Dissertando sugli anni '80: tartare di fragole, asparagi e pepe di Sichuan


Ho vissuto negli anni '80 (non dirò, neanche sotto tortura, quanti anni avevo nel 1980....segue risata isterica, dettata dal fatto che la mia età la sventolo senza problemi, e proprio perchè non mi faccio problemi, dico che poco più di una settimana sarà il mio compleanno). Ergo merendavo con il Calippo guardando "Bim Bum Bam" e i miei idoli erano " I ragazzi della 3°C". Giocavo con "Gira la moda" e ho rotto i maroni a mio padre per avere la macchina per fare la maglia di Barbie. Ero innamorata di Camerini ma se mi dicevano che c'era Miguel Bosè alla tivvù (a parte il fatto che con qualche anno in più c'è ancora) diventavo tutta rossa. Mi sono infatuata del mio maestro di sci solo perchè mi offrì "la mia prima Morositas" (testuali parole pronunciate, a sei anni, dopo la prima lezione) e collezionavo le sorpresine del Mulino Bianco. Ricordo abbastanza bene quegli anni, insomma. Peccato che essendo io, allora, una bambinetta, la mia massima espressione in cucina fosse rappresentata dai famosi (tristemente, aggiungerei, per il parentado) budini fatti con acqua e biscotti che mettevo a solidificare in freezer e poi costringevo mia nonna a mangiare. Probabilmente, se fossi stata un po' più grandicella, avrei tentato l'esperimento del risotto con le fragole, cosa che andava tantissimo in quegli anni. Un po' come i tortellini con prosciutto panna e piselli e la pasta al salmone.
Quale ristorante, per fare il figo, non ha proposto almeno una volta, il risotto con le fragole? Ecco perchè se penso a un piatto salato con le fragole, sia un primo, un secondo o un contorno, a me vengono in mente gli anni '80.

Un po' come per la giacca con le polette e la frangia cotonata alla Kelly di Beverly Hills: fanno inizio anni '90 senza nemmeno che tu te ne accorga ( e tremate: ho letto che le polette torneranno di moda). Che poi, a dirla tutta, a me le fragole nei piatti salati piacciono e non poco. Molto. Come tutta la frutta nei piatti salati. L'estate scorsa credo di aver smaronato tutti con le mega insalatone alla frutta+verdura+tofu e aspettatevi grandi cose anche per la stagione estate 2013.  Intanto, giusto perchè è mese di fragole anche a Salutiamoci, ospitato dalla Nicu, e giusto perchè un solo contributo proveniente dalla sottoscritta non era abbastanza, eccovi un'ideuzza velocissima. Fragole, asparagi e fave. Più anni '80 di così si muore. Poi, tse, vabbè, mettiamoci il tocco trendy del pepe di Sichuan, che avevo comprato un anno fa a Londra (sigh sigh disse piangendo), ma che potete sostituire con normalissimo pepe nero (appropappropapproposito: sapete, vero???, che il pepe sulle fragole sta da dio?). Comunque è una cosuccia da niente. Vi lascio l'idea (ingredienti "a naso" o "de panza" come al solito) e vi auguro buon w.e. (il mio sarà ottimo, dopo una settimana rutta brutta che, fortunatametne, giovedì si è ripresa grazie a...no vabbè, ve lo dico poi. Non posso liquidare delle persone stupende così, con una riga scarsa.



Tartare di fragole, asparagi e fave con pepe di Sichuan
Ingredienti

Asparagi non troppo grossi
Fave fresche sbucciate
Fragole
Limone
Olio evo
Sale marino integrale
pepe di Sichuan

Preparazione
Pulite gli asparagi e sbollentateli per qualche minuto in acqua leggermente salata. Devono rimanere croccanti. Lessate anche le fave e privatele della buccia. Tagliate gli asparagi a tocchetti (non buttate i gambi: passati nel mixer offrono una splendida cremina) e metteteli in una ciotola con le fave e le fragole tagliate a pezzetti. Condite il tutto con olio, sale, succo di limone. Disponete sui piatti e, prima di servire, spolverizzate con il pepe. 

