Salutiamoci...Mattar Yakhni


Mentre ero a Londra, sull'Iphone mi è arrivato un messaggio da una foodblogger con la F maiuscola, Roberta Cobrizo, che mi invitava a partecipare ad un contest, ideato da lei, Stella, Lorenza e altre donnine fantastiche.Cosa non nuova per chi ha blog, dato che le "gare" sono all'ordine del giorno, eppure questa volta si tratta di qualcosa di diverso...e sano! Non si vincono premi, non si gira il premio ad altri...anzi, un premio c'è, importantissimo, e più persone ne usufruiranno meglio sarà: la salute (dite poco!). Mi spiego meglio. Il loro gioco prende spunto dal lavoro del Prof. Berrino dell'Istituto Tumori di Milano  e da una serie di line guida che vengono tra l'altro utilizzate da Cascina Rossa che si occupa di prevenire i tumori tramite l'alimentazione. La sfida in cosa consiste, chiederete? Nell'ideare ricette sane...Vi riporto le parole di Stella, così capite meglio
"La sfida è cucinare qualcosa di buono, bello e soprattutto sano. Scoprire nuovi ingredienti, approfondire la conoscenza del rapporto tra cibo e salute, affinare il gusto, evitare scorciatoie industriali, sperimentare, rispettare l’ingrediente nella sua stagionalità.
Seguire le indicazioni dei medici che si occupano di prevenzione di tumori e altre malattie gravi senza mai pensare che questo sia mortificante e triste, anzi, al contrario, pensando che sia prima di tutto un atto d’amore verso se stessi e poi verso chi ci sta vicino e mangia quello che cuciniamo.
Il gioco è semplicissimo.

Ogni mese (il primo giorno del mese) il blog ospitante (che questo mese è quello di Stella) fa un post e lancia un ingrediente.

Chiunque può partecipare con una ricetta, c’è tempo fino a fine mese.

Non si vincono premi, non ci sono gare, non ci sono sponsor.

A fine mese si fa la raccolta delle ricette.

Cos’ha di diverso dai soliti contest a tema?

Che bisogna seguire le indicazioni di questa tabella, dove ci sono tre colonne: gli ingredienti non permessi, gli ingredienti permessi ma non consigliati, gli ingredienti consigliati.

Non è divertente? :-)

La tabella è stata decisa seguendo le indicazioni dell’Istituto dei Tumori di Milano e in particolare di questo libro. Gli ingredienti consigliati sono quelli che usano in Cascina Rosa nei loro corsi di cucina e nei loro progetti per la prevenzione"

Potevo non partecipare ad un'iniziativa così bella io, sempre attratta dall'alimentazione naturale e sana??? E così, dopo aver un po' rotto le scatole a Roby per sapere se quello che avevo in mente avrebbe potuto andare bene, eccomi qui! Partecipo con una ricetta indiana, proveniente da un libro preso a Londra, ma lievemente modificata. Un piatto che può essere servito come contorno oppure, aumentando le dosi, come piatto unico. I protagonisti sono i piselli, ingrediente suggerito da Stella per il mese di maggio, e un bel po' di spezie che ovviamente potete dosare a Vostro piacimento. Nella speranza che in tantissimi seguiate il "gioco" proposto, Vi auguro una buona domenica!
Mattar Yakni
Ingredienti per due persone (o una se come piatto unico)
150 gr di pisellini freschi
Spinaci (due manciate)
1 cucchiaino raso di garam masala
1 cucchiaino raso di zenzero in polvere
1 cucchiaino di semi di finocchio
1 bicchierino di latte vegetale (circa 100 ml)
1 cucchiaino di fecola di patate (bio)
1 pizzico di zafferano
olio evo
sale

Preparazione
In una padella dal fondo spesso mettete un filo di olio e le spezie (tranne lo zafferano). Accendete il fuoco basso e fatele rosolare brevemente. Aggiungete i piselli, 75 ml di acqua e portate a cottura fino a che i piselli saranno quasi cotti. A questo punto aggiungete anche gli spinaci lavati, mescolate, aggiungete lo zafferano, il sale e finite la cottura. Prima di servire diluite la fecola con il latte vegetale e versate il composto nella padella con le verdure. Fate addensare su fuoco basso, spegnete e servite. Potete servirlo con riso pilaf, pane integrale o cereali integrali a scelta (secondo me sta molto bene col miglio..).

