Di una torta ai mirtilli e tragici esperimenti

Ultimamente sono una frana in cucina. A parte il cous cous fatto tre volte e finito per due nella pattumiera, e qualche altro esperimento poco felice di cui sinceramente non ricordo neanche la forma, il fallimento maggiore nell'ultimo mese sono stati gli Scones. Li avevo visti qui e qui e mi era venuta la smania di farli. Già li vedevo, lì, sul tavolo della colazione, belli gonfi ed imperfetti come devono essere; ne sentivo persino il profumo, profumo d'Inghilterra e di afternoon tea. Sulla scorta dei pensieri e dopo essermi accertata che l'impresa non rasentasse le mie capacità, ho deciso di provarci. Per non fare la "qualunque" ho comprato dei mirtilli, pronta a cimentarmi nei Blueberry scones di Rose, . Aggiudicatami non una ma ben due confezioni di mirtilli (melius abundare quam deficere, approfittando di un'offerta dell'Esselunga giusto per evitare di svenarmi, dati i costi esorbitanti dei frutti di bosco), ricette sotto mano e vocabolario sull'Iphone per la traduzione dall'inglese, inizio a preparare gli Scones, pregustandomi il momento in cui li avrei infornati e visti gonfiare come piccoli palloncini.


No vabbè...non vi sto a raccontare cosa è successo e a cercare giustificazioni ....... Non vi sto a raccontare che ho furbamente frullato i mirtilli (aumentando così indecentemente la quantità di liquido) e che, di conseguenza, l'impasto non si stendeva col mattarello ma si versava a cucchiaiate; nè che non sono lievitati e, anzi, sono rimasti piatti come sassi di fiume; neanche vi sto a raccontare che ne ho assaggiato un pezzettino e, presa da pena per l'indiscussa bontà delle creature, ho surgelato il tutto in attesa di utilizzarli a mo' di pizzette da accompagnamento. Taciamo, dato che ci insegnano che il silenzio è d'oro, e passiamo oltre. Vi racconto, invece, cosa ho fatto coi mirtilli rimanenti, a parte quelli finiti in bocca e sulla maglietta bianca: una torta. La solita torta, quella a prova di bomba. Anzi, credo di aver già fatto talmente tante versioni di questa delizia da aver perso il conto: l'ho fatta classica alle mele, con mele e cocco, con mirtilli rossi, con le pesche eccetera eccetera eccetera. Coi mirtilli mi mancava.


La base è semplicissima e soffice, ma i mirtilli colorano di viola l'impasto rendendolo fruttato e profumato di bosco. E' una ricetta, cosa sempre buona a sapersi, leggera leggera in quanto priva di grassi (sì, avete capito bene: non c'è olio, non c'è burro, non c'è margarina..) e con un solo uovo: roba buona, insomma!


Torta ai mirtilli
Ingredienti per una tortiera di 22 cm

1 uovo
100 gr di zucchero
150 gr di farina
1/2 bustina di lievito
latte q.b.
2 manciate (o più) di mirtilli 

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. Sbattete in una ciotola l'uovo con lo zucchero fino ad ottenere un composto spumoso. 
Aggiungete la farina setacciata col lievito, alternandola con un po' di latte, quel tanto che basta per ottenere un composto morbido e setoso ma non liquido. 
Aggiungete i mirtilli lavati e amalgamateli all'impasto, senza mescolare troppo per evitare di romperli. 
Versate il tutto in una tortiera oliata e cosparsa di farina (io evito il burro), e infornata te a 180° per 35' circa, fino a quando lo stecchino inserito all'interno del dolce ne uscirà pulito. 
Sfornate, fate raffreddare e servite.
*** *** ***
Altre torte fruttate qua

Commenti

  1. Vedi che è stata provvidenziale la seconda vaschetta di mirtilli ;)? E' una dolce coccola questa torta. Stendo un velo pietoso sui miei ultimi disastri in cucina...capita eccccccccccccome! Un baciotto, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Capitano i disastri in cucina, anche nelle migliori famiglie ;)
    Brava che ti sei comunque consolata, le ricette collaudate servono a questo. Baciotti

    RispondiElimina
  3. i mirtilli sono, insieme alle mele, i miei frutti preferiti. le foto sono bellissime, coì luminose lasciano in evidenza il delizioso blu violetto dei piccoli frutti. non mi sono mai cimentata con la preparazione degli scones, ma tu sei stata brava, da vera cuoca, a pensare a un modo alternativo per usare comunque il tuo primo esperimento! buona giornata :)) sissy

    RispondiElimina
  4. Francy, quanto ti capisco!!! Proprio ieri ho fatto una torta di pesche e cacao: un disastro! poco buona, esteticamente una ciofeca e rovesciandola dalla tortiera si è "spataccata" tutta... quindi consolati, almeno le tue pizzette sono commestibili :) E poi questa torta ti è venuta benissimo! Hai mai provato a farla anche senza l'uovo? Se mi dici che viene oggi la faccio subito, per rimediare all'umiliante risultato di ieri... un bacione!

    RispondiElimina
  5. la prima foto è proprio bella!!!per quanto riguarda i tragici esperimenti lasciamo perdere...io devo ancora risolvere il mio rapporto conflittuale con i bignè :P
    un bacione

    RispondiElimina
  6. Mi piace questa torta super light! :)
    E gli scones?? Non ti preoccupare, cara, comunque... i momenti "no", in cucina, capitano sempre... io sono una professionista ;)

    Buona giornata Franci!

