Strudel di mele ai frutti rossi ( veg )

Oggi non ho molto da dire. E detto da una che sproloquia sempre abbastanza, è grave. Fatto è che fisicamente non sto ancora benissimo ( ma non sto a farvi la cronistoria dei miei ultimi malanni), moralmente neppure, e come se non bastasse a completare il quadretto si è messo anche il tempo: qui ad Asti ha nevicato due giorni e, panorama da cartolina a parte, è un gran giramento di. Ciò detto, vi lancio velocissimamente la ricetta di uno dei miei dolci del cuore, ennesima prova che veg non è sinonimo di insapore. Anzi. Lo strudel non contiene alcun derivato animale ed è buonissimo lo stesso.
Tra l'altro è anche un dolce leggerissimo che, senza troppi giri di parole, possiamo catalogare tra le ricette light. E, senza troppi giri di parole, dico che è un dolce che possiamo concederci anche noi ( e il "noi" non si riferisce a noi vegetariani, sia chiaro) che del sacrificio abbiamo fatto uno stile di vita. E non vado oltre, anche perchè non ne vado affatto orgogliosa. Si lotta, per quanto sia difficile e a volte ci si senta sprofondare. ma questo strudel è un buon compromesso. La ricetta l'avevo vista da Lei e da lei ma l'ho rielaborata, aggiungendo dei frutti rossi disidratati, che sono andati egregiamente e sostituire l'uvetta. Nel ripieno un tocco di zenzero e cannella, giusto per fare "inverno" , delle buone mele renette e un poco (ma poco poco) zucchero di canna. Buon week end. 

Strudel di mele ai frutti rossi 
[ veg ]
Ingredienti per uno strudel

Per la pasta:
125 g di farina 00 
75 g di acqua tiepida
10 g di olio extravergine
Un pizzico di sale
Per il ripieno:
3 mele renette (450 gr circa al netto)
½ limone, succo e zeste
1 cucchiaio di zucchero di canna
50 g di frutti rossi disidratati
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di cannella macinata

Preparazione:
Su un piano di lavoro o in una capiente ciotola setacciate la farina, aggiungete il sale, unite l’acqua tiepida e l’olio. Lavorate per 20 minuti fino a ottenere un impasto liscio. Formate una palla, e lasciate riposare mezz'ora sotto una ciotola tiepida. Intanto mettere in ammollo i frutti rossi con acqua tiepida. Tagliate le mele a cubetti ( potete lasciare anche la buccia), metteteli in una ciotola, cospargeteli con succo di limone, zucchero, cannella, zenzero e aggiungete anche le zeste. Lasciate riposare. 
Scolate i frutti rossi e uniteli alla frutta.
Riprendete l'impasto di farina, quindi stendetelo col mattarello su un canovaccio infarinato. Quando riuscirete ad ottenere una sfoglia abbastanza sottile, rendetela ancora più sottile aiutandovi con le mani, infilandole tra la pasta e il canovaccio e allargandolo delicatamente. Dovrete ottenere una sfoglia rettangolare sottilissima.  
Distribuire la frutta ( vi consiglio di scolarla bene dal liquido di macerazione, se nò bagnerà troppo l'impasto) sui 2/3 della pasta, lasciando libero il terzo in alto e tenendovi 5 cm distanti dal bordo. Ripiegate i bordi di pasta a destra e a sinistra sulle mele.  Arrotolate lo strudel partendo dal basso, aiutandovi con il canovaccio. Fate attenzione, che la pasta è delicatissima! Trasferite lo strudel su una teglia coperta di carta forno. Preriscaldate il forno a 180°.
Praticate sulla superficie dello strudel dei tagli perpendicolari alla lunghezza, che taglino tutti gli strati di pasta, per evitare che il vapore laceri il dolce durante la cottura.
Cuocere a 180º per 40 minuti circa, finché la superficie risulta dorata. Fate raffreddare, quindi spolverizzate con zucchero a velo e servite.

 Variazioni e suggerimenti:
- Per una versione rustica potete utilizzare farina semi integrale, oppure integrale o, ancora, di farro;
- Al posto dei frutti rossi utilizzate uvetta di Corinto o uvetta passa;
- Aggiungete una manciata di pinoli o di altra frutta secca;
- Per evitare che la frutta bagni eccessivamente la pasta, cospargete la "sfoglia" con pangrattato (30, 40 gr leggermente abbrustolito in padella);
- Per un ripieno più vario sostituite metà delle mele con pere.

