Preriscladate il forno a 180°. Con una forchetta schiacciate la polpa della banana, mettetela in una ciotola, quindi unite lo zucchero e mescolate con una forchetta o con un frustino fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungete la farina setacciata col lievito alternandola con un po' di latte fino ad ottenere una pastella non troppo liquida. Sbucciate la mela, tagliatela a fettine sottili, quindi unitela all'impasto. Unite anche un pizzico di cannella in polvere e mescolate. Versate il composto in uno stampo a ciambella oliato e infarinato, quindi fate cuocere per circa 35'-40': uno stecchino inserito all'interno dovrà uscire pulito. Fate raffreddare, sfornatela e cospargetela di zucchero a velo.

Variazioni e suggerimenti
- La mela può essere sostituita con una pera dalla polpa soda e poco acquosa;
- Per la versione senza glutine utilizzate farina apposita gluten free, oppure farina di riso;
- Il latte vegetale può essere di soia, di riso o di avena, ma se non siete vegani potete sostituirlo con latte vaccino;
- Aggiungete una manciata di uvetta all'impasto.

41 commenti:

  1. Ciao Francesca, ti scrivo dalla grigia e piovosa Roma, mentre penso a come festeggerò il Capodanno tra qualche settimana...
    Io invece sono una vera scimmietta (ahaha) ,così mi diceva sempre il mio papà sin da quando ero bambina: ne posso mangiare anche 3 o 4 al giorno, non ho contegno :( Ho in piano di provare per un periodo ad eliminare alimenti di derivazione animale, sono proprio alla ricerca di ricette che non mi facciano utilizzare uova o latte e ne ho appena trovata una :) Io la penso come te, credo sia solo questione di abitudine, sono abituata a concepire i dolci con latte o uova perché è così che ho sempre fatto, ma non credo affatto che le ricette vegane siano un ripiego triste, anzi penso siano buone comunque. Il periodo di prova mi servirà per uscire da questi schemi ;) Buonissima comunque questa ciambella, sembra morbida e umida come piace a me :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. auguri di buon annooooooooooooo scimmietta ;))))) Tornando seri, che bello il tuo progetto^_^ apprezzo molto: sono sicura che ti troverai bene. Un bacione

      Elimina
  2. Sto sperimentando con i dolci vegan (giusto ieri ho postato una crema vegan) e questo dolce capita proprio a fagiolo. Tra l'altro ci troviamo perfettamente: io amo le mele, le mangio spesso a colazione e sono la mia merenda da viaggio preferita, mentre le banane mi lasciano freddina, ma adoro il gelato raw con le banane :D
    Insomma, sono contorta, ma volevo dirti che questa torta di mele mi ispira un sacco!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao bella..corro subito vedere la cremina vegana^_^ Quanto alle mele, che dire? amo. Un abbraccio

      Elimina
  3. La ciambella l'approvo senza alcun dubbio!
    Con le banane ho avuto fino a poco tempo fa un rapporto di amore odio - tutto perché davo retta a "strane voci" che circolavano sul fatto che facessero ingrassare... - appurato che fossero solo voci è tornato l'amore!
    Ah con il caffè!! È stata una scoperta! ;)
    Un abbraccio caloroso, che con il tempo che fa serve ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao bella! innanzitutto mi prendo l'abbraccio che, in effetti, serve a scaldarsi ^_^ Seconda cosa beh...anche la mia paura delle banane era legata a quello, un po' come lo è ancora la paura dell'avocado. Superata questa, affronterò l'altra :) Banane e caffè fantastico vero? ma sai che io amo la sozzeria di prendere il caffè americano e lanciarci dentro due o tre rondelle di banana surgelata? da raccogliere col cucchiaino, ovviamente..^_^

      Elimina
    2. :p
      Oooh nooo... anch'io tuffo la banana nel caffè americano!!! (Surgelata e non :P )
      Capisco, l'avocado spaventa pure me, anche se mi piace, ma più di qualche fetta sottilissima non vado :/

      Elimina
  4. mi sto avvicinando in punta di piedi ai dolci vegani, che trovo favolosi.
    te la posso rubare questa ricetta da urlo?!
    Un abbraccio stretto stretto...

    RispondiElimina
  5. Ciao Fra,
    ma che bella questa ciambellotta…. ideale per queste giornate orrende in cui passerei le ore solo sotto le coperte nel letto… che tristezza :-(
    Nella speranza che torni presto il sole mi prendo una fettina di cotanta bontà, ché io la banana la adoro e anche le mele :-)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Katy!!!!!!!!!!!! a chi lo dici: io mi trascino a lavoro ma tra il fatto che scarseggia e il tempo grigio e freddo, non sai che voglia di tornare a casa :((((( U bacione

      Elimina
  6. mi ricorda tanto la focaccia che prepara mia suocera! Però solo a guardarla si capisce che è sicuramente più buona

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ahahahah, Paolo ^_________________^ Un bacione

      Elimina
  7. Semplice e buonissima! Anche io faccio fare una fine simile alle banane che diventano troppo mature :) Da oggi ho in'idea in più ;)

    RispondiElimina
  8. In effetti sembra tornato l'autunno a piè pari. Ma non disperiamo, e consoliamoci con questa torta!

