Di cose inutili ma che fanno simpatia


Mi sembra di avervi già resi partecipi della mia adorazione per quegli oggetti inutili ma di cui non è possibile fare a meno. Quelle cose fichissime di cui ti innamori non appena le vedi ma che, ad un esame obiettivo della realtà, non servono assolutamente a nulla. Cose da avere solo perchè fanno simpatia, come la giapponesina di legno di cui vi parlavo. Per la serie: sono frivola e me ne vanto^_^ Bene, il cucchiaino simpatico ve lo dovevo. L'acquisto migliore fatto nell'ultimo periodo, quello che mostro a tutti i miei ospiti, orgogliosa come se mi fossi aggiudicata un vaso in cristallo Baccarat ad un'asta da Sotheby's. Pagato nientepopodimenoche un singolo eurino. Soprassediamo sul fatto che essendo intagliato non serve assolutamente a nulla dato che ogni cibo scivolerebbe inesorabilmente al suo interno (condizionale d'obbligo dato che non l'ho neanche provato...ho dato per scontato che non si riesca a raccogliere nulla che non sia denso come la cementite). E' simpatico e tanto basta, passando davanti addirittura alla funzionalità. E' il genere di cosa assolutamente inutile che io regalerei solo alle persone a cui tengo molto, quelle che mi fanno stare bene, per dimostrare loro il mio affetto. Uno, reale, ha già trovato casa. L'altro, il mio, lo omaggio a Voi. 
Cucchiaino simpatico che fa da vettovaglia a una vellutata simpatica, che si aggiunge alla serie di minestrine per gli anziani di Villa Arzilla (o, in alternativa, per i bambini dell'Asilo Ape Maia). Sono fatta così. Ho provato a tornare sulla retta via, a fare la persona matura ed adulta, la professionista che si esalta solo davanti all'ultima sentenza della Suprema Corte ma non ci sono riuscita. Continuo ad esaltarmi davanti ai peluches di Hello Kitty con l'unica variante, recente, dei rossetti di Kiko. Allora, riprendendo il filo del discorso, si parlava di vellutate. Questa, oltre che simpatica, è pure divertente, dato che l'ho completata con yogurt colato e reso bello denso. La base ideale su cui appoggiare qualche seme di nigella. Voi vi chiederte, e a ragione, se divertimento a parte c'è qualche ingrediente commestibile, qua dentro. E' una vellutata di spinaci e patate dolci, resa frizzante da un po' di zenzero fresco. Lo yogurt è un'aggiunta e se proprio non vi piace potete sostituirlo con panna, ricotta, tofu morbido od ometterlo del tutto. Una vellutata non "raffinata" come questa, ma più a prova di amici spiritosi. Da accompagnare, ovviamente, col cucchiaino simpatico (che trovate da Tiger)

Vellutata di spinaci e patate dolci allo zenzero
Ingredienti per una persona (all'incirca)

200 gr circa di spinaci freschi
100 gr di patata americana*
1 pezzetto di zenzero fresco
acqua o brodo vegetale q.b.
1/2 vasetto di yogurt bianco
olio 
sale
semi di nigella
* o di patata normale
Preparazione
Mescolate allo yogurt un pizzico di sale e mettetelo in un colino a maglie fitte appoggiato su una tazza, in modo che colando, l'acqua venga raccolta. Lasciatelo lì per mezz'oretta. Fate rosolare in un pentolino un po' di olio, aggiungete lo zenzero tritato e, quando sarà colorito, la patate sbucciata e tagliata a dadini. Sfumate con un po' di acqua o di brodo e dopo circa 2' aggiungete gli spinaci lavati. Aggiungete un po' di acqua (o brodo) ma non troppo (1 bicchiere e mezzo dovrebbe bastare) dato che gli spinaci tendono a perdere molti liquidi. Fate cuocere per 20' circa, controllando che non si asciughi. Quando le patate vi sembreranno tenere, frullate il tutto fino ad ottenere una crema che aggiusterete di sale e, se vi sembra troppo densa, di acqua/brodo. Impiattate, completando la porzione con lo yogurt prelevato dal colino (sarà diventato denso) e cosparso coi semi di nigella. 


Commenti

CarlottaD ha detto…
Il cucchiaio forato serve per raccogliere i sott'olio e simili senza il loro liquido di governo.
A parte questo, non ti ci mettere con me che quanto a carabattole inutili sono la regina incontrastata. :))
Federica ha detto…
Mi fai morì :))) W l’inutile indispensabile e pure le vellutate. Questo bel verde è di buon auspicio. Un bacione
Marina Paris ha detto…
Ma scherzi, quel cucchiaino è un oggetto utilissimo, se non altro per tirare su il morale. Anche io sono reduce da uno shopping compulsivo di oggettini da pochi euro da usare rigorosamente nelle foto e per i packaging, sfiziosi da mori' ma assolutamente superflui. :-)) che figata :-) Questa vellutata ha una faccia bellissima, e lo yogurt ci sta benissimo.
Francesca ha detto…
ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.....allora ha una sua utilità!!!!!!!! tanto i sottaceti li prendo con le mani, ergo....Grazie bella!
Francesca ha detto…
^_____^ Grazie Fede!!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Grazie Marina!!!!
eli ha detto…
E' utilissimo un cucchiaino che sorride!
Ci puoi girare il caffè, che tanto mica te lo devi sorbire come un brodino, e intanto sorridi anche tu!
Bellissimo, lo voglio. Corro da Tiger :))))))))
Francesca ha detto…
Corri Eli :-))))
Vaty ♪ ha detto…
ciao Francesca, ho visto il nome del tuo blog da amiche in comune e, attratta dal titolo (Paciocchi ^_^), sono approdata qui.
Quando ho visto queste foto, il layout e design, così semplice e linerare come piace a me, mi sono subito innamorata!
io non sono proprio foodblogger ma talvolta mi butto anch'io in ricette orientali.
visto che le foto mi appassionano tanto.. mi fermo per un piccolo giretto qui da te.
Vaty
Francesca ha detto…
Grazie di cuore Vaty!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Ely Valsecchi ha detto…
Oh Francy che foto spettacolare!!!!! Mi ha conquistato!!!! E così la ricetta che trovo buona, bella e salutare! E quel cucchiaino è davvero meraviglioso :-) Baci
Francesca ha detto…
Grazie Ely!!!!!!!!!!!!!!!! sei sempre gentilissma...grazie!!!
Beh dai Francy, quella zuppa così densa dovrebbe riuscire a raccoglierla :-)
Passa dalle mie parti che c'è un contest che ti aspetta!! :-P
bacionissimi
la gelida anolina ha detto…
Sei la mia fonte di ispirazione per zuppette!!!dalla disperazione quasi buttavo le patate dolci...questa ricetta ha salvato le poverette che ti ringraziano :P
baci baci ^_^
Come ti capisco... ci sono cose a cui non so resistere, ma se non la pianto non avrò più lo spazio fisico per conservarle e allora che faro? :o(
Un bacio.
Francesca ha detto…
Grazie Roby!!!
Francesca ha detto…
Sono contenta, Silvia...Grazie!!!!!!!
Francesca ha detto…
Le passi a me :-)))))
Zucchero e zenzero ha detto…
Anche io l'avevo visto da Tiger ed è stato subito amore! ^_^ Comunque penso che sia anche utile che bello, penso ai budini, al risolatte e cose così..
Ciao!
Francesca ha detto…
Hai ragione....Un bacio!!!!!!!!!!!!!!!