Commenti

Katia Ostanel ha detto…
Adoro lo strudel con i frutti rossi!!!!
E tu, ragazza: vedi di rimetterti ben benino che appena questo tempo smette di essere inclemente, mi porti a fotografare Asti!
Francesca ha detto…
<3 Certo che yes!!!!
Bianca ha detto…
Che bella ricettina Francy!! Me ne andrebbe proprio una fettina.. fatto da te però! Io sono 3 giorni che ho l'influenza e a pensare di impastare, fare sfoglie ecc. mi sale giá la febbre! Rimettiamoci presto! E buona merenda!!
Francesca ha detto…
Riprenditi, stella....ehehe, averlo per merenda :))) Un bacio
Katiuscia ha detto…
Oh sì Fra, lo strudel è amore puro :D
Bellissima questa tua versione, spero che una fettina ti aiuti a stare meglio :-)
Per quanto riguarda la neve, io ne vorrei un po’ qua… è andata via subito :-(
Un bacione cara :*
Francesca ha detto…
Grazie Katy!!!!!!!!!!!!!!! ne vuoi un po', di neve^_^? Un abbraccio
Mamma mia che buono! Mi hai fatto venire voglia di strudel… non tarderò sicuramente a farlo. Complimenti,meraviglioso! Ciao, a presto
Federica :-)
Arianna Frasca ha detto…
Se ti consola qui invece piove da una settimana. Ha provato a nevicare e c'è stato un grande "wow" ma è finita prima la nevicata della parola.
Peanut ha detto…
Franci. Mi spiace sentirti giù, ho paura di dire qualcosa di sbagliato ma non riesco a ignorare quello che hai detto. Dipende tutto da noi, lei non è più forte, franci, lo sai, e non mi piace sentire questa rassegnazione. Nessuno è condannato a questo "stile di vita", ma ci si libera solo quando si è davvero pronti a lasciarla andare. E arriverà, quel momento, arriverà.
<3

non l'ho mai fatto, lo strudel. mi piace tanto la tua versione coi cranberries ^_^ ora lo voglio fare anch'io!
ti stritolo di abbracci Fra
Agnese ha detto…
Apprezzo immensamente questo tipo di ricette.
Intanto, ti abbraccio forte, e mi unisco al commento di Peanut qua sopra. Arriverà, la libertà, l'importante è non condannarsi da sole.
Silvia Pesce ha detto…
Golosissimo! non l'ho mai assaggiato con i frutti rossi..
wow, proverò a farlo per papà.. lui ama lo strudel :)
un bacio
Silvia
Chiarapassion ha detto…
Francesca mi dispiace leggere le tue parole ma sono sicura che sei una ragazza forte che riuscirà a superare questo momento grigio e poi vedi che bella luce che c'è nella tua foto ecco quella ti aiuterà tanto. Il tuo strudel è perfetto e poi con i frutti rossi ha sicuramente un'aroma unica.
Enrica
Francesca ha detto…
Grazie Fede:)
Francesca ha detto…
Lucry, forse io non ho questa forza di volontà, benché la voglia di essere normqle, di godermi le cose senza sensi di colpa, sia tanta ma. Ma quando sta con te da 20 anni, e per quanto tu la odi, solo la convivenza é possibile. CON questo non mi arrendo, pero, e la voglio trasformare in una coinquilina assente, di quelle che tengono la stanza occupata ma non ci sono mai, e quando ci sono stanno buone perché tu le fai capire che non hanno voce in capitolo....ecco. Un besotto
Francesca ha detto…
Dai, poi mi fai sapere se ti piace:)
Zucchina ha detto…
Dello strudel non ho buoni ricordi, specialmente dopo che un medico durante il tirocinio ha fatto battute poco simpatiche su noi (allora allieve dietiste) assimilandoci a delle semplici cuoche e proponendoci quiz del tipo "Con che mela si prepara lo strudel?...la Renetta, non sapete proprio niente (sottinteso, voi povere sceme che non fate Medicina)" ...grrrrrrrrr! Ma la tua versione mi piace moltissimo, leggera e con i frutti rossi che adoro!
In gamba Francy, cerca di stare bene, in ogni senso! Ti mando un abbraccioneoneoneone! :)
Peanut ha detto…
Eppure secondo come con ogni conquilina fastidiosa che si rispetti arriverà quel momento in cui ne sarai così stanca che la butterai fuori a calci in culo. E io verrò a prenderla a calci con te.

tivibi :)
Clara ha detto…
Questa ricetta mi piace molto. Per quanto mi riguarda penso che avrò difficoltà a lavorare convenientemente la pasta.Ciao, alla prossima
Meris ha detto…
Che bellezza il tuo strudel, sembra così delicato, e poi con i frutti rossi non l'ho mai fatto. Provo certamente ma tu fammi un bel sorriso che tutto passa. Almeno tu hai visto la neve, qui è da una settimana che piove e c'è nebbia...cos'è meglio?
alicegrandi ha detto…
Buonissima e sanissima versione dello strudel...mi piace l'abbinamento coi frutti rossi e l'aggiunta dello zenzero! Anche io sto molto male in questi giorni :( L'influenza mi sta tartassando e purtroppo anche la tristezza che leggo tra le righe della tua introduzione ci accomuna (io, per carattere, me la tengo ben nascosta dentro)...già esserne consapevoli però penso sia un buon passo...ed è importante cercare di riavvicinarsi alla tavola con piatti buoni come questi! Ti auguro di rimetterti presto :)
Francesca ha detto…
Un bacio a tutte e grazie!!!
LeCiorelle ha detto…
fantastico questo strudel! sono rimasta incollata al video!!! ne voglio assaggiare un pezzetto!! particolare il fatto che tu abbia usato i frutti rossi e un tocco di zenzero!!!