Torta al cacao e mandorle (vegana)


 Inutile, proprio non riesco a proporvi ricette davvero in linea col mood del periodo. Ci ho provato, facendo passare sotto "falso nome" alcune cosine universali (di quelle che potete preparare da Capodanno a Natale, per intenderci), ma per il momento non ho preparato neanche un dolce (o altro) tipico natalizio. In giro vedo solo foodblogger che impastano, sfornano, decorano e io mi sento un pesce fuor d'acqua. E dire che ci ho anche pensato, eh, di provare con il panettone (riletto in chiave alternativa), ma l'idea di tutte quelle ore di lievitazione mi ha scoraggiato non poco. Aggiungiamo l'assoluta mancanza di spirito natalizio (roba che mi pesa persino far regali, pensate voi) e la poca voglia di cucinare (fotograferei solo, assoldando qualche cuoco o foodblogger serio che pastrocchi al posto mio) e credo di aver detto tutto. Quest'anno va così: sono il Grinch in persona. Vorrei addormentarmi adesso e svegliarmi il 2 gennaio. Anzi, facciamo il 9, quando partirò per una cinque giorni a Barcellona ^_^
Detto questo, sto per proporvi una ricetta che può diventare benissimo la colazione dei giorni di festa: magari quella da preparare all'ultimo momento, quando si scopre di non avere in casa nessun ingrediente per cimentarsi con qualcosa di più elaborato ma le bocche da sfamare reclamano cibo. Magari non si hanno a disposizione neanche le uova e il latte che, da sempre, sono alla base di qualunque torta. Ma a noi che cosa importa? Go veg, no? L'idea l'ho presa dalla bravissima Benedetta, che qua ci aveva proposto una torta senza burro, senza olio, senza uova e anche senza latte. Detta così, magari in faccia ad un onnivoro tradizionalista, non suona bene ma vi assicuro che è buona. Si tratta solo di superare i pregiudizi che, spesso, sono legati ai cibi "senza". Dici "questa torta è senza ..." e tutti pronti a storcere il naso. Ma non voglio tediarvi. Tornando alla torta, questa, a conti fatti, va bene per : i vegani, gli intolleranti ai latticini e anche per chi non può assumere uova. Volendo potremmo renderla anche gluten free, sostituiendo la farina 00 con quella senza glutine, ma proverò più avanti. Io ho seguito la ricetta di Benedetta ma con le mie varianti: l'ho resa più "intima", nel senso che ho dimezzato le dosi (così va bene anche per un tète a tète natalizio, per restare in tema) e ho sostituito una parte della farina con mandorle tritate. Null'altro. Ovviamente voi potete giocarci un po' su, dato che cacao a parte è una base molto neutra che si presta benissimo a tante variazioni. Buona colazione!!!

Torta al cacao e mandorle [senza uova, senza latte, senza burro, senza olio]
Ingredienti per una tortiera di circa 15 cm 

120 gr di farina 00
30 gr di farina di mandorle
90 gr di zucchero
20 gr di cacao amaro in polvere
150 ml di acqua
1/2 bustina di lievito vanigliato per dolci

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°.  In una ciotola setacciate le farine col cacao e il lievito. Unite lo zucchero, l’acqua e mescolate con un cucchiaio o con le fruste fino ad ottenere una crema liscia. Rivestite una teglia di 22 cm di diametro con carta da forno e versate il composto. Cuocete per circa 35’ minuti fino a quando uno stecchino inserito al suo interno uscirà pulito. Sfornatela, tiratela fuori dalla teglia e lasciatela raffreddare.

