Di amicizia Vere e Wraps

 Sono stati giorni bellissimi. Chi mi ha immaginato spalmata su qualche spiaggia assolata, si è sbagliato: sono stata a Seregno, da Chiara e ho capito tante cose. Ho capito che l'amicizia prescinde dalle distanze chilometriche e dalle ore di treno. L'amicizia se ne frega se hai conosciuto quella persona tramite un pc, perchè poi la magia  sta proprio nel capire quante cose hai in comune con lei, fin dalla prima volta che ti incontri di persona. Per me e Chiara è stato così: Chiara c'è per me. E io ci sarò sempre per lei. Sono stata bene. Per tre giorni ho staccato il cervello e sono stata serena (Chiara sa a cosa mi riferisco). Il piacere di stare a tavola insieme, ridere, mangiare la fettina di salame al cioccolato senza sentirsi in colpa, pedalare per Seregno, quella piazzatta che lei tante volte ha descritto così bene, caricare la zucca nel cestino e farle da modella per le sue stupende foto (qua), studiare insieme il set, chiacchierare e ordinare le cartelle sul tablet, guardare il famoso vicino nudista e ridere a crepapelle. Cose che non dimenticherò. Mai.
Non dimenticherò le lunghe chiacchierate con Chia, le colazioni sul balcone al fresco, la simpatia di Andrea e il loro amore, anzi Amore che traspare continuamente. Non dimenticherò la giornata a Lecco, da Gaia al The Baking lab (chi è in zona vada perchè questa ragazza dolcissima si merita tutto il successo possibile), giornata trascorsa con Chia e Ilaria, mia follower su Ig. Ilaria: la maestra a pois. Donna dolce come lo zucchero e colorata come i vestiti che indossa. Queste sono cose che non puoi comprare. Sono cose che capitano e fanno riflettere su quanto detto tante volte: l'amico vero non è quello che vedi tutti i giorni, quello spesso a portata di mano o di telefono. No. L'amico vero è quello che finisce le frasi iniziate da te, quello che è disposto a fare qualcosa per te, quello che ti capisce e non fa solo finta. Questa è Chiara. Ti voglio bene. In suo onore, una ricetta veloce veloce, una variante dei suoi wrap. Quei wraps che abbiamo mangiato il giorno del mio arrivo, sedute sul pavimento e con una montagna di libri di cucina alle spalle, mentre i rispettivi tablet fischiettavano per avvisarci che le foto postate su Ig stavano riscuotendo successo. La mia è una versione diversa che, al posto dell'alga nori, utilizza zucchini tagliati sottilissimi, allineati l'uno accanto all'altro e poi riempito con la verdura che preferite (per me carote, germogli di soia e zucchini. Il tutto tagliato a julinenne). Ho spalmato la base con una finta guacamole fatta frullando piselli freschi, e ho arrotolato. Stop. Buona domenica!

Wraps di zucchine con finta guacamole
Ingredienti per una persona

Uno zucchino grande
una carota
una manciata di germogli di soia
un foglio di alga nori
100 gr di pisellini freschi sbollentati
zenzero sottaceto
Succo di limone
Succo di pompelmo
Sale
Olio

Preparazione
Pulite lo zucchino e con una mandolina ricavatene 4, 5 fette belle larghe ma abbastanza sottili. Disponetele su un piano di lavoro, mettendole una accanto all'altra, sovrapponendole leggermente per ottenere un quadrato. Disponetevi sopra il foglio di alga nori. Tagliate il resto dello zucchino e la carota a julienne e mettete da parte. Frullate i pisellini con un po' di acqua fino ad ottenere un composto cremoso che spalmerete sulla base quadrata di zucchini e nori. Adagiatevi sopra le verdure e aiutandovi con uno strofinaccio o una stuoietta da sushi, arrotolate il wrap. Conservate in frigo fino al momento di servire. Intanto preparate la salsa mescolando un cucchiaio di succo di limone, uno di succo di pompelmo e un filo di olio, un po' di sale. Servite con fettine di zenzero sottaceto.
Colazione sul balcone con torta di tofu e mele, frutta e yogurt
Un po' di libri
Verso Lecco
A pranzo al The Baking lab





