Di deliri veri e spaghetti finti


Per la rubrica "La ricetta sfiziosa del week end..". No. Ecco. Forse avete sbagliato blog. D'altronde non sarei io quella che vi posta teglie di lasagne o piatti fumanti di pasta fresca. Qui s'ha da soffrire. Che tra l'altro oggi è una di quelle giornate, arrivata alla fine di una di quelle settimane, in cui manderei tutti a quel paese: parenti, clienti e me stessa per prima, quindi un po' di sofferenza ci sta anche bene. Si salvano gli amici (anche quelli che non credevo essere amici e invece si sono rivelate grandi persone) e i lettori del blog (grazie Marina per il pacchetto thai: non vedo l'ora di iniziare a provare i prodotti) quindi tu che mi leggi, sei salvo :-) Tornando alla sofferenza alimentare, no vabbè: ve lo avevo promesso qui (o forse voi l'avevate intesa più come una minaccia?) che avrei parlato ancora dei Kelp Noodles, e dovendo onorare le promesse...eccovi la punizione per seguirmi assiduamente. Il primo esperimento aveva visto questi strani "spaghetti" di alga protagonisti di un'insalata colorata e leggermente speziata. Non male, suvvia, salvo il sapore lievemente plasticoso del suddetto "spaghetto". Il secondo step, a pochi giorni di distanza dal primo, è stato all'insegna dell'italianizzazione forzata.
Ora spiegamoci: all'estero non sono certo quella che va a cercare il ristorante italiano se nò non mangia. Anzi, direi che io il ristorante italiano non lo reclamo neppure in patria natia, preferendo ingozzarmi di alghe al sesamo e di Rapa Maky anche nella patria della bagnacauda. Però riconosco che due spaghetti al pomodoro, con una fogliolina di basilico fresco e un filo di olio (ehmm ehmmm), sono un buon mangiare. Quindi, avendo dei "simil spaghetti" a disposizione mi sono detta: perchè non condirli con una salsetta al pomodoro? poi, già che c'ero e per non smentire il mio ego strambo, ci ho aggiunto un pezzetto di alga tagliato a striscioline, giusto per non cadere troppo nell'italianizzazione del piatto. Quindi, in definitiva:
ho messo in un pentolino un pezzetto di aglio e l'ho fatto rosolare con un goccino di acqua (io l'olio lo metto a crudo), poi ho aggiunto della polpa di pomodoro e ho fatto restringere su fuoco basso. Verso fine cottura ho aggiunto mezzo foglio di alga nori tagliato a striscioline, ho fatto riscaldare ancora qualche secondo, ho spento e ho versato tutto sui Kelp Noodle (cotti come spiegavo qua). 
Ovviamente la salsetta in questione la potete utilizzare per condire comunissimi spaghetti, anche integrali, riso o altri cereali. Se, invece, siete temerari e volete svenarvi per acquistare i Kelp Noodles e provare il loro simpatico sapore di cellophane, bene, sappiate che conditi così sono deliziosi.
Buon week end!

Idee simili o alternative:
Insalata di Kelp Noodles
Spaghetti di riso al latte e curry
Noodles di daikon



Commenti

  1. Dai almeno, dopo averli pagati un patrimonio...li hai salvati anche nel gusto ;)! Un paio d'nni fa ho passato anch'io il "periodo alghe"; taglizzate fini le mettevo paricamente ovunque. E mi sa che neho sempre almeno una confezione imboscata da qualche parte! Un bacione, buon we

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^_^ Hai ragione Fede!!!! Un bacio e valle a cercare nei meandri della dispensa:-))))

      Elimina
  2. Beh beh direi che ne hai fatto un ottimo utilizzo! :D
    E le foto sono sempre così belle!! :)
    Un bacione e buon weekend

    RispondiElimina
  3. Cavolo, anche io devo sempre condirli con qualcosa di europeo, giusto per togliere la plastica. La foto è bellissima francy. Complimenti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Monique!!!! eheheh, dai prova anche tu :-))

      Elimina
  4. Grande Francesca... respect ! Dato il post precedente non avrei scommesso sul bis. Ma sai com'è... l'assassino torna sempre sul luogo del delitto... Solo per sapere: gli spaghetti in PVC danno assuefazione ? Se avanzano li mettete in sacchetti e li annusate come la colla da calzolaio ? ;-) baci, buona domenica !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara..adesso che ci penso mi viene in mente che io da piccola andavo fuori di testa per l'odore della Coccoina...che sia iniziato tutto da lì?^______^ Un abbraccio

      Elimina
  5. Hai provato a fonderli e a farci delle borse per la spesa? :-)
    Ti dirò: meno male che li ha comprati tu perchè a me non vedranno neppure da 1 km di distanza... continuo a seguirti spaghettini o no ;-)
    Baciotti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma daiiiiiiiiiiii: che idea :-))))) Un bacio Roby

      Elimina
  6. Sai che io sono un po' curiosa, nei confronti di questi spaghetti finti? Se non fosse per il prezzo davvero esorbitante... certo, si potesse "aggiustare" la testa e farsi un piatto di classici spaghetti al pomodoro sarebbe tutta un'altra cosa, ma si sa...
    Un abbraccio forte :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh lo so...e so anche che mettono curiosità. Però, la butto lì: ci facciamo due spaghettini di soia e li condiamo con questo sughino? ;-)

      Elimina
    2. Dimenticavo il bacio: smacccckkkkk^_^

      Elimina
    3. Se sono proprio due... posso fidarmi! ;)
      :***

      Elimina
    4. Due ,promesso:-)))Fidati <3

      Elimina
  7. Mettiamola così: non mi hai convinto a mangiarli neppure con un sughetto nostrano :))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff..non sono proprio riuscita ad essere convincente:-))))O forse lo sono stata troppo..in senso inverso perô:-))))Un abbraccio cara

      Elimina
  8. Ciao! la tua presentazione è così bella e gli ingredienti del sughetto così buoni che a noi va proprio di provarli questi spaghetti di cellophane!
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!!!!!! E benvenuti:-))))

      Elimina
  9. Ciao Fracesca grazie della visita al mio blog. Mi sono unito ai tuoi followers
    complimenti per il blog

    ciao cris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie di cuore Cristiano!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  10. Mi sono unito al tuo sito perché trovo le tue ricette molto interessanti. E poi non conoscevo i Kelp noodles e per quanto non ne parli benissimo... mi è venuta voglia di provarli...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabiano!!!!!!!!!!!!!!! e, se ti ho fatto venire voglia di provarli beh..devo essere stata davvero brava :-))) Un bacio e grazie ancora

      Elimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!