Variazioni e suggerimenti
- Per una tortiera di circa 20 cm, raddoppiate le dosi
- Per una versione più mandorlata, portate a 50 gr la dose di farina di mandorle, e riducete a 100 gr la farina 00;
- Invece dell'acqua utilizzate latte di mandorla;
- Aromatizzate con cannella o con una grattugiata di fava tonka, che col cioccolato si sposa molto bene;
- Aggiungete all'impasto della frutta a piacere, come mele o pere
- Se volete servirla a fine pasto, o per una ricca merenda, potete renderla più morbida farcendola con marmellata o confettura a piacere (o con panna vegetale)

Comunque, per chi volesse qualche ricetta più festaiola, di seguito i link
qui avevo proposto il Bucthlen vegano
qui idee last minute per i regalini
qua parlavo di Julekake
e qui una cremina vegana


Commenti

Katiuscia ha detto…
Per me questa torta va benissimo e chissene del periodo natalizio! ;-)
Anche io non ho ancora cucinato nulla a tema, ma alla fine, come dico sempre, penso che i blog debbano rispecchiare quello che uno mangia quotidianamente e non essere nel tema del momento… altrimenti diventa tutto troppo pesante, no? :-)
Quindi ben venga chi già mangia/cucina panettoni e cappelletti, ma anche chi, come e te, continua con i dolcetti “senza” e le zuppette.

Io però di questa tua me ne farei fuori una teglia, sappilo!
Baci Fra :*
rossella ha detto…
Oggi sarebbe stato bello stare a pranzo insieme, io porto il primo, tu il dolce. Sarebbero perfetti insieme, davvero. :*
An Lullaby ha detto…
Non sai quanto apprezzo il tuo non essere in linea col mood del periodo!!! Io quest'anno ancora niente albero, niente regali e tanta malinconia...mi consolerei volentieri con una fetta della tua torta però, che sembra deliziosa davvero :*
Memole ha detto…
Buonissima!!!
Francesca ha detto…
hai ragione Katy: ben vengano, allora, le preparazioni da tutti i giorni ^_^ Un beso
Francesca ha detto…
Grazie bella..eh no, quest'anno niente mood natalizio :-(((( Un bacio
Zucchero e zenzero ha detto…
Fai bene a pubblicare post non natalizi se ti senti il Grinch: penso che il blog debba rispecchiare la blogger più che seguire le mode essendo un prodotto libero da vincoli editoriali. Quindi ben vengano ricette che vanno bene tutto l'anno! Avevo adocchiato anche io questa torta e la tua versione per un tête-à-tête mi piace un sacco :-)
V
Francesca ha detto…
Grazie bella...in effetti il blog è un diario,no? ^_^ Un bacione
marifra79 ha detto…
Mi credi che io ci provo ad essere in mood con il clima natalizio ma senza riuscirci!! Eppure ci provo:((( La tua torta dev'essere molto morbida e buona! Sai che ho trovato uno stampo simile al tuo, quello a ciambella americana. Quando l'ho visto ho pensato a te, non ho resistito e l'ho preso nonostante mi fossi imposta niente più teglie e stampi:))) Un abbraccio Francesca
Francesca ha detto…
^_____________^ ahaha, mi fa piacere che io ispiri anche acquisti di teglie e non solo di libri ^_^ Un bacio Marianna <3
Luisa Piva ha detto…
ok... la faccio col mio stampino ad alberello e vedi tu che meravigliosa torta natalizia te la faccio diventare ;-)! io tifo sempre per le cose semplici.. e le torte senza "tutto" sono le mie preferite..
mandorle.. mmm, magari fave di cacao.. no beh, goduria.. e chissene del panettone!
bacio Fra
Sai che ti dico? A me sta torta fa festa eccome e io quest'anno nn faccio l'albero come del resto nn faccio da cinque anni, a me il grinch fa tenerezza!
Francesca ha detto…
ahahaha Luisa: ottima idea!!! due lucine e diventa anche adatta al capodanno :) Un bacio
Simo ha detto…
guarda a me non interessa se le ricette non sono in linea col periodo ( e sinceramente sono tanto simile a te...), questa torta deve essere spaziale, golosa e leggera e me la segno subito!
Un bacione dolcissima Francy
Francesca ha detto…
:))))))) Grazie!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Grazie cara Simo..sei sempre dolce, tu <3 Un bacio
Katiuscia ha detto…
Ovviamente volevo scrivere “come ME e te”.
;-)
Federica ha detto…
A me va benissimo qualunque cosa che mi distolga dal periodo natalizio, lo cancellerei dal calnedario se solo potessi!
L'avevo preferitata anch'io questa torta ma la tua variante alle mandorle mi piace ancora di più. E poi guarda, ci aggiungi un pizzico di spezie, della scorza d'arancia grattugiata e il gioco è fatto anche per chi del Natale non può fare a meno ;) Un bacione
Francesca ha detto…
^_^ Fedeeeeeeeeeeeeeee...ciao bella!!! cancelliamo Natale??? dai...ti aiuto :) Un bacio enorme
Clara ha detto…
Come premio di consolazione, domani proverò a realizzare questa tua ricetta. Mi interessa vedere e soprattutto gustare la torta al cacao e mandorle sopra raffigurata e molto ben presentata
Peanut ha detto…
Te lo dico in tutta sincerità, se non mi avessero proposto il progettino natalizio (che non mi sentivo proprio di rimbalzare!) non credo che neanche sul mio blog si sarebbero viste ricette a tema, proprio perchè come dice la Katy io posto ciò che cucino per poi mangiarlo, non ricette ad arte. Questa tortina è comunque spacciabilissima per una ricetta natalizia, col cacao e le mandorle. Si potrebbe anche aggiungere, tanto per, che è perfetta per redimersi dai peccati di gola delle tavolate coi parenti vista l'assenza di latte e uova. Insomma, uno se le rigira come gli pare! :D
Per me, andrebbe bene sempre! ;)
Un bacino :*

