Torta di fragole allo zenzero

Quest'anno la primavera si sta facendo desiderare. Se è vero che "Una rondine non fa primavera", qua tra un po' ci saranno i pinguini a segnare l'arrivo dell'estate. Vi confesso, senza neppure troppo pudore, che sto scrivendo il post con la stufetta accesa. E non è bello. A) perchè siamo a fine maggio e fa un freddo cane mentre a rigor di logica dovrebbe esserci sole e fare caldo B) perchè la suddetta stufetta me la sto sparando direttamente in pancia e credo di avere la pressione sotto ai piedi. Ergo, spero di sopravvivere e di riuscire a rispondere ai vostri commenti, dato che spesso e volentieri tale manovra mi provoca (e giustamente, aggiungerei) svenimenti. Mezzi svenimenti, preciso. E dato che a me gli errori piace farli e replicarli, questa volta sono decisa a svenire del tutto. Che non sono esattamente tutta in quadro lo sapete, quindi non stupitevi.
Fa freddo, l'ho detto. E ne fa anche più negli ambienti chiusi, quindi sono più che giustificata (ad accendere la stufa, non a svenire). Finito di vaneggiare, veniamo alla ricetta. In primavera dovrebbero fioccare fragole. Che sia più tempo da funghi e caldarroste sono dettagli. Io la torta con le fragole l'ho fatta, tiè. Tra l'altro devo ammettere che quest'anno non ne ho mangiate tantissime, ma tutte molto buone. Non quelle grosse come meloni ma che sanno di acqua. No. Tutte di dimensioni normali e molto succose. 
Aspetto quelle di bosco, buonissime, sperando di andare a raccoglierle nei boschi o confidando nelle gite fuori porta fatte da mio padre. Intanto mi accontento di quelle del mercato che, ripeto, male non sono. La torta, dicevamo. Sì. Questa che segue, a dire il vero non è nulla di particolare.In un mondo in cui vanno via come il pane le torte fatte a bara, a wc o, per stare semplici, quelle a quattro piani di colorata bontà, a me piace ancora preparare la torta classica. Senza orpelli. Senza fronzoli. Senza farciture o, se proprio ci sono, che siano basic. La torta che sa di casa, magari fatta con la ricetta collaudatissima, da declinare in maniera diversa a seconda della frutta che si ha a disposizione. E così: torta di fragole, ma col tocco esotico dello zenzero* Una cosuccia elementare e priva di grassi ma perfetta a merenda, colazione o quando vi pare. Servitela semplicemente spolverizzata di zucchero a velo o, se proprio volete esagerare, con un po' di gelato o di panna semi montata. 
* Io amo lo zenzero. Farei un bagno nel succo di zenzero e limone (vero Irene?^_^) ma so che non a tutti piace. Ergo, potete sostituirlo con cannella o ometterlo. Fate come più vi aggrada

Commenti

  1. Giusto perchè siamo a fine maggio il cielo è grigio manco fosse fine ottobre e io ho ancora una maglia di lana addosso.. Comprensibile che tu tenga la stufetta accesa, ma non svenire! Hai mai provato i bastoncini di liquirizia per la pressione? Io di svenimenti e pressione bassa ne so qualcosa..
    La torta è fantastica, così come le foto.
    Buona giornata e un abbraccio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un bacio e grazie, cara :-))) Quanto alla pressione, per il momento non sono svenuta :-)

      Elimina
  2. non mi parlare del freddo Francy, io sono con l'influenza che in tutto l'inverno mi aveva lasciato in pace, non vedo l'ora di andare anche io a raccogliere le fragoline di bosco buonissime...intanto ti faccio i complimenti per la ricetta e le foto deliziosissime, ciao cara e buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Caty!!!!!!!!!! Un abbraccio