Commenti

Elisa ha detto…
Ecco queste sono le cose che emozionano di più all'interno di questo mondo di blogging :)
Splendido racconto! E la ricetta mi piace un sacco!
Un bacio cara Francy :*
consuelo tognetti ha detto…
Che bello il rapporto di amicizia che si può creare semplicemente attraverso ad uno schermo..renderlo reale però poi è tutt'altra cosa :-D Sono davvero felice x te!
Ottima la tua versione vegetale dei wraps..mi ispira da matti ^_^
Buona domenica cara <3
la zia consu
Meris ha detto…
Sei stata da Chiara? Lo sapevo, l'avevo letto da lei qualche giorno fa. Sono contenta che sei stata bene e che hai "liberato" la testa almeno per un pò. Chiara deve essere una persona adorabile. Un abbraccio
Francesca ha detto…
eh sì Ely..in un mondo non sempre bello, purtroppo :-( Invece...un bacio enorme
Francesca ha detto…
^_^ Grazie Consuelo!
Francesca ha detto…
Sììììììììììììì <3 e Chiara è una persona favolosa. Non ho parole abbastanza belle per descriverla. Chiara E'. ecco. Un bacio
Peanut ha detto…
OOOh, mi sono commossa, ci credi? che meraviglia. che sogno. sono d'accordo su quel che dici sull'amicizia, però a volte un contatto, una conferma serve, e quando la certezza l'hai davanti agli occhi immagino che ripaghi di tutti i giorni passati a sentirsi soli. insomma, mi ci vorrebbe, sì :)
sono tanto contenta Francy, tanto che tu abbia capito quante persone ci sono che ti vogliono bene. ora manchi solo tu.
un grande abbraccio :)
Francesca ha detto…
<3 Grazie Lucry. Lo so: sono solo io a non volermi abastanza bene. Imparerò mai? Un abbraccio
Ely ha detto…
Vorrei dirti tanto leggendo questo post.. e in cuor mio sono così felice, così felice per te e per quella 'libertà' di essere te stessa, di non avere sensi di colpa, di vivere appieno in gioia e amicizia. Perchè è vero, l'amore è qualcosa di miracoloso e si riesce a 'guarire' solo quando qualcuno ci fa sentire amate.. perchè capiamo che anche nella nostra persona 'c'è qualcosa che vale la pena di essere definito prezioso'. Troppo spesso ci odiamo, anche per cose che non dipendono da noi, tesoro.. lo capisco bene. E ti abbraccio forte forte, sperando che le catene che ti legano alla sofferenza ti lascino un giorno libera. Te lo auguro perchè ci combatto tutti i giorni anche io e talvolta mi dimeno solamente facendomi più male..
p.s. Eri davvero a Seregno?! A dieci minuti da casa miaaa!! <3
p.p.s. ricetta come sempre divina: colori, sapori, cuore.
Francesca ha detto…
come sei dolce, Ely...sei una persona stupenda e lo si capisce da cosa e come scrivi. Tornerò da Chiara (sempre che mi voglia ancora tra i piedi eehhehehe) e te lo farò sapere: voglio conoscerti <3
Ely ha detto…
Per me sarebbe un piacere ed un onore.. perchè sei preziosa e non farò altro che ricordartelo, quando te lo dimentichi.. quando troppo spesso ce ne dimentichiamo <3 Ti aspetto, per darti tutto l'affetto che meriti e che riservo nel cuore per te, amica mia. Un bacissimo <3
Letiziando ha detto…
Commovente e toccante racconto come magnetica e salutare è la ricetta :)

bacioni
virgikelian ha detto…
Ciao Francy, hai scritto delle parole bellissime. Mi ha fatto molto piacere averti conosciuta personalmente durante uno dei vostri tour in bici in quel di Seregno. Ti ho riconosciuta subito !!! Seguendo il tuo blog e quello di Chiara
so che la vostra è un'amicizia veramente speciale. Un abbraccio.
Virginia
Francesca ha detto…
Grazieeeeeee:)
Francesca ha detto…
Oh Virginia, è vero! Che bello averti incontrata...caspira, quante emozioni dietro a questo pc....un abbraccio
lagreg74 ha detto…
seguo Chiara in instagram ed ho indirettamente seguito i vostri giretti per Seregno, l'allestimento del set, le foto in treno...e scoperto te ed il tuo blog!

mi unisco con piacere ai tuoi followers e complimenti per questo rotolo di zucchine tutta salute!!!

ciao
Silvia

Francesca ha detto…
Grazieeeeeee! !!! Ti ho appena trovata su Ig:) UN bacio e grazie di cuore
Latte e fiele ha detto…
Che meraviglia, le storie che bucano lo schermo...
panirlipe ha detto…
be', le foto sono veramente perfette, come qualche rara amicizia
Francesca ha detto…
Grazie Paolo ^_^
Cami ha detto…
Tanto che non passo di qui... Ma come sempre ci sono nelle emozioni che diventano tue, nostre perché le senti pienamente e le vivi allo stesso modo.
Credo che non imparerò mai ad amarmi, in compenso ho le persone vicine a me che mi riempiono di quell'affettp che io non so proprio darmi, altro che sensi di colpa... Sono il senso di colpa fatto persona!
Anch'io come te ho un'amica distante, una persona preziosa che nonostante non sia vicina a me "sempre", io sento la sua presenza e le sue parole quando ho bisogno. I momenti poi che riusciamo a vivere insieme, vivendoci, diventano indimenticabili... E questo rafforza il nostro rapporto :)

Questo per dirti su tenerti stretta la tua Chiara e i momenti belli vissuti con lei :)
La ricetta e' meravigliosa e leggera, perfetta!
Grazie per questa dolce condivisione ^_^

Un abbraccio
Camiria :*
Francesca ha detto…
Sensi di colpa. Come ti capisco. Come ci capiamo, purtroppo. Eppure no. Non è giusto che noi non riusciamo ad amarci abbastanza. In fin dei conti, se non meritassimo tutto questo affetto, gli altri non ce lo darebbero, giusto?Teniamo strette le amicizie vere, Cami..hai ragione <3
Cami ha detto…
E' proprio così Fra... Le amicizie vere ci fanno sentire meno sole ma soprattutto ci danno quell'amore incondizionato che noi non riusciamo a donarci...
Un giorno riusciremo anche noi a volerci bene... E non sarà mai troppo tardi ❤