15/03/13

Torta di ricotta gluten free di Edda



Allora. In questo blog non si parla mai di attualità. Primo, perchè sono assolutamente incompetente sul punto, a meno che non si cianci a proposito di gossip da parrucchiera (che poi non è vero: io dal parrucchiere non ciancio di gossip, ma di gatti e cani. Comunque suppongo non sia rilevante vero?) o di fattacci di parenti e amici. Secondo perchè qua si cucina (ehmmm ehmmmm) e non si parla di politica, religione etc etc etc. Però. Però lasciatemi manifestare tutto l'orgoglio piemontese che c'è in me, anzi astigiano, dato che non solo habemus papam, ma il papa ha addirittura origini astigiane. Anzi, di Portacomaro d'Asti. Praticamente è mio vicino di casa dato che Portacumè dista da Asti centro neanche dieci chilomentri. Insomma: per quanto poco mi interessasse l'elezione di A anzichè di B, sono stata contenta. Sì. OrgoglioNa. Un ippipurrà per Asti, che generalmente viene snobbata (ricordo ancora che anni fa dissi a una persona conosciuta non so più dove, che abitavo ad Asti e questa pronta "Ah sì..Aosta!" Sono bei momenti-_-).
Comunque, tra creme, spinaci e Papa argentino-astigiano, siamo arrivati al week end e vi lascio con una torta presa dalla grande Edda. Edda mi dà sempre grandi soddisfazioni: non solo lei è gentilissima, ma ogni sua ricetta riesce perfettamente (cosa che suppongo non si possa dire delle mie..ma lei è professionale, io no eh!). Qui potete trovare altre ideuzze ispirate da Lei. Questa volta ho preso la Sua meravigliosa torta di ricotta, noci e nocciole senza glutine e l'ho rielaborata alla mia maniera. 
Che poi, a dirla tutta, vuol dire solo che ho ridotto le dosi, ho sostituito la farina di nocciole con quella di mandorle, e l'ho messa in uno stampo da ciambella anzichè in quello quadrato. Stop. Non si cambia troppo una ricetta che è perfetta. E così vi lascio con questa meravigliosa torta, ricordandovi che è adatta anche agli amici celiaci dato che non contiene glutine: la poca farina che contiene è quella di grano saraceno, naturalmente gluten free. Quanto al cioccolato, prima di utilizzarlo per un amico celiaco, controllate che sia certificato, anche se in commercio oramai esistono tantissimi tipi di cioccolato glute free.
Torta al cioccolato, ricotta e frutta secca gluten free
Ingredienti per 4 persone (se volete seguire le dosi di Edda, raddoppiate )

125 gr di ricotta fresca 
2 uova intere (100 gr )
90 gr di cioccolato fondente
50 gr di zucchero
25 gr di farina di grano saraceno
25 g rdi farina di mandorle
25 gr circa di gherigli di noci
 fior di sale

Preparazione 
Preriscaldate il forno a 170°C.
Montate i tuorli con lo zucchero per 5 minuti circa fino ad ottenere un composto spumoso. 
In un’altra ciotola montate gli albumi a neve ben ferma. Sciogliete il cioccolato a bagnomaria.
Aggiungete la ricotta ai tuorli, poi il cioccolato fuso, la farina di grano saraceno, la farine di mandorle, un pizzico di fior di sale e le noci tritate.
 Mescolate delicatamente ed infine incorporate gli albumi montati a neve, con movimenti circolari dal basso verso l'alto per non smontare il composto.
Versate l'impasto in uno stampo a ciambella di circa 20 cm di diametro e cuocete per 25 minuti circa. Si deve formare una crosta ma il dolce deve rimanere ancora un po' umido. Lasciar intiepidire poi sformate e servite




33 commenti:

  1. Me gusta un po' rustica e un po' golosa :) E anche il nuovo papa mi ha ispirato subito simpatia a differenza del precedente. Un baciotto bimba, buon we

    RispondiElimina
  2. Tesoro guarda, sono assolutamente felice anche io!! San Francesco è il mio Santo preferito.. gli sono devotissima e ogni anno cerco sempre di andare ad Assisi. Vivo la religiosità in modo molto 'personale' e ho trovato solo in lui il mio modo di esprimermi.. puoi immaginare la mia gioia :) E quella sua umiltà mi piace tanto tanto, mi fa ben sperare!! :D La tua ciambella è STUPENDA! :) Morbida, golosa e mi fa dimenticare il nervoso per il freddo gelido che soffia qui! Un abbraccio!

