Di cucina Slow...Verza rossa di Katie


Col mio solito tempismo arrivo a propinarvi una verdura tipicamente invernale: la verza rossa. Echesiccome ho la tendenza ad accumulare cose, si tratti di libri, cibi o ricette in archivio, e questa era in archivio da un pezzo, rischio di trovarmi a ferragosto con il Slow cooked red cabbage di Katie Quinn Devies ancora da pubblicare. Non mi pare il caso, ergo mi tocca spicciarmi. Tra l'altro io ho una passione per le crucifere, e vi confesso che non foss'altro per gli effetti poco piacevoli conseguenti al loro uso, ne mangerei molte di più.  La verza, ad esempio. Vogliamo parlarne un attimo? sarà che mia nonna me la preparava spesso (sotto forma di crauti) ed ho imparato ad apprezzarla fin da quando ero piccola, sarà che mi fa simpatia a prescindere, fatt'è che a casa mia non è mai mancata. Come dicevo, prima erano i crauti fatti dalla nonna, poi quelli fatti dal papà, poi varie insalate preparate da me (è buonissima anche cruda, affettata con la mandolina). Sempre bianca.
Poi, casi della vita, da qualche anno scopro quella viola ed è amore. E' girly, innanzitutto, e a noi le cose frivole ci piacciono. E' buona. Fa bene. Nel web circolano un sacco di ricette che la vedono come protagonista. Insomma, cosa volete di più? Dicevo che la ricetta che vi propongo è stata tratta dal libro di KQD (lo abbrevio,se no domani sono ancora qua) , con qualche piccola variante dettata dalla mancanza di alcuni ingredienti. Vero è che ultimamente ho visto tante ricette simili a questa, ma la cosa che mi ha entusiasmato è stata la cottura: al forno! Un metodo lento, slow come si suol dire, che la rende saporita e comoda da preparare: ficcate l'ambaradan in forno e voi vi fate la manicure, la pedicure, leggete un buon libro o pettinate le bambole. Interessantissima e facile da fare. Io ho aggiunto una manciata di ceci già lessati, cosa che voi potete anche omettere e servire la verza come accompagnamento di piatti dal sapore invernale (se siete onnivori non ho bisogno di darvi suggerimenti). A Voi la ricetta e buon lunedì!

Slow cooked cabbage
Ingredienti per due persone*

400 gr circa di verza rossa pulita e tagliata fine
1 cucchiaino di olio
1 cucchiaino di zucchero
3 cucchiai di aceto di vino bianco
sale, pepe
1 mela tagliata a dadini
1 cucchiaino di uvetta
timo secco
200 gr di ceci già lessati (facoltativi)
* però fate voi: dipende da quanta ne volete mangiare!

Preparazione
Mettete l'olio, il sale, l'aceto, lo zucchero e circa 200 ml di acqua in una casseruola che possa andare anche in forno, oltre che sul fornello. Accendente il fuoco basso e fate cuocere fino a che gli ingredienti sono ben mescolati e lo zucchero sciolto. Aggiungete la verza e mescolate. Quando il liquido inizierà a bollire, togliete dal fuoco, e fate cuocere in forno, a 180°, coperto per circa 1 ora e mezza. Ogni tanto, facendo attenzione a non scottarvi, controllate e se del caso, aggiungete acqua. Spegnete il forno, togliete la pirofila, aggiungete il pepe, la mela, l'uvetta e (se li usate) i ceci, quindi mettete su fuoco basso e fate cuocere ancora per 10' circa, mescolando per fare amalgamare i sapori. Cospargete di timo e servite.



Commenti

Caterina Pili ha detto…
FRancy ma i colri di questa meraviglia sono fantastici, io non ho ancora cucinato la verza rossa mi sono sempre fermata alla classica verde, a propo è sul fuoco , sto preparando una zuppa per il pranzo , io sono fuori tutto il giorno e il mio maritino trova almeno qualcosa di buono quando torna dal lavoro, è vero il profumino non è il massimo per la casa , ma chi se ne importa , è tutta salute!!! ciao un grande abbraccio e buona settimana!
Federica ha detto…
Se faccio io quella dose può bastare solo per me (magari con un po’ di ceci in meno!). Non s’e capito vero che mi piacciono i cavoli :D!
Un bacione bimba, buona settimana

