Salutiamoci a marzo. Con una crema di ceci e carote allo zenzero


E' arrivato anche marzo. E non lo dico perchè non lo sappiate da soli, ma perchè ogni mese c'è un appuntamento che non posso mancare. Quello con Salutiamoci. Questo mese andiamo a casa di Pappa&cicci e giochiamo con i Ceci. I ceci. Io potrei morire per i ceci. Datemi una vasca di ceci grande come quella delle palle multicolor dell'Ikea (quella all'ingresso, dove le mamme buttano i bambini mentre loro vanno a comprare mobilii dai nomi incomprensibili tipo Krugllo, Knoppho, Boja -questo giuro che esiste)e io posso morire felice. Ma morire veramente, nel senso che a me i ceci tanto piacciono e tanto disturbano. Ma per una passatina di ceci o pasta e ceci, o ceci e bietole, sono disposta anche a passar a miglior vita tra brontolii di stomaco e affini. Quindi me li concedo. Raramente, per le ragioni sovra esposte, ma me li concedo.
Salutiamoci mi sembrava un'occasione abbastanza speciale per affrontare il grande nemico Cece (anche se Cecio mi fa più simpatia). Per dovere di cronaca, avviso i miei affezionati lettori che sono sopravvissuta, forse anche per merito del consiglio di mio padre di sbucciarli dopo averli cotti, operazione che ha sollazzato il mio sabato mattina ma che voi potete aggirare passando i ceci al passaverdura (quello che trattiene le pellicine). Ne è valsa la pena, anche se la ricetta non è certo il massimo dell'originalità: ceci cotti, aggiunti a una base di carote e zenzero e poi frullati. Talmente ridicola che di ricetta neanche posso parlare, ma per fare la persona seria e competente (buahhahahahah), ve la trascrivo ugualmente, con il suggerimento di accettarla come idea e di giocarci un po': più densa se pensate di servirla come accompagnamento a un secondo o per condirci del riso, più liquida per la versione zupposa, con più ceci se li tollerate, con più carote se dovete andarci cauti. Io ho guarnito l'ambaradan con ceci passati in una padella antiaderente senza condimento se non un velo di curry, così da farli ben abbrustolire.
Ovviamente potete giocare anche su questo, servendola con crostini tostati in forno, foglioline di salvia croccanti e cosine del genere. Buona settimana!!!!



Crema di ceci e carote allo zenzero*

Ceci ( 100 gr di ceci secchi dovrebbero bastare per 4 persone, prò regolatevi a seconda delle vostre abitudini )
Carote
Un pezzetto di zenzero
Salvia
Olio
Sale
Pepe
* volutamente non indico dosi precise, dato che dovete regolarvi a seconda delle vostre esigenze e abitudini. Comunque, per una persona, ho usato 25 gr di ceci secchi, una carota, 250 ml di brodo vegetale.
Preparazione
Fate ammollare i ceci in acqua fredda per 12 ore, quindi cuoceteli in pentola a pressione per 45’ o in pentola normale per 1 ora. In una padella dai bordi alti, fate rosolare un po’ di olio, la salvia e un pezzetto di zenzero grattugiato. Aggiungete le carote (indicativamente una a persona), coprite di acqua e portate a cottura, aggiungendo altra acqua se dovesse asciugarsi troppo. A metà cottura aggiungt anche i ceci e altra acqua o brodo vegetale. Quando tutto sarà tenero, toglite la salvia e passate al mixer fino ad ottener una crema liscia. Aggiustate di sale e pepe, quindi servite con alcuni ceci saltati in padella per renderli croccanti.

Commenti

Chiara Setti ha detto…
Anch'io amo i ceci e seppur mi facciano male....a queste vellutata non rinuncio proprio!! Ottima la tua! Un bacio
Francesca ha detto…
Grazie Chiara!
Federica ha detto…
Mi sconfinfera una cifra con quel tocco di zenzero. E per fortuna a me i ceci piacciono tanto e basta, senza inconvenienti :D! Un bacione bimba, buona settimana
Francesca ha detto…
Anche a te Fede <3
Simona Mastantuono ha detto…
Davvero splendida la ricetta per non dire della foto magnifica.. a presto simmy
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!
Memole ha detto…
Squisita!!!
Ely ha detto…
E io direi che è un appuntamento imperdibile, specie se si passa da te, amica! Che delizia delicatissima e speciale, pure lo zenzero!! Un abbraccio e buon lunedì cara!!
ciao Francy, con i ceci ci vado a nozze e li tollero molto bene quindi non perdo occasione per mangiarli. In ogni caso consigliano di assumere carbone vegetale per quel tipo di problemi, lo hai mai provato?
Che pazienza però che hai avuto sbucciando tutti i ceci... li devi amare davvero molto.
Buon lunedì :-*
Francesca ha detto…
Anche a te Ely <3
Francesca ha detto…
Ehehehe Roby...pazienza sì, ma ne ho fatti davvero pochi, onde evitare...Un bacione
elenuccia ha detto…
Io invece con i legumi non ho alcun tipo di problema e me ne mangio a volontà senza avere "conseguenze". Credo che farò la versione tanti ceci poche carote, anche perchè il passato di carote non mi fa impazzire. Un po' troppo dolce per i miei gusti.
Buona giornata

