Madeleines? sì, ma al malto


Chi ha un blog deve, prima o poi, pagare dazio e farsi carico delle richieste altrui. Chè poi, a dirla tutta, non è che ci sia sempre questa necessaria correlazione tra l'avere un blog e saper cucinare come...come...come, ditemi il nome di un grande chef...Gualtiero Marchesi? ecco, saper cucinare come Gualtiero Marchesi. Anzi, come ho già detto millemila volte, nel mio caso più che cucinare pasticcio molto e, magari, il consumatore medio non rimarrà molto attratto dal seitan alla banana o dalla zuppa di cachi e zucca, ecco. Però a me piace sperimentare e non temo gli accostamenti strani, quindi chi apprezza questo genere di cose può tranquillamente farsi avanti e sarà accontentato. Tornando al discorso iniziale, dicevo che chi ha un blog viene generalmente subissato da richieste di amici/parenti/colleghi circa la preparazione di qualunque cosa sia commestibile. Nel mio caso l'oggetto in questione è il dolce.
Ora, io ho un difetto: cucino volentieri se non richiesto (leggasi: per mio padre, che farebbe anche a meno di fare colazione, per amici che vengono a prendere una semplice tazza di the e rincasano con torte intere e così via), ma se sollecitata troppo subisco l'ansia da prestazione e mi passa la voglia. Però, una volta l'anno, in occasione del Natale, mi piace fare la grandiosa e mettere a tacere tutti quei colleghi che quasi quotidianamente mi richiedono dolcetti, dispensando biscottini e dolcezze varie. Lo scorso anno avevo elargito Zimsterne e Julekake, viaggiando nei giorni precedenti il Natale con vari pacchettini nella borsa, in modo da "zittire golosamente" chi mi avesse chiesto "ma non  ci regali neanche un dolcetto?". Quest'anno ancora non so cosa farò, ma dato che le richieste sono iniziate già un mese e mezzo fa, beh, è meglio che mi organizzi. Sicuramente nella lista finiranno queste classicissime Madeleines, che vi avevo già proposto qua (allora dedicate a una persona speciale..quella persona che, comunque, resterà speciale nel mio cuore..anche se adesso parlare di e con lei fa male) piacciono a tutti, sono facili e velocissime da fare e, ultimo ma non ultimo, vengono da un libro preziosissimo, questo, risorsa da tenere presente per i futuri biscottamenti. Rispetto alla ricetta originale, ho apportato piccolissime varianti, onde renderle un pochino meno pesanti: un solo ovetto e malto anzichè miele. Ho tolto il limone, prontamente sostituito con gocce di cioccolato amaro. Buona, piovosa, giornata!

Madeleines al malto

1 uovo
100 gr di farina

75 gr di burro
50 gr di malto
50 gr di zucchero
1 cucchiaino di lievito per dolci
gocce di cioccolato o cioccolato grattugiato



Preparazione

Fate sciogliere il malto e il burro a bagnomaria. In una terrina sbattete l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso, quindi unitevi il burro col malto, la farina setacciata col lievito e il cioccolato. Mescolate bene. Imburrate degli stampini da madeleines ( io non li ho imburrati perchè erano di silicone ) e versatevi il composto. Mettete gli stampi in frigorifero per una o due orette.  Preriscaldate il forno a 180°. Trascorso il tempo necessario infornate lo stampo e fate cuocere per 8-10 minuti a seconda delle dimensioni dello stampo ( per me assolutamente otto, non uno di più!). Spegnete e sfornate i biscotti.



Commenti

Federica ha detto…
Toglimi gli accostamenti strani, gli azzardi e le follie culinarie e mi passa tutta la voglia di stare ai fornelli! E’ tutto lì il bello :D! Devo rispolverare lo stampo da madeleines prima che prenda troppa polvere! Me gusta la nota maltata. Un bacione bimba, buona giornata
Francesca ha detto…
io e te ci capiamo al volo, Fede. Ti addddddddddddoro, ma tu lo sai:-)
Memole ha detto…
Deliziose!!!
Francesca ha detto…
Grazie
Elisa ha detto…
Uh una ricetta davvero ma davvero interessante! Poi a me piacciono gli esperimenti e gli accostamenti strani :)
Un baciotto cara
Francesca ha detto…
Grazie Elisa!!!!!!!!!!!!!!! però 'sta volta le foto non mi piacciono :-(((
Noemi ha detto…
Buongiorno carissima! Sono d'accordo con Federica... se ci tolgono gli accostamenti strani ci tolgono il divertimento! :) E a me la tua zuppa di cachi e zucca è piaciuta ! :D così come queste madeleine al malto....bravissima!! E le foto sono stupende! :)
Un bacione !
Noemi
La cucina di Esme ha detto…
Devo assolutamente comprare lo stampo per le madeleines :) intanto mi copio la riceta!
baci
Alice
elenuccia ha detto…
Anche io vado in panico quando devo preparare qualcosa su richiesta...non ti dico i casini che mi sono successi nel preparare il buffet di laurea di mia cugina. Mi è capitato veramente di tutto, crostate cadute per terra, pds rimasti schiacciati come delle piadine...una roba mai vista :(
Il bello della cucina è proprio sperimentare, altrimenti sarebbe proprio una gran noia :) non ho ancora mai fatto le madeleines xchè non ho lo stampo ma spero di rimediare presto
Francesca ha detto…
Grazie Noemi!!!!!!!!!!!!!!!!! e grazie anche per il complimento sulle foto: a me non piacciono molto, quindi i complimenti mi risollevano un po' il morale:-))) Grazie e un abbraccio
Francesca ha detto…
Grazie!!!
Francesca ha detto…
Noi siamo free lance!!!!!! si dice così?^_^ Un bacio Ele
adesso devo correre a comprare lo stampo per le Madeleines...
bacioni
Francesca ha detto…
Corri, Roby, corri:-))
eli ha detto…
Io e le mie amiche abbiamo raggiunto un'età in cui...si ha tutto, e quel che non si ha, è perché non lo si vuol avere.
Quindi per i regali di Natale, si ripiega sul commestibile. Lo mangi, mentre lo mangi pensi a chi te lo ha regalato, e una volta mangiato non ce l'hai più in mezzo ai piedi!
Con questa filosofia ho stilato la lista dei regali.
Biscotti e...madeleines!!!!
Insomma, tutta 'sta premessa per dirti che proverò la tua versione un po' più light della tradizionale! eheheheh!
Francesca ha detto…
^_____________^
chiarina-ina ha detto…
Ovviamente le mie ricette preferite sul tuo blog sono le più assurde...perchè anche io mangio un pò stramba :P
Queste madeleines mi piacciono, visto che ho lo stampo le proverò al più presto :)
Francesca ha detto…
^_^ Grazie Chiara!!!
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Anonimo ha detto…
anche tu sei speciale, anonimo ;)
questo link ti riguarda per cui. diffondo. http://kurokorecipe.wordpress.com/2012/11/28/3158/
quanto mi piace sto posto :)
Francesca ha detto…
Grazie Kuroko!!!!!!!!!!!!!!!^_____________^ me felice!!!!
Francesca ha detto…
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Francesca ha detto…
ciao e grazie
Ale ha detto…
Le madeleines ... oh ... ma quanti ricordi ... quando ancora mangiavo le uova ... che belle che ti sono venute ... allora buoni regaletti! ^_^