Di una nera giornata bianca (aggiornamento)


Oggi non è giornata. Brevemente: alle 11.30 avrei dovuto avere udienza ad Acqui. Bene, mi organizzo per andare in macchina, partendo con calma alle 9.30 circa, contando di riuscire a depositare un'istanza in Tribunale ad Asti prima di mettermi in viaggio. Guardo le previsioni e mi allarmo: è prevista neve. Ora: io odio la neve. Mi piace in cartolina, nei film, tutt'al più il giorno di Natale quando si sta al calduccio in casa, ma per il resto vade retro neve. Ieri sera, mentre tutta Italia giubila per la caduta dei primi fiocchi di neve, ad Asti tutto piatto e calmo. Ottimo. Vado a letto serena. Mi sveglio alle 5.30, come al solito, alzo le tapparelle e.......neve!!!!!!!!!!!!! Strada completamente bianca. Macchine ricoperte. Panico. Mo' come ci vado ad Acqui??? Io guido malamente già ad Asti in condizioni metereologiche normali, figuratevi con la neve, fuori città. Per farla breve: colazione in fretta e furia per prendere l'unico treno disponibile per Acqui, alle 7.50. Arrivo sotto la neve alle 8.44, con più di due ore di anticipo rispetto all'udienza. Giro per Acqui, giusto per prendermi un po' di freddo, con annesso scivolone e puntata infruttuosa in libreria. Udienze clamorosamente in ritardo, tanto da farmi perdere il treno delle 13.10, corsa (anzi, sciata) allucinante per riuscire ad acchiappare al volo quello delle 14.10, arrivo ad Asti alle 15.16, pranzo con due mele (ma avevo fatto la seconda colazione), occhi che mi si chiudono e previsione di stare in ballo ancora un po' (per una cosa carina però..poi ve lo dico). Volete la ricetta dopo tutto ciò? Nun gliela posso fare, giuro:-) ma ci provo. Ricetta presa da Lei.
*** *** ***
Vellutata di mango e zucca alla cannella
Semplicissimo: basta far cuocere della zucca a pezzetti con del mango, anch'esso a tocchetti (dopo averlo pelato eh!). Quindi, quando sarà cotto, frullate il tutto, aggiustate di sale, aggiungete un po' di cannella, rimettete sul fuoco con un po' di latte di soia per fare addensare, impiattate e cospargete con un filo di miele o di malto. Servite.

Ah giusto, la sorpresina. Ieri pomeriggio sono stata a visitare una mostra inaugurata giusto ieri nella mia città, precisamente in Via Bonzanigo n. 46, qui, dove sono state pubblicate due mie foto, scattate con Instagram e taggate col tag #igersasti. Una era quella delle biciclette, che potete vedere qua. L'altra era questa: uno scorcio del palazzo della Cassa di Risparmio di Asti, in Piazza della Libertà. Ringrazio Davide, Gianni, Michela e Angelo per aver pensato anche a me.

Commenti

Federica ha detto…
Della neve avrei potuto dire esattamente le stesse cose: meravigliosa...ma in cartolina e sui monti. Questo è il caso in cui amo la pioggia alla follia!
Ricaricati nle week end bimba e sta' al calduccio. Baciotti
Memole ha detto…
Deliziosa!!!
Ely Valsecchi ha detto…
Tesorooooooooo ma la neve è così bella! Però capisco per chi viaggia spesso che rechi dei disagi, che buona e morbida questa vellutata! Un bacio!!!
Patapata ha detto…
anche io odio la neve, ho una paura folle di mettermi in strada!!
favolosa questa vellutata, mette subito allegria!!!
eli ha detto…
Si anche qui nevicata e mi è saltata la lezione che dovevo tenere oggi pomeriggio :(
Cosa stai macchinando???? sono curiosa :)))))
Ciao cara, buon weekend!

p.s. dimenticavo di commentare la ricetta, è una zuppetta dolce vero? Sembra coccolosa!
Lara Bianchini ha detto…
La tua giornata è stata decisamente un esodo... valà che almeno c'è questa splendida zuppa
Caspita, in effetti una giornatina niente male!! Questa zuppa però è decisamente consolatoria!
celeste ha detto…
Come ti capisco, la neve è suggestiva ma quando l'abbiamo avuta qui a Firenze panico totale, una città bloccata. Quindi sì, carina ma per cinque minuti. Ottima la vellutata, le amo!
Terry ha detto…
Come ti capisco, vedessi quanta ce nè qui da me ...
Comunque la zuppa sembra squisita ;-)
Francesca ha detto…
Grazie Fed^_^ Un baciottone!!
Francesca ha detto…
Ely, sì..bella a non per chi viaggia:-( Un abbraccio
Francesca ha detto…
Grazie cara :-)
Francesca ha detto…
Uh già...dimenticavo:-) Domani aggiorno^_^
Francesca ha detto…
Grazie Lara!!!
Francesca ha detto…
Ehehehe, Giuliana, sono sicura che tu i capisci :-))
Francesca ha detto…
Facciamo 6' e mezzo?^_^ Un abbraccio
Francesca ha detto…
Qui per fortuna è andata via...speriamo che non nevichi più:-( Un bacio
Agnese ha detto…
Caspiterina che giornataccia... io adoro la neve, ma mi sento quasi in colpa a scrivertelo ;) Bella, molto, la vellutata. Ma sai già che adoro questo tipo di piatti :)
Bacioni, picchiatella ;)
Anonimo ha detto…
questa ricetta non mi ispira molto, come ben tu sai ;) , ma la foto è bella!. Anonimo.
Peanut ha detto…
Mannaggia che giornata! :\ bè,ne ho avute anch'io nell'ultimo periodo di simili,quando viaggio coi mezzi pubblici e ci aggiungi pure il tempaccio,non c'è verso di star tranquilli! anch'io stessa cosa con la neve!bellina per un giorno,quando ho da stare in casa..per ora qui a Firenze è andata bene.
questa vellutata mi piace da impazzire,interessante il mango esotico con la cannella natalizia!yum:)
celeste ha detto…
Bellissima la foto delle biciclette :) Complimenti , son soddisfazioni :D
Francesca ha detto…
Ma nuuuu Agnese, non vergognarti...bella è bella. Anzi: bellissima^_^ Un po' scomoda ma bella. Un bacio a te, amica-Picchiatella:-)
Francesca ha detto…
grazie
Francesca ha detto…
Grazie Lucrezia!!!!!!!!!!!! ehehhe, adesso che ci penso, 'sta cannella fa un po' Natale :-))) bene! bacio cara
Monica Chiocca ha detto…
Anche io odio la neve.. in cartolina si,ma vicino a me no!!!... ti ho scoperto da poco,ma il tuo blog è veramente una fonte di ricette pazzesca... e complimenti anche per le foto perchè danno una marcia in più ai piatti!!mi unisco subito ai tuoi follower:)
Se ti va passa da me!
A presto,
Monica