Pesche e cannella in gelatina di the al bergamotto


Proprio vero che quando si entra nel tunnel non se ne esce più...Nonostante la mia recente partecipazione a Salutiamoci di Agosto
ospite di Brii e con tema la Pesca, ho voluto riprovarci. Se era un primo piatto, cremoso e fresco, ora è un dessert. D'altronde, parlando di pesche è facile pensare immediatamente a un dolce, no? Eppure non è così scontato come sembra, fare un dessert: le nostre donnine favolose, infatti, hanno giustamente vietato l'utilizzo dello zucchero e così il gioco si fa più complicato.Beh, a dire il vero è solo questione di abitudine: la frutta fresca è naturalmente dolce e non occorre aggiungere zucchero, miele, malto o altro per ottenere un dessert davvero gradevole...E ve lo dice una che, mannaggia a me, adora i cibi dolcissimi. Poi, da regolamento, sono possibili aggiunte di dolcificanti quali succo di mela, frutta secca: insomma, c'è da sbizzarrirsi!
Quindi ho preso la mia bella pesca gialla, matura al punto giusto (se nò sarebbe stata più acidina e meno gradevole ), e ho iniziato a studiare...Casualmente l'occhio mi è caduto su una bustina di the ( no, vabbè, sono sincera: mi è caduto su un avanzo di the nella tazza, ma non faceva fine dirlo ) e ho pensato che the e pesca sarebbero stati bene insieme..d'altronde, se esiste il the alla pesca e piace tanto dev'esserci un motivo.Insomma, per farvela breve, ho fatto un budino: pesche, the, agar agar e un pizzico di cannella.Tutto qui.Naturale al 100%, fresco e buono. L'ho anche rifatto più di recente, aggiungendo una pera e un goccio di Marsala, ma questa e un'altra storia...

Pesche e cannella in gelatina di the al bergamotto
Ingredienti (per una persona, voi moltiplicate secondo necessità )

1 pesca gialla
the al bergamotto (fatto con una volgarissima bustina di the )
1/2 cucchiaino di agar agar
1 pizzico di cannella

Preparazione
Sbucciate la pesca e tagliatela a dadini.
Mettetela in un pentolino e fatela cuocere, con mezzo bicchiere circa di the fino a quando sarà morbida (eventualmente aggiungete altro the se dovesse attaccarsi). 
Quando sarà tenera, toglietela dal fuoco e frullatela (io non l'ho frullata finissima...mi piacciono i pezzi ). Rimettete nel pentolino, aggiungete l'agar agar stemperato in un goccio di acqua, la cannella e fate bollire per 3'. Versate il composto in un bicchierino, mettete in frigo a raffreddare per qualche ora, quindi servite.

Commenti

sara ha detto…
mi piace questa ricetta, è il dessert ideale per un fine pasto estivo, leggero, fresco e raffinato. Brava Francy, sei una grande pasticcera!
Michela ha detto…
Facile, fresco, veloce... perfetto per questa stagione! Ha un ottimo aspetto, mi immagino il gusto!

Colgo l'occasione per complimentarmi per il blog, è da un tanto che lo seguo e prendo spunto dalle belle ricette che pubblichi. Da pochissimo mi sono finalmente decisa ad iniziarne uno anch'io, passa a visitarlo se ti va!

A presto,
Michela
Francesca ha detto…
Grazie mille, Sara..sempre gentilissima!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Grazie Michela...sei gentilissima!!!!!!!!!!!!!
la gelida anolina ha detto…
questa gelatina è proprio speciale...fresca e profumata!!!! :)
un bacione
Lo ha detto…
fresca buona semplice.....che vogliamo di più dalla vita....un'altra gelatina fresca!!! Poco tempo fa ho chiesto come dolce per il mio compleanno una macedonia senza zucchero. Non volevo creare problemi e nemmeno non mangiare il dolce che sarebbe stato fatto in mio onore. Mi è stato chiesto...ma come fai a mangiarla senza zucchero.....e io allora piano piano chiedo se prendendo ogni singolo frutto di quella macedonia l'avrebbe mangiato con lo zucchero...ovviamente per ognuno la risposta è stata no... e allora? Ho chiesto alla fine qual è la differenza? Non ho ancora la risposta ;)
donatella ha detto…
E brava la pasticcera! Un vero fine pasto estivo da ristorantone!!! E carina l'idea el bergamotto abbinato alla pesca, bella combinazione!
Francesca ha detto…
Grazie Silvia!!!!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
eheheheh Lo...a me, lo ammetto, i cibi tanto dolci piacciono, ma è solo questione di abitudine e sulla macedonia, cmq, lo zucchero non l'ho mai messo!!!!!!!!!!! Per gli altri dolci, come dicevo prima e come avete insegnato tu e le altre donnine^_^ nei vostri blog, è solo questione di abitudine, perchè di modi per dolcificare in naturalezza e senza sacrifici, ce ne sono..eccome!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! Un bacio
Barbara C. ha detto…
molto carino e fresco, anche semplice grazie per l'idea :)
dolci a ...gogo!!! ha detto…
Un idea davvero deliziosaaaaaaaaa Fra come smepre mi stupisci per realizzazione e foto favolose!!Baci,Imma
P.S. Fra ho eliminato l'account di fb teniamoci aggiornate via mail ok??
Francesca ha detto…
Grazie Imma!!!!!!!!!!!!!!!!! certo, sempre aggiornatissime :-)))) anche se mi sa che fino a settembre non ci saranno novità, nè verranno sistemati i problemi...Un bacio Imma
Francesca ha detto…
Grazie barbara!!!!!!!!!!!
Edith Pilaff ha detto…
Freschissimo e delizioso,bravissima!
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
briggishome ha detto…
Aaaaah, come mi sento adesso mi spalmerei tutta con la tua fresca gelatina!
:-)
Hai usato un tè tipo l'Earl Grey? Dimmi di sì che mi piace un sacco:-DD
E' una bella, semplice, colorata e fresca, grazie di averla condivisa con Salutiamoci.
Sono proprio contenta!
baciusss
brii
Francesca ha detto…
sì sì...Earl Grey (si può dire? Twinings!)Grazie a te, Briggi!!!!! Un bacione
briggishome ha detto…
yupeee!! provo provo!!
Grazie
baciusss
brii