Torta di pane


Certo che la psicologia umana è strana: una volta su questo blog albergavano solo dessert e adesso mi ritrovo a non pubblicare ricette di dolci da più di una settimana...Non che non li faccia eh!Anzi, torte e co. rimangono sempre la cosa che preferisco cucinare in assoluto, ma ultimamente tendo a ripetermi un po' e a preparare più volte gli stessi dolci, ergo dato che non sempre i repetita juvant, ne pubblico pochissimi. Questa qua, infatti, è una ricetta molto vecchia.Vecchissima sia come data (l'ho preparata a inizio anno) sia come tradizione. La torta di pane.Un dolce che si è sempre cucinato molto, soprattutto nelle campagne, per recuperare gli avanzi di pane. Sì, perchè il pane è un peccato sprecarlo.Alimento base troppo spesso demonizzato, relegato ad accompagnamento di altri cibi, dissacrato dalle diete e considerato la personificazione alimentare del diavolo, causa di ogni giro vita abbondante. Che poi, è dimostrato, basta inserirlo all'interno di una dieta equilibrata a non fa minimamente ingrassare (certo che se lo si mangia dopo 100 gr di pasta alla carbonara..magari...). Ma non voglio deviare il discorso.

Il pane, dicevo, spesso lo si avanza e piuttosto di sprecarlo è meglio utilizzarlo in maniera furba e alternativa: la torta di pane è una di queste. In rete e nella tradizione di ogni famiglia circolano varie ricette. Mia nonna la faceva spesso, ma confesso di ignorare la ricetta. Ricordo che c'era il cacao e che sapeva vagamente di castagnaccio (altro dolce della tradizione della mia famiglia), ma per il resto non so. Ho però scovato questa qua e ve la ripropongo nelle dosi originali: io ho solo diminuito leggermente le dosi in base a quello che avevo in casa...Vi consiglio di tagliarla a quadretti e di servirla fredda (anche da frigo) o a temperatura ambiente: accompagnata da una pallina di gelato o da un bicchiere di latte è una merenda davvero sana e golosa.



La Torta di pane
Ingredienti per 6 persone (tra parentesi le mie dosi, ad occhio e croce)

500 gr  di pane raffermo (350 gr circa)
500 ml di latte (375 ml)
1 tuorlo (1)
40 gr di cacao (20 gr )
150 gr di amaretti (4 amaretti)
80 gr di zucchero ( 3 cucchiai )
30 pinoli
30 gr uvetta (io non l'ho messa)

Preparazione
Spezzettate oppure tagliate il pane a tocchetti e mettetelo in ammollo nel latte, in una capiente ciotola. Lasciatelo lì per mezz'ora. Quando il pane si sarà ammorbidito, strizzatelo e mettetelo in una capiente ciotola:  aggiungete l'uovo, lo zucchero, i pinoli, il cacao, gli amaretti tritati finemente e, se l'usate, l'uvetta. Mescolate accuratamente, in modo da ottenere un impasto omogenero. Preriscaldate il forno a 180°. Rivestite una tortiera quadrata con carta da forno, versatevi il composto e infornate per circa 30'. Sfornate, fate raffreddare e servite tagliata a quadretti.


