23/12/13

"Cavallucci" vegani e senza glutine per il mio papà

Per essere una che ha detto e ribadito che quest'anno non sente il Natale (e lo confermo), diciamo che ho fatto fin troppo: i biscottini di pasta frolla (che non metto in quanto di una banalità assurda), i Pan d'Epices vegani e alcuni cioccolatini. Nulla di eclatante e ben distante da quello che le altre blogger hanno sfornato in questo periodo: la pasta frolla va bene sempre, i Pan d'Epices sono ideali per ogni colazione invernale e i cioccolatini. Beh, anche per quelli non c'è un momento preciso dell'anno in cui mangiarli. L'unico dolce davvero natalizio che ho voluto fare sono i Cavallucci. Ora, questa ricetta necessita di un excursus. Mio papà ha origini toscane anzi, per essere precisi è nato in Toscana da genitori veneti e lì ha vissuto fino a quando, adolescente, è venuto con mio nonno Zaccaria e mia nonna Graziosa in Piemonte. Ma il suo cuore è rimasto in Toscana. 


Il periodo in cui papà era bambino non era come adesso (anzi, non era neppure come quando ero bambina io) e benchè sia ancora abbastanza giovane, allora non c'erano giocattoli, videogames e palle varie. Ci si divertiva con poco e non c'erano merendine. I regali li portava la Befana invece che Babbo Natale, ed erano dolci, mandarini e frutta secca. Bene, mio papà mi racconta spesso quanto gli piacessero i Cavallucci, dolci toscani di cui non ho mai trovato una ricetta ufficiale ma che, stando alle sue parole, sapevano di cannella e anice. Forse la ricetta ufficiale esiste, a dire il vero, ma non l'ho cercata: se papà si ricordava anice e cannella, i miei Cavallucci- se mai li avessi fatti un giorno- avrebbero dovuto sapere di anice e cannella. Punto. Mi raccontava che li vendevano tutti i negozi di Orbetello: erano incartati singolarmente e avevano una forma che ricordava un po' i Ricciarelli. Oblunghi, irregolari, cosparsi di zucchero a velo. Ho capito che i Cavallucci sono nel cuore del mio papà, un po' come i Pan di Stelle lo sono nel mio (per i ricordi eh...no, anche perchè erano buonissimi). Bene, ciò detto ho voluto provare a ricreare quel ricordo, prendendo spunto dalla ricetta di Sara che, però, era riferita ai Ricciarelli. Io ho tolto la scorza di arancia, aggiunto cannella e anice e sostituito l'amido di tapioca con la maizena. Non so se siano fedeli alla ricetta originale ma a me importa solo che siano originali nel cuore del mio stupendo papà. Ah, piccolo appunto: sono vegani e gluten free, cosa sempre gradita dato che a Natale tutti abbiamo diritto di festeggiare: noi vegetariani e vegani che spesso (parlo per esperienza personale, dato che a Natale e Santo Stefano dovrò condividere la tavola con onnivori  che, pare, siano un po' imbarazzati ad avere un'ospite vegetariana) restiamo esclusi e guardati come marziani, ma anche i celiaci o chi non può assumere latticini o uova. Buon Natale a tutti!!!!!!!!!!!!

Cavallucci vegani e senza glutine
Ingredienti per una decina di cavallucci

150 gr farina di mandorle
125 gr zucchero a velo
50 gr zucchero semolato
1/2 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di fecola
1/2 cucchiaino di maizena
1 cucchiaio di acqua
cannella in polvere
anice in povere q.b.

Preparazione
In una ciotola mescolate farina di mandorle, zucchero semolato e zucchero a velo. Unite l'anice, la cannella (dosate secondo il vostro gusto),  il lievito e mescolate bene. A parte mescolate fecola, amido, acqua e montateli leggermente con una forchetta. Unite il composto al mix di farina e zucchero e lavorate come se fosse pasta frolla, fino ad ottenere una palla omogenea e compatta. Io ho fatto questa operazione nella planetaria. Formate con l'impasto una palla e fatela riposare in frigo qualche ora. Riprendete la pasta e formate delle losanghe lunghe circa 6/7 cm e un po' spesse; rotolatele nello zucchero a velo, quindi disporle su una teglia rivestita di carta forno. Riscaldate il forno a 180°  quindi infornateli per circa 15-20' minuti fino a quando sono leggermente dorati. Sulla superficie si formeranno delle crepe. Spegnete, toglieteli dal forno e fateli raffreddare



25 commenti:

  1. Nonostante non ami il Natale, a dire il vero nemmeno io XD , ti ringrazio per questa ricetta... Oltre a fare la gioia del tuo tenero Papà... Hai fatto anche la mia.
    Io adoravo i Ricciarelli, anche se non sono toscana, ed anche se questi non sono proprio i ricciarelli ma i cavallucci... Per me vanno bene lo stesso perché li hai realizzati con amore, tanto amore, e sono sicuramente buonissimi e da provare.

