28/01/13

Torta allo yogurt senza glutine


Inutile: io ci provo, ma non ci riesco. E pensare che le premesse c'erano: i libri di sfondo, NON di cucina sottolineo, la candela, i toni scuri, una torta semplice e casalinga. Tutto poteva portarmi a ricreare un'atmosfera semi intellettuale. Avrei potuto persino nascondervi che, in realtà, sul comodino ho Madame Sbutterfly della Littizzetto, tanto nella foto si intravedono chiaramente libri seri (che, peraltro, ho letto..decenni fa ma ho letto, che vi credete eh!!!). Insomma, sono partita bene e...sono caduta sul set piatto+tazza frivolo. Coi cuori. Rosa. Cioè, capite? potevo sfoderare il servizio bello, quello della prozia morta che fa sempre fine e non impegna, che coi libri e la candela avrebbe fatto un figurone. E invece no. Non ho resistito alla tentazione di sfoggiare il piatto e la tazza girly comprati all'Ikea. E dire che neanche mi piace. L'Ikea, intendo. Sono andata poco prima di Natale, giusto per comprare una nuova libreria (chissà poi perchè:-) ), e ho passato metà del tempo a sbuffare come una bambina per la noia. Poi, magicamente, nel reparto "Cucina" mi sono rianimata e in meno di dieci minuti ho ficcato nel carrello l'impossibile. Sembravo posseduta dal demonio, giuro. Ma come avrei potuto resistere a questo piattino coi cuori con la mug coordinata? e a due ciotoline orientaleggianti che ancora non ho usato? e a quei pirottini deliziosi di carta, perfetti per confezionare i miei dolcetti di Natale? ovviamente sono ancora intonsi nella loro confezione di plastica. E poi un set di mini candeline alla vaniglia, una teglia nuova e qualche altra scemata che non ricordo.Comunque no, non mi piace andare all'Ikea.
Veniamo alla torta. Una torta che avrebbe dovuto essere uno strudel. E sì che la chiarezza nella vita è fondamentale. A mia discolpa dico che volevo fare uno strudel ai semi di papavero, ma ancora non avevo trovato il suo e così, in preda allo sconforto, ho deciso di rielaborare una semplice torta allo yogurt trovata in giro per il web, ficcandoci dentro dei semi di papavero. sì: avrei potuto aumentare un po' la dose dei semini, ma a casa mia i mangiatori di torte sono di gusti difficili e non apprezzano i granellini sotto ai denti, ergo ci sono andata cauta. Tra l'altro, e ci tengo a segnalarlo, la torta de quo è stata fatta con farina di riso certificata dall'AIC :il riso è naturalmente privo di glutine, ma come segnalavo nel post di qualche giorno fa, è sempre meglio controllare se i prodotti sono certificati oppure no...e me lo confermano anche Gaia e Stefy. Quindi questa torta è gluten free, e anche abbastanza leggera dato che non contiene grassi se non quelli dell'uovo e dello yogurt.


Torta gluten free allo yogurt
Ingredienti per una tortiera di 20 cm

150 gr di farina di riso*
125 gr di yogurt bianco
2 uova
75 gr di zucchero
1/2 bustina di lievito*
1 cucchiaio di semi di papavero
50 gr di olio (io non l'ho messo perchè il composto mi sembrava troppo liquido)

* controllate la certificazione gluten free
Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. Sbattete le uova con lo zucchero, unite la farina setacciata col lievito, l'olio (se lo usate) , lo yogurt e i semini di papavero. Mescolate bene, meglio se con le fruste elettriche. Versate il composto in una tortiera unta di olio e poi spolverizzata di zucchero, quindi infornate e cuocete per 30' circa,controllando la cottura con uno stecchino. Spegnete, fate raffreddare e servite. 