Commenti

Anonimo ha detto…
come le tue insalatine frutta+verdura, adoro anche questi piatti di verdure cotte, se poi insaporiti con lo zafferano (da buona milanese è una spezia che mi piace tanto) è anche meglio! il piatto (recuperato in montagna, giusto?) mi piace sempre tanto, ha un tocco vintage e inglese allo stesso tempo. è molto bella anche l'iniziativa dell'istituto dei tumori, mi salverò la lista di alimenti che propongono, è giusto curare la salute e fare prevenzione a partire da cosa mangiamo. londra è sempre una posto speciale, anche di libri! salutoni, sissy
Francesca ha detto…
Sei sempre cara ,Sissy...sì il piatto viene dalla montagna:-))))ehehr visto mai che torna utile?brava:segnati gli ingredienti,chè la salute è una risorsa importante:-)) un bacio e grazie
attars ha detto…
Ciao Francy!Ne proverò una versione meno speziata ma è interessante l'abbinata piselli spinaci!!!
Anche io ho partecipato a questa raccolta, trovo l'idea geniale!!!Ogni mese avrò una raccolta di ricette che sane e golose!!!
stelladisale ha detto…
grazie, certo che va bene! :-)
Francesca ha detto…
Bellissima vero????? ce ne fossero di iniziative così..Un bacione
Francesca ha detto…
Grazie a te Stella!!!
Patrizia ha detto…
Questa tua ricetta è davvero particolare e gustosissima! Adoro le spezie e la proverò di sicuro...Grazie di averla condivisa con noi! Un bacione...
Manuela e Silvia ha detto…
Bel contest per ricordarci quali sono i prodotti di stagione e per utilizzarli al meglio!
Bel duo verdognolo: entrambe verdure dolcine, dalla consistenza ben diversa però e ricche di spezie!
un contorno semplice ma originale!
baci baci
la gelida anolina ha detto…
bellissima iniziativa...e soprattutto buonissima ricetta!!! :)
Francesca ha detto…
Grazie a te , Patty!!!
Francesca ha detto…
Grazie! un abbraccio
Francesca ha detto…
Grazie mille Silvia!!!
roberta cobrizo ha detto…
grazie Francesca per la tua bella ricetta ;-)
Francesca ha detto…
Grazie a te Roby per avermi fatto conoscere l'iniziativa...un bacione^_^
donatella ha detto…
uh, che bella ricetta! perfetta per l'occasione e buonissima!!!
TataNora ha detto…
La salute è spesso racchiusa in quel che mangiamo... e la cultura del Bio (quello VERO) sta prendendo piede in Italia, per fortuna.
Questo piatto mi piace, mi fa allegria e i piselli si trovano ancora nei banchi del mercato.
Il Garam masala che posso trovare a Milano NON sarà certo come quello che avrai trovato a London..
ma mi posso cimentare anch'io che ne dici?
Buona serata.
Nora
Pola M ha detto…
Buoni! li vedrei proprio bene come piatto unico!
Francesca ha detto…
Grazie Dona!!!
Francesca ha detto…
Grazie Nora: comunque penso proprio che il Garam masala milanese vada benissimo :-))
Francesca ha detto…
Vero Pola!!!
sara ha detto…
Ciao Francy! questa ricettina così esotica, ma al tempo stesso semplice e leggera fa davvero al caso mio, che ho appena comprato dei pisellini freschi; bravissima e al momento giusto, come sempre!
Francesca ha detto…
Grazie Sara!!!!!
ilgamberorusso ha detto…
Ma che sfizioso quest'intingolo che accompagna le verdure!Buonissime!
pannifricius delicius ha detto…
Che bellissima iniziativa. In questo periodo ho davvero poco tempo, ma farò un salto per vedere con calma se riesco a partecipare anche io. Ciao ciao
Simo ha detto…
E' piaciuto subito anche a me questo interessantissimo contest...ottima e verdurosissima la tua preparazione!
Francesca ha detto…
Grazie cara!!!
Francesca ha detto…
Grazie! sì, se riesci a partecipare fallo perchè è un'iniziativa davvero bella:-)))
Francesca ha detto…
Grazie Simo!
Lo ha detto…
buona buona buonaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa....grazie per la tua ricetta :) che gioia
Francesca ha detto…
Grazie LO^_^
sara ha detto…
Questo piatto è stato la nostra cena di 'stasera, con un po' di patate....favoloso!! brava Francy (ma non avevo dubbi!!)
Francesca ha detto…
Grazie Sary!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Lo ha detto…
toc toc....volevo dirti che da Stella è pronto il pdf del Salutiamoci di maggio: fave e piselli. Sei pronta ora per partecipare a giugno? Ti aspettiamo :)
Camiria ha detto…
Stanno bene con tutto ma anche da soli non deludono, una ricetta bellissima! La segno ^^