    RispondiElimina
  9. Adoro la torta di mele, ma con la banana non l'ho mai assaggiata. Dev'essere fantastica! Sebbene anch'io non ami troppo le banane, credo che con le mele siano tutta un'altra cosa! Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, prova poi mi fai sapere: banana e mela stanno benissimo! Un abbraccio

      Elimina
  10. Il cambio di armadio non l'ho ancora fatto, ma penso che aspetterò ancora un po' :-)
    E' sempre l'ora per una buona torta di mele, soprattutto quando ha tanta frutta come questa!
    Anche noi compriamo le banane "contate", ma a volte inspiegabilmente maturano in un batter d'occhio: quando ho banane marroni e non ho tempo di schiaffarle in un dolce le sbuccio e le congelo (così sono anche pronte in caso di gelato fast)!
    Un bacione e buona serata :*
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda..io mi sono già pentita di aver messo via le maglie invernali :((( Un bacione

      Elimina
  11. Adoro la frutta in genere, anzi la amo proprio ma la banana e' l'unico frutto che non amo particolarmente. Cioe' se mi puntano una pistola alla fronte la mangio, ma nel complesso non ne sento la voglia. Come te amo la frutta acerba, (mele granny smith per sempre), come ta mangio sempre frutta a colazione (di solito un kiwi e una mela). In pratica mangio il tipo di frutta che se la tirassi contro un muro mi tornerebbe indietro intatta :-)
    Tutto per dire che non compro mai le banane (tranne quando vengono le nipotine a casa, che invece le adorano) e se le compro e' solo per farle finire in un dolce. Le ho gia' sperimentate varie volte nei dolci ed effettivamente vengono divinamente.
    Un abbracccio

    PS: io ho provato le banane verdi, ci ho provato anche con i cahi. I cachi verdi sono terribili, una roba ignobile, ma le banane non sono male secondo me. Si mangiano ma se ne puo' fare comunque a meno senza troppe sofferenze ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. anche io frutta acerba!!!!!!!!!!! Hai presente le pesche???? ecco, devono essere più dure e acerbe delle Granny per piacermi:))) I cachi verdi no, nun posso farcela (poi, se già tu mi dici che sono ignobili..), con le banane ci penserò:))) Un beso

      Elimina
    2. dimenticavo....quello stampo è davvero moooolto bello, fa tanto stampo della nonna

      Elimina
  12. a me le banane piacciono, e mi piace pure questa torta senza uova................buon natalee, ops! buona serata : D

    RispondiElimina
  13. Ovvia Francy, abbiamo trovato qualcosa si cui non ci somigliamo affatto. Io sono malata di banane, a casa mia non sono mai abbastanza, pensa che quando ne rimangono due o tre comincio già a scivere la lista della spesa a mia mamma intimandole di ricomprarle. E devono essere rigorosamente con le macchie, ma non che la buccia compleamente nera mi freni, anzi, semplicemente quelle le mangio a casa invece che portarmele dietro, ma la soddisfazione che mi lasciano, ah! Potrei stare ore a descrivere il mio amore per le banane sfatte :D ..ma te lo evito. Dal discorso si evincerà che non è affatto facile che mi avanzino banane "troppo" mature per fare un dolce, ma trovo che questa ciambella meriti, e giacchè ne basta solo mezza..direi che si può fare! ;)
    baciotti Fra :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. p.s mezzo avocado al giorno ( ..e poi credo che non lo mangeresti tutti i giorni,no??) si può mangiare tranquillissimamente..io lo faccio (e mangio anche tanta frutta secca), e peso sempre uguale ;D

      Elimina
    2. Meno male, Lucry: mi stavo quasi preoccupando...troppo simili :)))))))) Un bacio

      Elimina
  14. Ciao cara, in questi giorni tristi e piovosi vedere questa bella ciambella mette allegria.... :-) un abbraccio

    RispondiElimina
  15. bellissimo dolce,foto meravigliose :)

    RispondiElimina
  16. Tu sei un mito perché crei delle ricette super con ingredienti sani cosa si vuole di più dalla vita eh?
    A presto Ila

    RispondiElimina
  17. che delizia! voglio proprio provare a farla, ho giusto lì un paio di banane tristi (che ho comprato ma non mangio...). foto bellissime e slurpose, come sempre :-)
    Silvia

    RispondiElimina
  18. Francy Francy tu mi porti sempre a dovermi ricredere...io ho fatto tre dolci con la banana nell'impasto e tre dolci che non sono lievitati, avevano un sapore orribile e che non mi sono piaciuti affatto!
    Invece il tuo dolce è stra-invitante con quel pezzetto di mela che sbuca timida dalla foto! Braverrima come sempre, ti mando un bacio perchè sei meravigliosa (e non solo in cucina!)
    Zucchina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie bella...secondo me va anche tanto a fortuna: questa la prima volta è riuscita alla perfezione, la seconda è lievitata meno ed è rimasta più umida ma credo che il suo bello sia proprio quello! un bacio

      Elimina
  19. Io vado a periodi, a volte amo le banane per settimane, a volte le evito per mesi.
    Ottima torta, col trucchetto della banana. La provo sicuro, che qua a furia di gelati a pranzo (di dimensioni considerevoli, come avrai visto su IG), non arrivo alla prova costuma coi miei dolci burro-power.
    Però no, la banana nel caffè proprio non la provo!!! ;)
    Baci Moglie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marito, vedi che siamo destinati l'uno all'altra?????????????? anche io vado giù di gelati a pranzo, anche se la stagione per me non è ancora incominciata. Dammi ancora quelche giorno e ti raggiungo .)) Un beso, marito

      Elimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!