    RispondiElimina
  3. che bontà, complimenti!

    RispondiElimina
  4. Io adoro la ricotta cucinata in qualsiasi modo...E le torte sono tutte deliziose!!!

    RispondiElimina
  5. Io praticamente mi nutro di ricotta (e di yoghurt), quindi questa torta fa al caso mio. Comunque anche io, nel mio piccolo, da vicina di casa del Piemonte ho fatto un ippipurrà!
    Buona giornata! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. eheheh, io la ricotta la mangio poco ma di yogurt magro vado giù alla grande...motivo per cui non sono vegana al 100%, ma solo vegetariana. Hip hip per Papa Francesco. Un bacio

      Elimina
  6. Evviva Asti e la torta di ricotta e cioccolato! :-)

    RispondiElimina
  7. Ippippurrà per Asti!!!!!!
    Le tue foto sono sempre uno spettacolo (e anche le ricette): sallo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti Lovvo, come dicono i ggggiuovani <3

      Elimina
  8. Mmmmmmmmmmmm.... Sembra proprio deliziosa: soffice, cioccolatosa, un po' umida stile brownie e con dei pezzetti di noce che sotto ai denti fanno crock.. :-) Tu che l'hai provata, confermi.?! :-)
    Come al solito...grande Francy.!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Bianca:-)) Ehmmm ehmmmm..sì, dai piani superiori confermano che è così:-) ed in effetti l'aspetto era proprio quello! Baciooo

      Elimina
  9. Ah,si, Aosta! ahaha:D però te lo devo dire,ehm,lo sono andata a cercare su google..e mi è venuto fuori come primo risultato "astigmatismo" :\ ma sono sicura che con l'elezione del nuovo papa la tua bella città avrà finalmente l'attenzione che merita!:)
    bella la tua ciambella,con quelle crepe e con quelle fossette mi conquista proprio.
    un bacio grande:**

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ottimo -_- 'spetta che mi ripiglio e ti bacio <3

      Elimina
  10. La cosa che mi ha immediatamente bendisposta è stata la scelta del nome. Secondo me è abbastanza significativo il fatto che in duemila anni nessun papa avesse scelto prima il nome di Francesco...dice molte cose sulla chiesa. Devo ammettere di essere curiosa di vedere cosa succederà :)
    Edda è una assoluta garanzia di risultato delizioso. Non avendo farina di grano saraceno cosa consigli? riso, fecola, mais?!??

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ele...secondo me quella di mais va bene per dare un tocco rustico al dolce...e provare a fare un mix di farine???????? cmq direi che la Stefy qua sotto :-) può aiutarti!!! Un bacio

      Elimina
  11. Pur non essendo di asti, sono contenta anche io dell'elezione di questo papa, ma sono certa che per te sia una punta di orgoglio in più.
    Per la ricetta, che te lo dico a fare? Mi stra piace!!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefy..sai quanto ci tengo a dare notizie esatte sui prodotti adatti anche ai celiaci...è tutto ok qua? Un bacio e grazie di cuore <3

      Elimina
  12. Sembra molto golosa....quasi quasi la provo domani che ho un ospite celiaco a cena.. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Poi mi fai sapere com'è andata!!!

      Elimina
  13. buona non ho mai provato dolci senza glutine!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. o magari li hai provati e non lo sapevi :-)

      Elimina
  14. Francy che foto meravigliose...piene di una luce che ricorda quella del sole primaverile ^_^
    un bacione!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, se me lo dici tu.....^____________________^ Grazieeeeeeeeeee

      Elimina
  15. (ti capisco sai? io invece ho rispolverato tutto il "mio" orgoglio argentino!!!!)
    foto belle belle belle, che poi il cioccolato non è mica tanto facile da fotografa'! ;)

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!