PS: questa versione "a fianco" è davvero tres chic :)
RocknGiu ha detto…
adoro i ceci e questa ricettina mi gusta assai :D
Flavio ha detto…
Francy... passo velocissimissimo durante una pausa in ufficio; ci tenevo a ringraziarti per avermi segnalato fra i tuoi preferiti nell'iniziativa "Very Inspiring blogger". Me ne sono accorto solo ieri sera ed ho risposto sul tuo post, ma non so se ti arrivano le notifiche e rinnovo qui i ringraziamenti. Grazie grazie, davvero troppo gentile.

Per quanto riguarda il post di oggi (anche se la considerazione può applicarsi più o meno a tutto il blog), sei stata bravissima nella scelta dei colori: il piatto scuro che richiama il legno del tavolo sotto, il tutto perfettamente in armonia con il piatto del giorno. Brava, as usual.

La ricetta sembra davvero invitante; nella fase post-prandiale però i miei sensi sono un po' annebbiati, devo riguardarmela a stomaco vuoto per verificare e scrivere le mie impressioni "di pancia"

Buona giornata :)
Flavio

Francesca ha detto…
Grazie Flavio!!!!!!!!!!!! sì, ho letto il ringraziamento e infatti stavo per risponderti :-) poi mi sono arrivati i commenti al post del giorno e...me ne sono dimenticata...sorry!!!!!!!!!!!! Corro di là per ringraziarti come si deve :-))) Un abbraccio
Peanut ha detto…
I CECI!! Francy io adoro i ceci! ahaha:D no,davvero,e a me fortunatamente non danno problemi,infatti li mangio molto più che raramente,anzi..anche le carotine con lo zenzero le faccio spesso,quindi con questa vado sul sicuro;) chiaramente io frullo tutto,eh,buccia compresa! quando ho fatto i falafel ne ho sbucciati tre e mi ero già stancata! -.-''
bacio:*
Francesca ha detto…
^_^ Un bacio bimba!
Jennifer ha detto…
Svenuta :-)!!!!!!!
Anche a me piacciono i ceci.........x il comple ho ricevuto ben 2 vasi enormi di tahin....non vedo l'ora di prepararmi l'hummus :-P
Ram-baciiiiiiiiiiiii
Jennifer ha detto…
Svenuta :-)!!!!!!!
Anche a me piacciono i ceci.........x il comple ho ricevuto ben 2 vasi enormi di tahin....non vedo l'ora di prepararmi l'hummus :-P
Ram-baciiiiiiiiiiiii
Zucchero e zenzero ha detto…
Io non dico che mi nutro di ceci ma quasi: non solo ceci, ma fagioli vari, lenticchie, fave secche sono una mia abitudine per evitare il più possibile la carne. Sarà una ricetta semplice, ma io già la adoro, mi sembra molto comfort! Comunque sei stata paziente a sbucciarli tutti, cosa non si fa per i ceci! ^_*
Buona serata!
k@tia ha detto…
eccomi in coda ad una serie di complimenti... beh, posso farti una proposta?? ce la comperiamo a mezzo la vasca di ceci?? anche io me la farei sai??
foto meravigliose, as usual, e ricetta semplice ma perfetta!! baciiiii

ps mi raccomando ne aspetto altre, non mi deludere!!
Francesca ha detto…
Ciao Gemellina mia <3!!!!!!!!!!!!!!! Grazie di cuore e Rammstein for ever .-)
Francesca ha detto…
eheheh, come dicevo a Lucry sopra, fortuna che ne ho fatti pochi se nò sarei stata ancora là a sbucciarli :-)) Un bacione
Francesca ha detto…
Grazie a te, Katia...Un bacio e alla prossima ricetta:-)))
Alessandra ha detto…
Adoro! Ne cucino spesso anche io, di creme, buoneeee!
claudio ha detto…
Avevo carote e avevo ceci e una figlia con voglia di tutte e due. Ho trovato questa ricetta. Dio che bontà, sarà semplice ed essenziale ma ha sapori intensi. Grazie
Francesca ha detto…
Grazie Claudio...sono io che devo ringraziare Te!sono davvero tanto contenta per quell che mi hai scritto. Grazie!!!