36 commenti:

  1. Anche io all'Ikea mi annoio fino al reparto cucina :-) poi lì mi riprendo!!!!

    La torta è deliziosa e la farina di riso deve renderla quasi eterea...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefy!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!^_^

      Elimina
  2. Mi piace molto la farina di riso, è così leggera e le preparazioni gluten free sono sempre gradite...anche con il servizio Ikea ;-)!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehe, il servizio Ikea è stato il colpo da maestro ;-))) Un bacio bella

      Elimina
  3. Io mi ci perdo all’IKEA! Fortuna (o sfortuna?!?!?) è che è troppo lontano, altrimenti ci starei un fine settimana e l’altro pure! Guardala così: cuoricini = amore per la lettura…non fa una piega ;) Io ce la vedo bene quella tazza. E ancora meglio vedrei una fetta di torta tra le mie mani :D! Un bacione bimba, buona settimana

    RispondiElimina
  4. Io ci vorrei proprio andare all'Ikea, è una vita che non ci metto piede! Appena ho visto la foto mi sono chiesta dove avessi comprato il meraviglioso set con i cuoricini, lo sai? Deliziosa la tua torta!
    Buona settimana! ^_^

    RispondiElimina
  5. Io ormai dell'Ikea ne ho la nausea... ma anche io al reparto cucina non riesco mai a bloccarmi dal comprare ;-)
    A me il servizio coi cuoricini piace...e pure la torta! :-)

    RispondiElimina
  6. Mi piace questo tuo lato girly-sbarazzino che si manifesta ;-) Per me l'IKEA è sinonimo di stress ma ammetto che il reparto cucina è devastante... Anche io oggi ho schiaffato semi di papavero in una torta, che bontà! Molto delicata la tua ricetta, mi garba! baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ehehehe, sono contenta che ti garbi :-)))) Un bacio

      Elimina
  7. Ma sì! Non si sa mai che magari qualche tocco girly qua e là possa salvare questo sporco mondo :o)
    Un bacione.

    RispondiElimina
  8. L'ikea regala emozioni, io lo dico sempre! Brava Francy, mi tengo la ricetta della tua torta. non so come mai, ma ultimamente sono accerchiata da amici gluten free. bacino

    RispondiElimina
  9. Io vado il meno possibile all'iikea prorpio perchè potrei comprare tutto il reparto cucina:-)...la torta è deliziosa tesoro, molto golosa e leggerissima!!bacioni,Imma

    RispondiElimina
  10. Che bello cominciare la settimana con un tuo post ed una tua ricetta! Dà proprio l'idea di frivolezza: la torta soffice soffice, i cuoricini rosa, la candela piccina picciò, i ricami della tovaglia...Che questa settimana sia iniziata all'insegna della leggerezza.?! Me lo auguro proprio!! Leggera come la neve che cade..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo auguro anche io, Bianca...un bacio grande

      Elimina
  11. Io ho trovato una scorciatoia per arrivare direttamente al reparto cucina senza doversi vedere letti, armadi, cucine, e via dicendo.
    Questo strudel sembra delizioso :DDDD soffice soffice, proprio una coccola per il cuore

    RispondiElimina
  12. ammetto che anche i miei pirottini giacciono ancora confezionati nell'armadio...maledetta Ikea :P
    i tuoi dolci saranno semplici ma di quella semplicità che è bella da morire!!!!!!
    baci

    RispondiElimina
  13. Great post. Nice atmosphere on your blog. I like it here. ;]
    Feel free to visit my blog. New images.
    If you like my picture like me on the fan page: https://www.facebook.com/pages/In-another-light/413836138693856
    I will be extremely grateful.

    Have a nice day. Yours. ;)

    RispondiElimina
  14. Io all'ikea non mi annoio mai..sarà per questo che compro sempre un sacco di roba che tutt'ora giace nell'armadio.. : /
    Questa torta mi piace molto per la sua leggerezza!

    RispondiElimina
  15. Mmm... buona buona e in realtà i piatti ikea danno alla foto un qualcosa di più intimo. Quindi sono approvati a pieni voti entrambi!

    RispondiElimina
  16. apperò, il servizio nuovo!, direi sfizioso! (come direbbe Mario), poi lo yogurt è sempre una bella idea ;) , non ti saluto (non oggi) e non mi firmo, tiè! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se "sfizioso", deduco che non ti piace...

      Elimina
    2. dovrei provarlo!, lasciamene un pezzo sull'uscio che poi ti dico! ;)

      Elimina
  17. Tu devi assolutamente vedere questo video
    http://youtu.be/SodSBvB7nO4

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maxxxxxxxxxxxxxxxxxx...<3 <3 <3 Corro!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  18. Io all'Ikea vado SOLO al reparto cucina!! Ahahahah! In ogni caso, la tua foto è perfetta così com'è, la luce è bella, la torta ha un aspetto delizioso, i libri colti ci sono...cosa vuoi di più? ;p

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!