P.S. Barcellona uauuuuuuuu
Bianca ha detto…
Vai a Barcellona?!? Un viaggetto romantico?! Queste si che sono notizie!! E comunque..Grinch o non Grinch, é assolutamente stupenda questa tortina!! Le mandorle fanno natale.. metti un po' di cannella, una tisana aromatizzata, una spolverata di zucchero a velo artistica e hai la perfetta merenda per lo scambio degli auguri!! Manco Csaba!! Tanti bacini!!
Francesca ha detto…
Grazie Clara ^_^ Settimana prossima ti chiamo, così ci scambiamo auguri e ricette..ciao
Francesca ha detto…
^_^ ehehe, sapèevo che ti sarebbe piaciuta <3 Un bacio Lucry!
Francesca ha detto…
ehehe Bianca..magari fossi Csaba :))))) Quanto a Barcellona, no, non romantico ma neanche di lavoro ;) Un bacione e grazie per esserci sempre
Lenia ha detto…
Deve essere buoniassima! Bacioni,carina!
alicegrandi ha detto…
Anche io concordo con il fatto che non bisogna per forza calarsi nel mood del periodo e proporre ricette a tema Natalizio...il blogging è bello se è sincero no? E poi se il risultato è un dolcetto come questo...ben venga, salvato subitissimo tra i preferiti ;)
Buona giornata!

Alice
Francesca ha detto…
Grazie Alice <3
elenuccia ha detto…
Se pensi di essere un pesce fuor d'acqua allora passa da me così ti tiri su di morale. Magari non mi credi se ti dico che non ho preparato nulla di nulla e non ho comprato manco un regale...zero! personalmente vorrei addormentarmi e svegliarmi il 29, quando verrà giù mio fratello con le nipotine, allora si che sarà un divertimento ^___^
Monsieur Tatin ha detto…
Mi ero perso questa bella torta mannaggia! Il mese di dicembre è sempre spolpante per me...uff..
La torta comunque sembra vaporosissima! È un miracolo di alchimia vegana. Ottima l'idea di mettere la farina di mandorla, che un po' grassa lo è (ma di grassi sanissimi!) e secondo aiuta a lasciare un po' di umidità.
Bacioni. Leo
Francesca ha detto…
Ele, vedrai che quando arriveranno le bimbe allora sarà la vera festa!!! Un bacio bella
Francesca ha detto…
Consorte, cerca di non stancarti troppo ^_^ Quanto alla torta, grazie!!! E' rimasta bella soffice, in effetti e ti dirò che ho recentemente provato anche la versione muffins: ottimi anche loro! Un bacione