    A.

    RispondiElimina
  7. Chi di noi non combina guai in cucina? E' normale, sopratutto se si portano modifiche alle ricette originali ... comunque il risultato stavolta è proprio una bella torta, complimenti!!

    RispondiElimina
  8. Questa torta è favolosa!!! E ti ripaga dei danni ... che capitano a tutti dai! Io sulle cose lievitate vado spesso a tentativi e spesso devo recuperare riciclando ... ^_^

    RispondiElimina
  9. Sai come si dice: "Chi non lavora non sbaglia": quindi brava che comunque da un guai hai sfornato una Signora Torta!
    Bellissime foto...fanno venire l'acquolina.....
    Buona giornata!
    Paola

    RispondiElimina
  10. Vi ringrazio di cuore!!!!!!!!!!!!!! scusate se non riesco a rispondere personalmente a tutte, ma vi ringrazio tanto :-))

    RispondiElimina
  11. ..dai diciamo che alla fine con questa splendida torta ti sei consolata benissimo :)

    RispondiElimina
  12. Che buooooni i mirtilli! :) Beh, questa torta non mi pare sia venuta poi così male...anzi, per niente! Sembra golosissima.....te ne frego un pezzetto ! :)

    RispondiElimina
  13. Grazie di cuore anche a Vale e Noemi: piacere di conoscervi!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  14. ...non ne parliamo...ci dev'essere qualche "maledizione" anti-dolci dignitosi anche a casa mia... :D Mi sono uscite più ciofeche in questi ultimi due mesi d'estate, che in tutto l'inverno!! ahahahah! Tremendi, l'ultima brioche non è lievitata e aveva un colore improponibile, per via di alcune uova talmente pallide da sembrare finte...ma passerà, vedrai che passerà :) E l'aspetto delizioso di questa tortina mi dice che per te è già passata...Poi ti farò sapere se la sfiga se n'è andata anche da qua!! ;D

    RispondiElimina
  15. Quando una cosa decide di non riuscire...non c'è santi!
    E' riuscitissima invece questa torta sofficiosa!

    RispondiElimina
  16. Wow Franci, sembra davvero buonissima!!! la proverò con la scorpacciata di mele che ho in casa :)

    RispondiElimina
  17. Vedi che hai fatto bene ad abundare con i mirtilli? ^.^ io ho provato la ricetta del cavoletto e mi sono venuti bene, te la consiglio.
    Comunque alla fine ti sei consolata per benino :) secondo te potrei usare lo stesso impasto anche per l'uva? mi sto coccolando i grappoli d'uva rossa della vite di mio padre nell'attesa di poterne fare buon uso!

    RispondiElimina
  18. Grazie ancora a tutte:-)
    @Ele:certo che puoi!!!!anzi aspetto bloggosr notizie:-))))

    RispondiElimina
  19. ciao Francy, confermo quello che scrive Silvia: la prima foto è bellissima oltre ad aver fatto una torta da prima colazione (ma anche da merenda) fantastica.
    Scusa se ti rifaccio la domanda: ma tu usi un obiettivo Nikon 50mm F1/8 con Nikon D3100? Se sì, non capisco come mai il mio non fotografa come il tuo :-(
    bacioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Roby!!!!no,la mia è una D3000 ..ho scritto 3100???Cmq uso un Nikon 50 mm f/1.8 senza autofocus su una D3000:-)

      Elimina
    2. Ah,dimenticavo:fotografo in raw e poi modifico le luci con Photoshop...p.s:non fotografa come la tua???infatti le tue sono mooolto più belle:-)

      Elimina
    3. ma siamo 'gemelline' di fotografia!! :-) abbiamo la stessa identica attrezzatura!
      Anche tu fai i salti mortali per fare la messa a fuoco manuale? A me cadranno gli occhi prima o poi.
      No no, le tue foto sono davvero molto più belle, se fossimo state più vicine avremmo potuto fare una sessione insieme per studiare le differenze.
      PS: io scatto in JPEG perchè non ho troppo spazio sul mio Mac, ma prima o poi scatterò in RAW anche io. Grazie mia cara per le risposte

      Elimina
  20. io trovo questa torta strepitosa...anche io ultimamente in cucina non ci sto con la testa! Sono periodi, poi passano....

    RispondiElimina
  21. Dai Francy capita di non farne una giusta, è un momento così poi vedrai che tutto passa :-). Questa torta è deliziosa ed è venuta alla perfezione! Baci

    RispondiElimina
  22. Francy, ti dico una cosa un po' romana... Ma che tte frega!!! Disastri? Pasticci? Delusioni? E allora, guarda poi che ombini! Una meraviglia di torta, una sicurezza, una cocoa, un bacio...
    Brava. Anche per i disastri!!!

    RispondiElimina
  23. Francescaaaaa sei stata "nominata" però sul mio blog non al Grande fratello ... :-)

    RispondiElimina
  24. Proverò immediatamente questa ricettaaaaa grazie Fra

    RispondiElimina
  25. Grazie di cuore a tutti..anche alla guest star Riccardo ^_^..Un bacione

    RispondiElimina
  26. Risposte
    1. Grazie Nicu!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

      Elimina
  27. Bellissimissima ricetta e foto francesca

    RispondiElimina

Posta un commento

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!