Di un vassoio di pasticcini e di Madeleines al cacao


 Perdonatemi, ma proprio non ci sono riuscita a fare un post prenatalizio. Di quelli belli, con le ideuzze last minute, la wish list, i pacchettini infiocchettati con le mie manine, per farvi vedere come sono stata brava e produttiva. In realtà quest'anno ho prodotto sì, ma forzatamente. Quindi era meglio non sbandierarlo troppo in giro. Nessun cenone della Vigilia e pranzo assolutamente morigerato, dalla ziacolbacinirotto (che, fortunatamente, sta meglio) cucinato da mio zio Danilo (fratello della zia anzidetta). A Santo Stefano ho fatto due cosette senza pretese (sempre nel segno della morigeratezza)..Insomma, non dovevo preparare granchè. Eppure mi è pesato tanto. Come se avessi dovuto preparare cena-pranzo-cena-pranzo per un reggimento. E invece, più che altro, ho fatto biscottini: un the per un caro amico, regalini vari, pensieri per parenti...Quindi, per farla breve, fin da sabato scorso ho sfornato dolcetti su dolcetti. Ho puzzato di burro per due giorni, anche se a dire il vero, di burro ne ho usato proprio poco. E solo per le Madeleines che vedete in foto. Oramai le Madeleines sono la mia ancora di salvataggio: se ho fretta, non ho voglia di smattarellare, voglio fare qualcosa che piace a tutti e che è piccolo e morbido, ecco.
Madeleines.

Generalmente faccio queste, ma ho voluto cambiare, provando la ricetta nientepopodimeno che Donna Hay. La ricetta ve la do, tranquilli. Intanto vi illustro (dddddddddddio come fa professional) i restanti biscottini: le Zimtserne (ricetta di Sigrid, qua servite in forme varie che con le stelle non avevano nulla a che vedere) e semplicissima pasta frolla con l'olio al posto del burro (utilizzate 1/3 del quantitativo previsto di burro). Erano per un amico speciale, e tutto 'sto lavoro è stato ricompensato dalla sua compagnia. Bene, ora dovrei congedarmi promettendovi frizzi e lazzi per Capodanno, nevvero? Beh, no...Se già a Natale, quest'anno mi sono sentita asociale a apatica, immaginatevi l'ultimo dell'anno, da sempre odiato...Avete presente il Grinch? ecco, al mio confronto lui è un simpaticone amichevole. Ergo, nei giorni a venire vi proporrò cosine assolutamente normali..da Miss Grinch, insomma! Un abbraccio e grazie per i tanti auguri che mi sono stati fatti ^_^
Madeleines al cacao
Tratto da Cioccolato di Donna Hay
Ingredienti per una trentina di piccole madeleines ( o una dozzina più grandi)

50 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
2 cucchiai di cacao amaro
60 gr di burro fuso
2 uova
75 gr di zucchero
goccie di cioccolato (facoltative)

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. In una ciotola sbattete l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete la farina setacciata con lievito e cacao, quindi il burro fuso. Aggiungete le goccie di cioccolato, se le usate. Mescolate con cura. Riempite gli stampini da madeleines leggermente imburrati (io non li imburro dato che ho lo stampino in solicone) e fate cuocere a 180° per 8-10' circa. Se volete ottenere la tipica gobbetta, mettete l'impasto in frigo per mezza giornata. Sfornate, fate raffreddare e servite.

SCHEDA LIBRO: CIOCCOLATO, Donna Hay, Guido Tommasi Ed.


Commenti

Katiuscia ha detto…
Adoooooro tutti questi dolcini mignon!!!! e che se ne importa del Capodanno, a me vanno benissimo le ricettine per tutti gli altri giorni! ;-)

PS Strabella l'ultima foto *____*
Francesca ha detto…
Grazie cara :-))))) Quanto alle foto, dopo aver litigato col bianco (che a me non viene), ho deciso che saranno i toni scuri a dominare...che dici???
Federica ha detto…
Piacere miss Grinch, lo sapeva di avere una sorella :)? Se penso adesso a capodanno mi immagino a nanna alle 9 di sera e non ho nessuna intenzione di cambiare programma! Figurati di penare al cenone...de che?!?!?
Di ritirar fuori invece lo stampo da madeleines...SIIIIIIIIIII! Anche perchè al cioccolato non le ho mai fatte! Un baciotto bimba, buona giornata
Ely Valsecchi ha detto…
Ciao cara Francy, dai questi due giorni immagino anche un po pesanti dal punto di vista psicologico sono passati e pensare alla normalità è rassicurante vero? Per l'ultimo dell'anno è una festa che ho sempre odiato, qualche amico e una bella chiacchierata nulla di più. Mi piacciono molto le tue Madeleines al cacao ma sul serio sono veloci? Io non le ho mai fatte perchè terrorizzata della loro riuscita, allora ci provo! Un bacio grande!
Ecco Francy, io te e la Fede qui sopra facciamo proprio un bel trio. Già oggi festeggio perchè il Natale è passato, ancora un piccolo sforzo e pure Capodanno se ne andrà.
Mi sa che prima o poi dovremo trovarci noi miss Grinch :-)
bacioni
Francesca ha detto…
Io lo sapevo che avevo una sorellina:-)))))) Un bacio grande e alle 21.00 ci pensiamo vicendevolmente!^_^
Francesca ha detto…
Velocissima Ely...fidati!!!! Un bacione
Francesca ha detto…
Dai, tutte e tre insieme!!!!!!!!!!!!!!!! Un bacio Roby
Alessandra ha detto…
Francy anch'io ho un nodo in gola da giorni,ma cerco di non pensarci impegnandomi in tutt'altro,dalla cucina,alla casa,corro ogni giorno...mi dico che le feste passeranno per fortuna.In realtà provo ogni anno queste sensazioni fino al 7 di gennaio,in cui comincio a sentirmi più sollevata.
Biscottini deliziosi,anch'io li ho fatti ma non conoscendo bene il forno erano inguardabili,altro che i tuoi ;>
Francesca ha detto…
Invece, Ale..secondo me sono bellissimi, però dovrei vederli :-))) Un bacio Ale..ma grande grandissimo!!!!!!!!!
Wish aka Max ha detto…
Si dice profescional. Ché mica siam qui a portare al pascolo le pecore del presepe. :D
Caterina Pili ha detto…
passo a salutare una simpaticissima blogger, ciao , leggo le tue avventure con una punta di sorriso, le foto ? adoro i tuoi scuri moltissimo .....segui il tuo istinto e vedrai che sarà la strada giusta , e per il resto ti auguro un buon fine settimana rilassante se puoi, ciao un abbraccio a presto!
Francesca ha detto…
Profescional, hai ragione. ^_^ bacio Max
Francesca ha detto…
Grazie Caterina..sempre dolcissima e gentilissima. Un abbraccio