P.S. sono tentata a comprare quel libro. Consiglio?
Zucchero e zenzero ha detto…
Anche io adoro le crucifere! La verza la mangio spesso in insalata (anche quella viola, ti dirò..) e ogni tanto faccio i crauti. Il tuo piatto ha dei colori a dir poco splendidi, alla faccia di chi dice che i piatti di verdura sono tristi! Bello il nuovo header!
Buona settimana! ^_^
Francesca ha detto…
Un bacione , Cate!
Francesca ha detto…
certo che te lo consiglio, che domande :-))))
Francesca ha detto…
Grazieeeeeeeeeeeee^_^
Memole ha detto…
Squisita!!!
Arianna Frasca ha detto…
Non sono un'amante della verza ma questa mi ha conquistata. Sarà stato il suo frivolo colore?
Francesca ha detto…
ehehe, potrebbe essere, Arianna :-)))
Martina ha detto…
adoro la verza! devo provare l'abbinamento con i ceci ...e anche la tua ricetta!
Complimenti :)
Olga ha detto…
Ma che meraviglia...anche solo per gli occhi!!! Un bacione!!
Francesca ha detto…
Grazie Marty!
Francesca ha detto…
Grazie di cuore Olga
elenuccia ha detto…
Anche io amo le verdure della famiglia dei cavoli, tutte tranne i cavolini di bruxelles. Di solito le preferisco crude (e mie preferite sono il cavolo cappuccio bianco o rosso tagliato fino fino) e il cavolfiore) ma non ho mai provato la cottura in forno. E mai abbinate ai legumi...da provare subito!
Elisa ha detto…
Anche io adoro cavoli, cavolfiore, verze!! E pensare che quand'ero piccola li detestavo... Molto buona la ricetta ^_^
Un bacione Francy!
Francesca ha detto…
uh Ele..io amo anche quelli :-)) Un bacio
Francesca ha detto…
Bacio Eli bella!!!!^_^
Francy, sei davvero speciale. Le tue foto si riconoscono subito, portano la tua firma inconfondibile. I colori poi sono incredibili.
Ho comprato anche io il libro e c'è da rimanere incantati.
Un bacione grande.
Francesca ha detto…
Ma ti ringraziooooooooooo ^_^
Jenny / Rocknrollerr ha detto…
looks soooo good! I want to try :O

X Jenny
Rocknrollerr.com
elisabetta pendola ha detto…
adoro tutti i tipi di cavoli questo ha un colore bellissimo!
Francesca ha detto…
thanks Jenny!!
Francesca ha detto…
Grazie Elisabetta
Peanut ha detto…
Looove loove love!
anch'io dopo scorpacciate di cavoli e verze ho scoperto quello rosso e mi ha rubato il cuore! quadruplicherò la dose è la pappa è fatta:D
bacio francyy
Ely ha detto…
Franciiii! Ma il tuo post mi è apparso solo ora nella blog roll! Mi sa che è 'rollata' quanto me.. :( Che splendore questi colori!! Adoro il viola, un colore per l'anima. E non solo, visto la tua preparazione.. ;) Complimenti cara! Un abbraccio grande grande :)
Katiuscia ha detto…
I love it!!!!
Buona questa versione di KQD ;-) Mi sa che te la copio a breve... :D
Brava Francy!!!!
Latte e fiele ha detto…
Anche io la adoro, la taglio e la ripasso in padella tenendola croccante e aggingendo, alla fine, semi di sesamo tostati, sale e pepe. Che colori queste foto ! baci
alessandra purificato ha detto…
Faccio la stessa identica ricetta da anni ma senza i ceci, che sono invece un'ottima idea.
So che non sono la prima a dirtelo e forse ti sarai stufata di sentirlo ma... quel colore è da urlo per quanto bello!
A presto,
Alessandra
Francesca ha detto…
Bacio a te, Lucry!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Un abbraccio a te, Ely tesoro <3
Francesca ha detto…
copia copia, Katy :-)))
Francesca ha detto…
Grazie cara!!! Un bacione
Francesca ha detto…
No, non mi sono ancora stancata :-))))) E giuro che ho ritoccato pochissimo la foto: verza viola, tovagliolo di carta viola e posate Ikea!Un bacio
e il basilico ha detto…
Bellissime foto, con dei colori stupendi. Bravissima come sempre. un bacio
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!