01 giugno 2012

Sformato di piselli e avena su tartare di pomodoro


Se poco tempo fa parlavamo di verdure "sciocche", quelle di poco carattere, per intenderci, oggi veniamo a quelle "furbe" ed interessanti. Piccolo inciso: ogni verdura è interessante e sarebbe bene educare fin da piccoli i bambini a mangiarne tante (qualcuna si ricorda di Jamie Oliver che, vestito baccello di pisello, rincorreva i bambini in "La mia rivoluzione USA" urlando "Mangiate le verdurine"?), però alcune sono più simpatiche di altre e si prestano ad infinite interpretazioni. I piselli-non è un caso che abbia citato Mr Pisellino)-sono tra queste e, credo, anche tra le verdure più amate dai bambini.

Per venire a me, ricordo che fino ad una certa età ho mangiato tutti i tipi di vegetali senza lamentarmi poi, di colpo, intorno agli undici, dodici anni ho iniziato a prediligere i cibi poco sani (fase obbligata di ogni esistenza umana) e a snobbare verdure e co. Gli unici ortaggi che mio padre e mia nonna riuscivano a farmi buttare giù erano patate e -appunto-piselli. Per fortuna la fase è durata poco, molto poco (per passare ad un'altra, altrettanto poco felice seppure di genere opposto). La simpatia per queste palline verdi continua ancora oggi e, ammetto, sono praticamente gli unici legumi che riesco a mangiare dato che con fagioli, ceci e lenticchie accuso qualche problemino di pancia. Poi, vi è da aggiungere, amo i sapori dolci e i piselli (specialmente quelli piccolini e freschi) sono dolcissimi. Sulla versatilità abbiamo già detto: entrano nei primi piatti (i famosi Risi e Bisi), nei secondi, nei contorni..e negli sformati. Uno sformatino semplice semplice per il pranzo del mio trentaxxxxesimo compleanno: solo piselli, fiocchi di avena, sale, pepe e un goccio di aceto balsamico. 

Sformato di piselli e avena
Ingredienti per 4 persone

300 gr di pisellini freschi o surgelati
1 cucchiaio di fiocchi di avena a cottura rapida
sale
pepe
prezzemolo
aceto balsamico
olio

Preparazione
Lessate i piselli in acqua salata, quindi scolateli e frullateli con il prezzemolo, l'avena, un cucchiaio di olio, sale e pepe. Se il composto fosse troppo asciutto e poco cremoso, aggiungete un cucchiaio di latte vegetale. Riscadate il forno a 180°. Foderate 4 stampini con carta da forno e riempiteli con il composto, quindi cuocete a bagnomaria per circa 30'. Toglieteli dal forno, fateli intiepidire, quindi serviteli capovolti, con un'insalata di pomodori e un goccio di aceto balsamico.

25 commenti:

  1. Questi sformatini sono deliziosi e anche molto carini!
    buon we
    Alice

    RispondiElimina
  2. Il verde è il mio colore preferito:)) Belli gli sformati!! Un abbraccio forteforteforte!!!!!

    RispondiElimina
  3. ciao Francy!!! Ma che bel piattino :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Pips:-)))) e che bello rivederti!!!!!!!!!!!

      Elimina
  4. Con un piatto così colorato non ci si può tirare indietro assolutamente, troppo allegro e invitante :D

    RispondiElimina
  5. Ho sbucciato proprio ieri una quantità infinita di piselli! :)
    ...questa tua proposta è un'ottima alternativa estiva e fresca!
    Un bacio e buon weekend!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-))))) Un bacio anche a te Elisa!

      Elimina
  6. Buoniiiiiiiiii i piselli!!! dolci dolci, divertenti, belli, ci si può fare tutto! e che bel piatto che hai creato tu! proprio da ristorante biologico-vegetariano-innovativo-piemontese [il piemontese non c'entra nulla col piatto, c'entra con te!!!]... bravaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

    RispondiElimina
  7. adoro i piselli, anche io come te con gli altri legumi non vado molto d'accordo e cmq sino a qualche anno fa mangiavo solo quelli appena sgranati! grazie per la ricettina. ah, ma c'è scritto sulla confezione se è a cotttura rapida l'avena? (scausa l'ignoranza)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mia era del tipo "Quick", quella usata per il porridge, ma credo che normalissimi fiocchi di avena (meglio se quelli piccoli) vadano bene..un bacio

      Elimina
  8. ovviamente in casa ho quelli grandi..magari gli trito prima…. non vedo l'ora di provare, chissà che la mia topolina decida di mangiare "il budino di ben ten"!!

    RispondiElimina
  9. concordo sulle verdure (e come non potrei essendo vegan ^^) e sulla campagna di J. Oliver, che seguo da quando ha iniziato.
    e il tuo tortino mi strapiace!! è bello, colorato, invitante e goloso!

    RispondiElimina
  10. E' vero, i piselli sono i preferiti dei bambini (come mia figlia che per fortuna sua però mangia anche altre verdure...)ma ce li godiamo anche noi grandi! Delicato il tortino, pochi ingredienti ma buoni!

    RispondiElimina
  11. Questo tortino è davvero invitante!! Brava!io adoro i piselli, soprattutto quelli freschi, per cui copierò presto per questa ricettina... Grazie per l'idea! Ciao, Paola

    RispondiElimina
  12. Un abbraccio a tutti e grazie di essere sempre così gentili!!!

    RispondiElimina
  13. sembrano tanto tanto buoni... provo a farli questa settimana che i miei genitori mi hanno portato un po' di queste palline verdi fresche di orto! ciao!

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!