20/11/12

A Giulia



Capita, nel vagabondaggio sui blog altrui, di imbattersi in persone assolutamente eccezionali. Quante sono le persone eccezionali di cui ho parlato, da quando ho aperto il blog? Persone che ho conosciuto in modalità live, come la Chia, persone fisicamente più vicine con cui condivido pomeriggi e chiacchierate davanti ad una tazza di the (come Lele o Ale F.), persone che non ho mai conosciuto ma con cui mi confido via mail (Fede). E poi, persone con cui ho interagito poco, ma con cui sento molta empatia. E' il caso di Giulia, Iaia, MagettaStreghetta, GiKitchen che poi sarebbe sempre la stessa persona, in mille sfaccettature diverse. Di Lei avevo già accennato qui, dicendo quanto mi piacesse il suo blog etc etc etc. Ma Giulia è molto di più. E' Giulia. Punto. Capace di farmi ridere a crepapelle e poi, dopo due secondi e nello stesso post, piangere. E' Giulia, quando parla di sua mamma Nanda o del suo Amore Pier detto Nippo Torinese. E' Giulia quando ci mostra i suoi nani da giardino e dispensa PiOgGiA Di BaCi. E' Giulia che ci coinvolge in racconti di Halloween e fa venire voglia anche a me di celebrare quella giornata, per esorcizzare le nostre paure. E' Giulia che parla di Torino facendomi venire voglia di prendere il primo treno e di visitarla da turista. E' Giulia che affronta argomenti non sempre facili ma lo fa, come le dissi, in modo "leggiadro" (cosa ben diversa dal "leggero"). E' Giulia che, quasi per scherzo, mi lancia una sfida che io raccolgo al volo.
Si parlava, nella sua rubrica letteraria, di questo libro e della sogliola alle banane cucinata da Fiona May in una puntata di "Chef per un giorno". Sogliola che, nè io nè lei (entrambe vegetariane) avremmo potuto mangiare. Ma l'idea di una preparazione così particolare, per quanto io tema le banane e non mi piacciano neanche granchè, mi stuzzicava parecchio. Gliela butto lì: si potrebbe fare un bel seitan alle banane. Segue PiOgGia Di BaCi. E Giulia mi lancia la sfida. E io la raccolgo. D'altronde sono abbastanza matta per provare una cosa del genere e, anzi, direi che dopo la zuppa di cachi e zucca sono pronta a tutto. Vi dico anche che, nonostante l'idea possa fare ribrezzo ai più, mi è piaciuto molto. Rispetto alla ricetta proposta da Fiona, ovviamente, ci sono alcune varianti: la sogliola, in primis, qui prontamente sostituita da seitan (il mio era home made). La cottura del medesimo, non impanato e fritto (ma quella era sogliola, checccentra?) ma passato in semplice pangrattato e poi infornato. Anche la cottura delle banane, non rosolate nel burro ma fatte leggermente saltare in una padella antiaderente con una goccia di succo di lime per renderle più fresche. Insomma, una rivisitazione in chiave leggera e vegana di quel piatto là.
Tieni Giulia, è per te.

Seitan alle banane
Ingredienti per una persona

80 gr di seitan a fettine
1/2 banana
pangrattato
curry
sale
succo di lime

Preparazione
Passate il seitan nel pangrattato mescolato al curry, in modo da farlo ben aderire da entrambi i lati. Rivestite una teglia con carta da forno (o oliatela leggermente) e adagiatevi i filetti di seitan. Fateli cuocere per circa 10' fino a che saranno dorati. Intanto, in una padella antiaderente, fate colorare da entrambi i lati le fettine di banana, spruzzate con un po' di succo di lime. Quando saranno colorate, mettetele da parte. Impiattate il seitan, adagiatevi sopra le fettine di banana, aggiustate di sale e servite.

26 commenti:

  1. ok, è per Iaia, ma se ne frego un pezzetto?
    bel post e bella ricetta, decisamente invitante.

    Bibi

    ps non so perché ma non accetta di pubblicare il mio commento con url

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Don't worry: ho capito che sei Bibi ^_^ Sono contenta che ti piaccia sia il post che la ricetta. L'avevo promesso a Iaia:-)

      Elimina
  2. Chissa perchè non uso molto la frutta per le ricette salate,la trovo una bella idea!
    Susy di ricotta...che passione

    RispondiElimina
  3. ciao ho ricevuto del seitan in regalo , proverò questa ricetta, grazie un abbraccio !

    RispondiElimina
  4. oggi mi sono imbattuta nel seitan ben 2 volte...sarà un segno che lo devo provare?!cioè, in realtà l'ho provato ma forse ho sbagliato qualcosa e non mi ha fatto impazzire...
    segno anche la tua ricetta e chissà che non nasca un nuovo amore tra me e il seitan :P
    baci

    RispondiElimina
  5. ma che piatto,speciale!! brava davvero!
    lalexa

    RispondiElimina
  6. che ricetta creativa! adoro i piatti esotici, la proverò al più presto!

    RispondiElimina
  7. M'hai spiazzata con la banana!!! E ti pare che non ci provo adesso?
    E' dolcissimo questo post, come te ^_^ Un abbraccio stritoloso bimba

    RispondiElimina
  8. Che bel post Francy, sono sicura che Giulia abbia gradito alla grande il regalo :)
    In effetti anche io non sono un'amante delle banane. Trovo che il banana bread sia delizioso ma non ho mai fatto nient'altro in cucina con le banane. Questa la provo sicuro perchè mi stuzzica assai

    RispondiElimina
  9. Grazie Ele!!lo spero tanto e sono contenta che abbia stuzzicato anche te:-)Un bacione

    RispondiElimina
  10. Sai quanto voglio bene a Iaia.
    E il seitan, quanto lo amo *.*

    RispondiElimina
  11. e io invece amo sia il seitan che le banane,quindi spero proprio che iaia me ne lasci un pezzettino! ;)
    bacio

    RispondiElimina
  12. francesca ogni riga letta mi ha fatta emozionare ,in ogni parola hai descritto giulia come una persona meravigliosa ...ecco mi hai fatto affezionare a giulia :) vado da lei a vedere ! baci veronica

    RispondiElimina
  13. sono stata da giulia e chi la lascia più oddio non sapevo che potesse esistere una persona cosi immagino dal vivo cosa sia :)

    RispondiElimina
  14. mmmh...ricettina esotica...mi ispira!

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!