    Grazie per gli auguri, da Vagana come sai condivido e comprendo ^^

    Camiria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 Grazie bella!!!! sono tanto contenta che ti piacciano^_^ Un bacione e se provi, fammi sapere..Auguroni anche a te

      Elimina
  2. Vagana è stupendo XD , maledetti tasti... Era Vegana <3

    RispondiElimina
  3. Sono bellissimi e tuo papà sarà rimasto sicuramente felice :-)
    Buon Natale mia cara e un bacione :*
    V

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ grazieeeeeeee!!! Buon Natale anche a te <3

      Elimina
  4. Nonostante non senta assolutamente il Natale nemmeno io quest'anno (dai, è quasi finita!!!) i tuoi biscotti mi ispirano moltissimo :) Sembrano squisiti!! Eh, spesso gli onnivori sono molto poco propensi a capire e ad accettare le scelte altrui, ed è una cosa che odio!!! Dai, spero che nessuno se ne uscirà con la storia della catena alimentare, dell'animale grande che mangia l'animale più piccolo perché è la natura e discorsi di questo tipo :D Io nutro profonda stima per chi, come te, ha fatto questa scelta di vita, sarà che io sono un'onnivora piena di sensi di colpa (delle peggiori immagino!) che non si sente affatto in cima alla catena alimentare...Sto divagando, scusami!! Passa comunque buone feste Francesca <3 Un bacio :)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eh sì, purtroppo la mentalità italiana (non solo dei miei cari) è ancora un po' distante da certe scelte ma non importa...cioè, importa eccome, ma sarebbe bello che la nostra scelta venisse rispettata non solo e non tanto a natale, ma tutto l'anno. E vabbè...Un bacione e tanti auguri anche a te <3

      Elimina
  5. Mi sa che te l'hanno già detto ma in pratica son ricciarelli con l'aggiunta d'anice! Ecco, i ricciarelli a me piacciono, mentre i cavallucci (quelli che sono chiamati oggi così non sono con la farina di mandorle,e hanno le noci nell' impasto, e ce ne dovrebbe essere una versione su Pici e Castagne) proprio no. Quindi se questi sanno di ricciarelli, ben vengano, che qui in casa ne ho un mangiatore accanito!
    Mi sa che ho fatto un po' di confusione, ma alla fine la morale è: viva il babbo toscano!! ;))
    Tantissimi auguri anche a te Francy :****

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe,Lucry..come spiegavo su Fb lo so che non sono originali,ma quelli del ricordo di mio papà,quindi mi sono affidata alla sua memoria :) Un bacione grande <3

      Elimina
  6. Che buoni!!! Buon Natale!!!

    RispondiElimina
  7. Un saluto veloce per farti tanti auguri di Buona Natale, a presto :-D

    RispondiElimina
  8. che dolce sei, che bel pensiero per il tuo papà...
    Passo al volo per augurarti un sereno e dolcissimo Natale!!
    Un abbraccio grande grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Simo!!!Buon Natale anche a te e alla tua famiglia:)

      Elimina
  9. Tuo papà non può che essere felice del bel regalo che hai voluto farlo. Non saranno proprio identici a quelli dei suoi ricordi ma saranno sicuro speciali perchè fatti con il cuore! Sono una novellina tra voi foodblogger ma lascio un commento per augurari un sereno e felice Natale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!un abbraccio anche a te

      Elimina
  10. Grincissima consorte, anche qui ti faccio gli auguri. E visto che quest'anno il nostro mood è verde, ti dico buone feste (buone ferie?) anziché buon Natale.
    Baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Auguri di buone ferie anche a te,marito:))))...anche se la mia festa "preferita",quella in cui scateno tutto il Grinch che c'è in me,è Capodanno:letto alle21 e tanti saluti :)) Ciao e in abbraccip

      Elimina
  11. Ti auguro un meraviglioso Natale,carina!
    Bacioni da Grecia!

    RispondiElimina
  12. Figliuola cara,

    non sia mai che arriva il Natale e papy si dimentica di fare gli auguri alla sua prediletta. Battute a parte, voglio augurare a te ed a tutte le persone che ti stanno a cuore un Sereno Natale e, per il nuovo anno, un mondo di felicità e tanti, tanti sogni che si realizzano.

    Un abbraccio ed a presto :)
    Flavio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Papino ciAo!!!!!!tanti auguri di pace e serenità anche a te :)))

      Elimina
  13. oh buoni buoni....
    tantissimi auguri
    trascorri un felice e gioioso Natale!
    baci
    luisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Luisa!!!!altrettanto a te:))))

      Elimina
  14. Che belli e che buoni, un bellissimo regalo per il tuo papà...complimenti e buone feste :)

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!