Zuppa pomodoro e peperoni con paprika


In questo periodo mi sento un po' in balia degli eventi e non so bene dove andare e cosa fare. Mi sembra di essere una foglia trasportata dal vento, e ingnoro 'sto vento dove mi porterà. Forse, una foglia, io lo sono sempre stata. Mi sono sempre lasciata traghettare dalle persone e non ho mai portato me stessa da qualche parte perchè lo volevo. Non sono mai andata dove volevo andare. Che sia il momento di cambiare? rimanderò a settembre le decisioni, come sempre faccio in questo periodo. O forse no. Beh, in tante incertezze, c'è ogni mese un appuntamento fisso al quale non dico mai di no, quello con Salutiamoci. Sembra ieri, eppure aprile - mese della mia ospitata- è già passato da un pezzo, un nuovo calendario è stato fatto e tanti nuovi ingredienti sono stati introdotti.
Le regole, sempre le stesse come lo stesso è il premio in ballo: la salute. Questo mese si gioca da Il Ravanello Curioso coi peperoni. I peperoni, ecco. Parliamone. Sinonimo di pesantezza al pari (quasi) delle cotiche, il perchè non l'ho mai capito. Sarà che per me peperone vuol dire crudo o alla griglia e non certo fritto, unto e bisunto (e a tal pro mi sorge un dubbio: non è la cottura pensante ad essere indigesta e non il nostro povero peperone???), sarà che io digerisco fin le pietre ma. Nessun problema coi peperoni. Mai. Ho più difficoltà a digerire le persone, ve lo assicuro.
Neanche quando mio padre li fa sotto forma di peperonata ( e torniamo al solito discorso: non li annega in un litro di olio, ma li fa stufare con un pezzetto di cipolla e un filo di olio evo, qualche pomodoro e alla fine una fogliolina di basilico. Vero papy?), la preparazione che viene più temuta dagli stomaci deboli. Comunque, perchè mi dilungo quando la ricetta che sto per presentarvi è robetta da due parole scarse? Vi propongo di nuovo di accendere il forno, escusemuà. Ma, c'è il Ma. Una volta che le verdure saranno cotte, voi potete dimenticarvi di cucinare: basta un a veloce frullata, un'aggiustatina di sale e poi potete dedicarvi al giardinaggio, al decoupage, o a una nuotata, a seconda delle esigenze. O anche a fare assolutamente nulla. Dipende dal vostro mood. Io, quando l'ho fatta, ero nell'ultimo status descritto: fare assolutamente nulla. Vi fornisco, indicativamente, le dosi per due persone.



Zuppa di pomodoro e peperone rosso con paprika
 Ingredienti per 2 persone

2 pomodori medi
1/2 peperone rosso
1 spicchio aglio
sale marino integrale
pepe
paprika
semi zucca

Preparazione
Preriscaldate il forno a 200°. 
Lavate le verdure e sbucciate lo spicchio di aglio. Tagliate i pomodori a quarti e il peperone a pezzi. Disponete le verdure e lo spicchio di aglio in un cartoccio fatto con carta da forno (o in un sacchetto  per la cottura in forno) e infornate per 40’ circa. Passato il tempo estraete il sacchetto dal forno e togliete la verdura. Frullatela col mixer aggiungendo un goccio di acqua, se necessario (se avrà già rilasciato abbastanza succhi di cottura, non occorrerà aggiungere altra acqua). Aggiustate di sale, aggiungete un pizzico di paprika a seconda dei gusti, impiattate e servite tiepida o fredda cospargendo, se volete, con semi di zucca tostati.