Commenti

Anonimo ha detto…
Ottima idea per un antipastino sfizioso!!! ;) Adoro Londra!!!, se ti è finito il pepe andiamo a riprenderlo..., hehe magari! :) , belle le foto. IO.
Simo ha detto…
vero, verissimoooo!!! Anche io ho dei bellissimi ricordi legati alla mia adolescenza nei mitici anni...
Questa insalata mi piace, ed è assolutamente senza tempo!
bacione amica mia
Francesca ha detto…
Grazie Simo. Un bacio enorme...enorme <3
Francesca ha detto…
grazie
Ilaria ha detto…
Ciao Francy
Che splendido blog che trovo con ricette super buone e leggere......ora non mi sfuggi più ;-)
Buona giornata
Ila
elisabetta pendola ha detto…
meraviglia di colori primaverili! peccato il tempo....
Francesca ha detto…
grazie a te! un bacio grande
Francesca ha detto…
Grazie Elisabetta..verrà il bel tempo..spero! ^_^
Katiuscia ha detto…
E' vero Francy, il riso con le fragole fa un sacco anni '80 :D ahauhauahuahaua!
Ma la tua versione di piatto salato con le fragole non ha nulla a che vedere, lo trovo elegantissimo, fresco e leggero... se smettesse di piovere direi anche adattissimo alla stagione, ma, ahimè, sembra ottobre :-(
Baci :-)
Flavio ha detto…
Leggo la parolina magica "compleanno" e non posso trattenere il sorriso perchè... ieri era il mio :) Toro, un po' testa dura, lo dicono quelli che seguono gli oroscopi (ed anche quelli che mi conoscono, in verità). Tu festeggi settimana prossima? Ti sei già fatta il regalo? Eh si, l'autoregalo è una cosa seria, ci vuole, tassativamente!

Un'altra cosa che mi fa sorridere sono i ricordi legati agli anni '80. Non ho mai sciato e quindi non ho avuto una bellissima insegnante di cui innamorarmi, però ho assaggiato il risotto con le fragole e ne conservo un buon ricordo. Il piatto di oggi è molto bello; l'ho già detto, essendo uno che sceglie spesso i libri dalla copertina, mi lascio attirare dagli abbinamenti di colore e dagli impiattamenti, entrambe molto belli in queste tue foto. Questa sembra facile e potrei anche pensare di realizzarla.