Commenti

Simo ha detto…
l'ho fatta da poco anche io e la trovo meravigliosa...morbida, umida, a me ricorda tanto l'infanzia e le feste di paese, la mamma la faceva sempre!
Francesca ha detto…
^_^ Un bacio Simo
Federica ha detto…
Sarà che il pane a casa mia alberga pochissimo e di conseguenza non avanza mai ma ci credi che non ho mai fatto una torta di pane? Eppure mi ispira proprio tanto, è uno di quei dolci che profuma di casa e dev'essere una vera coccola. Anche golosa con cacao e amaretti :) Un bacione, buona giornata
Francesca ha detto…
Un bacione anche a te Fede
la gelida anolina ha detto…
Mai provato a fare la torta di pane...forse perchè non avanza mai ;) però quanto ne vorrei un pezzo per colazione!!!!!!
Baci
Memole ha detto…
Buonissima...Mi riporta bambina perchè la cucinava sempre la mia nonna!!!
Alessandra ha detto…
Wow,adoro *-*
Non ho mai provato la torta di pane ma sembra umida all'interno come piacciono a me!
Francesca ha detto…
Bacione anche a te Silvia
Francesca ha detto…
Sì Ale, molto umidina :-))
Benedetta Marchi ha detto…
che foto meravigliose!! Mi viene troppa voglia di addentarla!! bravissima!
Francesca ha detto…
Grazie Benedetta!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
carla ha detto…
anche io ho una ricetta vecchissima della torta di pane,leggermente diversa dalla tua!
gnam che buona!
I fiori di loto ha detto…
deve essere squisita.. assomiglia un po' alla pinza che io adoro !!!
Anonimo ha detto…
non mi sono mai cimentata con una torta di pane, anche se ne ho letto varie versioni, quella che hai cucinato sembra molto invitante, ma soprattutto vorrei farti i complimenti per la foto, che carini i due cubetti di torta impilati e imbiancati dallo zucchero a velo! brava :)) sissy
violetta ha detto…
Buonissima questa torta di pane un modo originale per non sprecare il pane che avanza. Siccome sono vegan se non metto l'uovo dici che viene lo stesso. Grazie e bellissime anche le foto davvero d'effetto.
pagnottella ha detto…
Ricetta interessante!
Impasto il pane con il lievito madre, ogni 3-4 giorni avendo l'accortezza di prepararne il giusto necessario, prossimamente ne impasterò quel pò in più, per provare questa deliziosa torta :)
Marina ha detto…
Tra le ricette di famiglia manca completamente quella della torta di pane... e pensare che mi ha sempre ispirato molto. Che ne dici se prendo questa e la faccio mia?! :D
Un bacio e buona giornata mia cara!
Francesca ha detto…
^_^ non conosco la Pinza però :-(
Francesca ha detto…
Grazie Sissy!!!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Certo Violetta, credo proprio che non ci siano problemi. Un bacio
Francesca ha detto…
Brava!!!!^_^
Francesca ha detto…
Ma certo Marina :-))))))
Simona Mastantuono ha detto…
sono davvero meraviglios i tuoi Paciocchi al cioccolato.ahha
elenuccia ha detto…
La torta di pane non è nella tradizione della mia famiglia e confesso di non averla mai mangiata. Il pane non si è mai buttato ma si ricicla in modo diverso, tipo ci si fanno i passatelli, si mangia a colazione pucciato nel latte. Quando è proprio duro duro a me poi piace sgranocchiarlo nature ;-)
Quindi non l'ho mai fatta anche se è da un po' nella mia to do list. Ho sempre avuto un dubbio...si potrebbe fare anche con il pane grattugiato o serve la mollica?
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Ciao Ele..guarda, credo che ci siano ricette anche col pane grattugiato, ma quella tradizionale va fatta col pane raffermo, spezzettato...ne sono quasi sicura al 100%.Un bacione grande
Patrizia ha detto…
Una torta davvero semplice e buonissima...Ne avevo sentito parlare più volte ma non l' ho mai provata! Ora però, a vedere quei bei quadrotti mi hai fatto proprio venire voglia di provarla subito!! Le foto poi sono stupende...Un bacione cara!
TataNora ha detto…
Ciao Franci.
Che voglia mi ha fatto venire!!! La facevo spesso anch'io (io non mettevo il cacao ma... il cioccolato fondente!!) e ora è da parecchio tempo che manca sulla mia credenza.
Mi sa che ho giusto giusto un poco di pane secco da godere... :-)... e se non ce l'ho... oggi lo compro e ... lo dimentico!
Nora
Francesca ha detto…
Grazie Patty..sempre dolcissima! U bacione
Francesca ha detto…
Uhhhhhhhh, buona col cioccolato fondente!!!! Bacio cara:-)
dolci a ...gogo!!! ha detto…
Un classico si ma per me resta sempre una visione celestiale e le tue foto parlano da sole!!!baci,imma