Commenti

Elisa ha detto…
Beata te! Io invece fatico proprio a digerirli, soprattutto nella peperonata. La soluzione per la sottoscritta è farli al forno e mangiarli senza pelle (che pare sia la responsabile di cattiva digestione). Comunque questa zuppetta è proprio invitante :)
Ti sbaciucchio! :)
pips ha detto…
A me un po' di problemi li creano: non li mangio spesso e quando capita li faccio esattamente come te, però, ecco, si fanno sentire... dovrei provare a togliere la buccia, quello sì! Intanto la tua zuppetta mi intriga mica poco, soprattutto per l'aggiunta della paprika che, di sicuro, ci sta benissimo :))
Francesca ha detto…
uh...mi dispiace anche perchè, come dicevo, a me non danno alcun problema...togli la pelle, allora :.-) Bacioo
Francesca ha detto…
Ciao Marty!!!!!!!!!!!!!!! come dicevo a Elisa, sopra, prova anche tu a togliere la buccia^_^ Un bacione e grazie
ravanellocurioso ha detto…
Che piacere ritrovarti, Francy! Grazie per la ricetta, davvero deliziosa ... mi hai dato una golosa idea per la cena! ;-D E complimenti per le splendide foto!! Un saluto dalla Ravanella
Francesca ha detto…
Grazie Ravanellina!!!!!!!!!!!!!!!!!!^_^ Un bacione e, se la provi, fammi sapere se ti piace <3
Valentina ha detto…
Ciao Francy :) Deve essere molto buona questa zuppa... e poi le foto mi hanno incantato :) Complimenti, un bacione e buona giornata :**
Arianna Frasca ha detto…
Basta farsi trasportare con leggerezza e amore e allora si vola sempre più in alto!
Buonissima questa zuppetta, e così salutare che non poteva mancare su salutiamoci ^^
Francesca ha detto…
Grazie Valentina !!!!!! Un abbraccio
Francesca ha detto…
è quello il problema, Ary :-) Un bacione e grazie
Francesca P. ha detto…
Vero, a volte alcune persone restano di più sullo stomaco... :-) Il cibo in fondo è amico e alleato, ci conforta, ci rallegra e ci stupisce...
Amo le vellutate, le mangio anche in estate, solo a vedere questo colore tutto sorride!
elenuccia ha detto…
Io sono come te, li digerisco senza problemi sia crudi che cotti. Però a dire il vero non credo di averli mai fritti in vita mia. Di solito io cuocio le verdure usando usando il liquido in cui ho lessato qualche altra cosa, tipo spinaci o roba simile...non butto via niente :)
Francesca ha detto…
:-))))) secondo me la cottura influisce tanto però, in effetti, la storia della pelle la conoscevo anche io. Poi boh...si vede che noi due abbiamo lo stomaco bello tosto! Un bacione
Wish aka Max ha detto…
Va' dove ti porta il cuore, diceva la Tamaro qualche anno fa. E io mi associo alla Tamaro, Francy.
Peanut ha detto…
si ecco io un po' di problemini coi peppers ce l'ho, ma a dir la verità mi piacciono parecchio e questo non mi dissuade dal mangiarli (è anche vero che la maggior parte delle volte li fa mia mamma e lei si che ci va giù pesante di olio!)
detto ciò la zuppetta è uno spettacolo, e concordo che il forno ci vuole:le verdure arrostite son tutta un'altra cosa! bacio
Francesca ha detto…
Bacio a te, Lucry <3 e grazie!
Passione dolce ha detto…
Complimenti per il blog. .. non ti conoscevo ma di sicuro ti seguirò!
E che dire delle foto. . Sono talmente belle che mangerei un peperone! ! :P
Ciao!
Kucina di Kiara ha detto…
Mamma mia che goduria questa zuppa!!!!! Poi adoro la paprika...dà quel tocco in più... complimenti!

Volevo invitarti, se ti fa piacere, a partecipare al mio nuovo contest che ha come tema le insalate estive aventi come protagonista i legumi o i cereali o i semi oleosi:
http://kucinadikiara.blogspot.it/2013/06/il-nuovo-contest-cereali-in-insalata_5.html

Grazie mille e buona giornata,
Chiara
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! che belli i tuoi complimenti..grazie davvero:)
Francesca ha detto…
Grazie Kiara!!!! Un abbraccio
lapiubelladitutte ha detto…
Anchio non riesco a digerirli ma cmq ci proverei questa ricetta facile facile tua!!!
Katiuscia ha detto…
Io ho lo stomaco con la patina in titano... digerisco anche i sassi, figuriamoci dei bei peperoni! :D
Adoro questa zuppetta dal colore acceso, mi mette allegria!

Sul periodo... sono come te :-( Ma passerà, no?
Baci baci