Buon fine settimana :)
Flavio
Francesca ha detto…
Grazie Katy,..sei sempre così carina:-))) Ti abbraccio
Francesca ha detto…
odddionoooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooooo....cioè: è il compleanno del mio papy e io neanche gli auguri, gli faccio????? tu non sei sul FacciaLibro, vero?:-((((( Comunque io ieri ero al Salone del Libro e mi sono fatta qualche autoregalino in anticipo :-)) Quanto al resto, beh..grazie come sempre^_^ Sai che i tuoi complimenti mi fanno felice, sia per questioni affettive (mi sono affezionata tanto a te..come fossi il mio papino vero) che "tecniche", essendo tu competente in materia. Un bacio e grazie ancora
Dani ha detto…
Come li rimpiango gli anni 80! Ma perchè non fanno più i cartoni animati dell'epoca????? Io li vedrei!!!!!!
E a me i piatti degli anni 80 piacciono tanto e organizzo spesso cene retrò (come le chiama mi marito...).
Bellissimo piatto, molto scenografico! Ho amici a cena settimana prossima, ti rubo l'idea :D
Baci
Francesca ha detto…
Grazie Dani...eh sì, piacerebbe anche a me rivedere quei cartoni...Georgie, I Puffi, Candy Candy e via dicendo. Un bacio grande
Zucchero e zenzero ha detto…
Gli anni '80 non li ho vissuti per un soffio, ma molte delle cose che hai citato le conosco grazie a mia sorella che mi ha 'istruita' a dovere. Le fragole nei piatti salati mi mancano, anche se ammetto che mi ha sempre incuriosita il risotto con le fragole. Con gli asparagi devono stare proprio bene, per non parlare dell'effetto cromatico!
Un bacione e buon we :*
la signora Laura ha detto…
Anch'io mi ero presa una cotta per il mio maestro di sci. Però avevo più di 6 anni e mi offrì più di una morositas :D Le fragole nel salato non le ho mai assaggiate, dovrò colmare questa lacuna al più presto! ;) un bacio
Il Mestolo di Legno ha detto…
viva gli anni '80! mi ritrovo in tutto quello che scrivi. C'ero anche io ;)
mi mancano solo le fragole (in realtà le avrei sul balcone, ma senza sole non crescono molto), il resto ho tutto. fave e asparagi comprati ieri al mercato.
Sono alla ricerca di ricette con gli asparagi che non prevedano le solite uova.
Io li ho abbinati a pomodorini e basilico (vedi mio blog se hai tempo!), ma di abbinarli alle fragole non ci avevo mai pensato. Bella idea :)
Francesca ha detto…
ehhhhhhhh, cosa ti sei persa :-))) Un bacio bella
Francesca ha detto…
eh no Signoralaura:-) qua vogliamo sapere ^_^ Un bacio cara. Grande grande
Francesca ha detto…
In effetti 'sto tempo non vuole decidersi a rimettersi in sesto :-((( Buttiamoci sugli asparagi, allora: vengo a vedere da te !Bacioooooo
Arianna Frasca ha detto…
Negli anni 80 c'ero anche io ^^ e dalle foto di quando ero piccola rido davanti ai miei colori accesi e giochi super colorati. Ma alla fine ci siamo riuscite ad uscirne e no, le polette non possono tornare di moda! Per contro non ho mai voluto assaggiare un risotto alle fragole perchè mi schifava l'idea di un frutto in un primo. E anni dopo mi sono ricreduta.
Proverà anche i tuoi asparagi ora, stanne certa!
Francesca ha detto…
e davanti alle Polette non ridi???no, in effetti non c'era nulla da ridere :-)))) Quanto alle fragole "salate": prova!!!!!!!! Un bacio
Luisa Piva ha detto…
gli anni '80.. luci e suoni.. colori vivaci e flash..
erano questi gli anni '80..
questa tartare creativa, fresca, sfiziosa..la adoro!
baci
Francesca ha detto…
^_^ Grazie Luisa!!!!
Martina ha detto…
wow che tartare! mi sarebbe piaciuto vivere negli anni 80, ma solo per qualche giorno...fare un salto nel futuro e poi comunque tornare nel 2013...buon fine settimana :)
la gelida anolina ha detto…
compleanni in vista...anche io tra una settimana ^_^ grandi feste sui blog!!!!!!!!!!!
cmq anche a me la frutta nei piatti salati piace tantissimo...
buon weekend cara :D
sara ha detto…
anche io negli anni '80 ero una bimba, e mi riconosco in pieno nel Mulino Bianco, le Morositas, e Bim Bum Bam! Secondo me però in quegli anni non sapevano ancora cosa fosse una tartare di asparagi e fragole come la tua, che trovo assolutamente originale, fresca, elegante e attuale. Brava Francy, se trovo delle buone fragole la faccio di sicuro! un bacio
Chiara Setti ha detto…
Gira la moda...Oddio cosa mi hai fatto ricordare... :-))
Mi intriga questo piattino sai? Foto sempre bellissime! Buon weekend
Peanut ha detto…
Ho fatto l'altra sera il risotto con le fragole senza sapere di star facendo un salto nel passato così grande! Non che pensassi fosse una cosa moderna, ma insomma, non l'avevo ancora mai mangiato..anche a me piace la frutta nel salato ed è dall'inizo di maggio che cerco di far qualcosa con asparagi e fragole ma ancora senza successo. Mi devo veramente affrettare prima che sia troppo tardi! :\ Mi piace chiamarla tartare! ;))
Angie ha detto…
Giusto la scorsa settimana ho comprato il pepe di Sichuan da Eataly!
Ah, gli anni '80! ci sono passata anch'io e mi ci ritrovo in pieno... il calippo, bim bum bam (e la mia cotta per Bonolis), gira la moda, le sorpresine del Mulino Bianco,le morositas (ma senza maestro di sci)... e pensa che al pranzo di nozze dei miei genitori uno dei primi era proprio il risotto alle fragole (e champagne) Proprio un classico di quegli anni!
Le fragole mi piacciono moltissimo sia da sole che in insalata, come in questo caso... non posso non apprezzare!