      Elimina
  3. uh!fragola con zenzero o cannella, devo provare. La fragola è uno dei frutti che mi piace così, naturale. La sua versione in gelato,caramella, ghiacciolo, sciroppo è deludente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Paolo, prova delle semplici fragole a fettine, una spolverata di zenzero e un po' di zucchero di canna. La morte. Loro, ovviamente ^_^ P.s. anche col pepe stanno benissimo Un bacione

      Elimina
    2. pepe?
      Lo zenzero ce l'ho, di cannella sono fornitissimo, il pepe...beh, quello deve esserci, temo una fragolata

      Elimina
  4. Che figata la ricetta su quella bellissima foto! ^_^
    E..al nord mi sa che non arriva proprio la primavera quest0anno eh? qui alterna giorni di primavera a giorni d'estate per poi tornare l'autunno e via dicendo. Celapossiamofarcela!!!
    Meno male che in cucina non ci facciamo condizionare :D
    Smuack! :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Celapossiamofarcela dici???? speremmmmmmmmmmmm ^_^ Un bacio bellizzzzzzzzzzzima

      Elimina
  5. No ti prego sposta la stufetta!! Dai che con questo freschetto ci ritempriamo un po'... del resto... è perfetto per i dolci, no?

    RispondiElimina
  6. ieri ho preso delle fragole al supermercato, e nonostante la pioggia abbia fatto sfaceli, debbo ammettere che sono molto dolci, perfette per una torta come la tua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Se la provi fammi sapere:-)

      Elimina
  7. Le torte che "sanno di casa" sono sempre le migliori :P La tua è anche molto bella...complimenti ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Briiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii <3 <3 <3

      Elimina
  8. Oddio Francy, le torte a forma di water e di bara :D auhauahuaha!!!
    Sul freddo hai ragione, non se ne può più... ho l'umore a terra con tutta questa pioggia :-(
    Sono certa che una bella fetta di torta con le fragole, così semplice e perfetta, riuscirebbe a sistemare ogni cosa :-)
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Katy, io oggi ho mangiato il gelato approfittando di un timido sole e sto gelando :-( Uffiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii

      Elimina
  9. L'unica cosa che ci potrei fare con una torta a forma di water è...no, vabbè, lasciamo perdere. Comunque no, non mi piacciono proprio quelle alte, farcite, ricoperte,inzuppate che abbiano forme più particolari di un fiore o di una stella. Mi piacciono queste qui, semplici, profumate, speziate, con la frutta, con le fragole, che anch'io quest'anno mi son proprio goduta come non era mai successo! Quelle proprio non mi annoiano (mentre sto' freddo, vero, c'avrebbe anche un po' rotto le..)
    resisti ( e non provocarti svenimenti, santo cielo!!), un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. <3 eheheheh Lucry, meglio una bella torta semplice semplice :-)

      Elimina
  10. Ma guarda,con questo freddo una fetta di torta con una tazza di te bollente ci starebbe proprio bene!! :-)

    RispondiElimina
  11. bellissime foto! facile anche da veganizzare ;)con il vento che c'è una bella fetta di torta e un tè caldo sono ottimi! se vuoi passa a fare una visita al mio blog, e lascia un commento. è nato da poche ore ^^ http://leblogdeleonie.wordpress.com/

    RispondiElimina
  12. slurp, ne voglio un pezzo!, brava. :)

    RispondiElimina
  13. Qui in riviera lo scorso anno a quest'ora ce ne stavamo belli belli sotto l'ombrellone a goderci il sole e il mare, oggi giriamo ancora coperti come a novembre!!! Anche stamattina è tutto grigio e tira un vento che nemmeno a gennaio... E per me tutto questo significa malesseri di ogni tipo. Voglio il caldo, voglio il sole!!! E vorrei pure questa torta meravigliosa, se non fossi allergica alle fragole. un abbraccio forte e caldo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io te la faccio di mele. e di pere. E di quellochevuoi <3 La faccio a te e a Frugolino <3

      Elimina
  14. Almeno ci sono le fragole che ci consolano in mezzo a tutto questo grigio.. sole dove sei finito?!?!

    Not Only Sugar

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!