un bacio
Francesca ha detto…
^_^ ehehe, ottimo compromesso! Un bacio
Francesca ha detto…
ricche feste e cotillon^_^ Un bacio Silvia
Francesca ha detto…
^_^ ehh, se Bim Bum Bam ci fosse ancora adesso...Un bacio e ..quanto manca???????????^_^
Francesca ha detto…
io adoravo Gira la moda. E avevo 33 Barbie, di cui due tarocche però :-)))Un bacione
Francesca ha detto…
Vero che Tartare fa subito fichissimo, Lucry???? Un baciozzo
Francesca ha detto…
Come sempre noi due siamo sulla stessa linea d'onda :-))))La cotta per Bonolis eheheh...ed eri gelosa di Licia Colò, che conduceva con lui Bim Bum bam???? e perchè nel post non ho parlato di Cristina d'Avena e di Mirko , perchè????????????? Un bacio grande
ricetteveg.com ha detto…
M E R A V I G L I A! :*
ps: mi aggiorni solo il sale, che sia marino integrale? baci!!!
Flavio ha detto…
Eccomi... in ritardo! ieri, forse a causa delle forti piogge, c'è stato un grosso black out e sono stato tutto il giorno senza connessione internet, una sofferenza. No, niente Faccialibro (in verità un account registrato ci sarebbe, ma non l'ho mai utilizzato... parcheggiato in attesa di chissà cosa). Grazie per gli auguri, aspetto la prossima settimana per contraccambiare.

Buona serata :)
Flavio

Lo ha detto…
che buono...Francy sei troppo creativa...quel profumo di pepe me lo sento sulla lingua
xcesca ha detto…
Che bellezza! Anch'io avevo in mente una ricetta con questi tre ingredienti.. ma tanto per cambiare mi sono mangiata ancora una volta le fragole così al naturale ed ho finito la scorta ;)
Bello e buono questo piatto!
ha detto…
Caspita, anche se li ho vissuti non avevo mai collegato le fragole nel salato agli anni 80 e ho ceduto al risotto ai frutti di bosco per il mio matrimonio ma parecchio dopo :) cerco di non leggere le ricette prima della fine del mese per non farmi influenzare ma mi accorgo ora che ho pubblicato oggi una ricetta simile anche se in versione cruda, vedo che abbiamo gli stessi gusti. ;) Ciao!
elenuccia ha detto…
Anche io sono in periodo "insalate con fragole". Ne ho sperimentate un bel po' e alla fine sono risultate tutte buone...sono arrivata alla conclusione che le fragole stiano bene praticamente con tutto. Proverò sicuramente anche questa tartare perchè amo le fragole e anche gli asparagi quindi proprio non posso non sperimentarla. Il pepe però mi manca...qualche consiglio per sostituirlo?

Comunque anche io adoravo il Calippo. Invece I ragazzi della 3C proprio non li potevo sopportare. Avrei venduto un rene per Gira la Moda ma i miei non me l'anno mai comprato :(
Francesca ha detto…
eh lo so: sono troppo buone nature :-)))
Francesca ha detto…
ma no, figurati!!! La tua versione è bellissima :-)))) la faccio!
Francesca ha detto…
Uh Ele...pepe nero normalissimo! O zenzero..secondo me sta proprio bene lo zenzero....Un bacione
MissWant ha detto…
che spettacolo questa insalatina...
bello bello il tuo blog, sono nuova qui e mi unisco volentieri al tuo blog..
p.s.: passa a trovarmi se ti va! ;)
sandra sonoio ha detto…
negli anni ottanta io avevo 16 anni e mi ricordo proprio tutto: mi vengono in mente le mega imbottiture sulle spalle che portavamo. devo dire che l'accostamento della tua tartarre con gli anni 80 è centratissimo: io comunque la proverei, la tartarre!
grazie
Sandra