09/05/12

Insalata di mango e belga con salsa del riciclo


Dopo due post di viaggi facciamo una pausa e torniamo alle ricette..Prometto, però, che vi racconterò ancora qualcosa su Londra, così da convincere chi ancora non è stato a visitarla per la prima volta e per convincere gli anficionados come me a tornarci quanto prima! Sono diabolica, sì lo so^_^
La ricetta, dicevamo. Un'insalata. Forse lo sapete già, ma io non sono una grande amante di questo genere di contorni: diciamo che non sono proprio l'immagine classica della vegetariana dipinta dagli onnivori, cioè quella che si abbuffa solo di insalate verdi e pomodori. A me l'insalata in "foglia" non piace! Se c'è, ovviamente, la mangio ma non la preparo mai. C'è poco da fare: la trovo insulsa e poco sostanziosa, forse ottima per sgrassarsi la bocca ma non certo per godere mentre si mangia. Dal mio punto di vista, meglio un bel piatto di verdure al vapore o un wok di verdurine croccanti saltate. Però adoro le insalate "strane", quelle inventate sul momento, che uniscono dolce e salato, croccante e tenero..e in questa pazza primavera ne sto facendo un largo uso. Strano, ma ho voglia di crudo (non sempre, sia chiaro), ma tanta da essermi comprata già un libro sul crudismo ed essere in procinto (non lo sono più: già piazzato l'ordine)di ordinarne un altro. So che non durerà a lungo, troppo il mio bisogno di cibi belli caldi e pappettosi, ma fin che c'è approfittiamone! Questa, ad essere sinceri, non è totalmente cruda: gli ingredienti principali sì, ma il condimento è cotto. 


Ecco, a proposito del condimento, c'è da dire che a Pasqua (arrivo dunque con un po' di ritardo) mi è stato regalato questo stupendo libro..Ne aveva già parlato Ross ed ammetto di non averle, allora, dato troppa retta...male: è stupendo!!! Insegna a utilizzare tutto, ma proprio tutto degli alimenti (e non solo vegetali), così da ridurre gli sprechi al minimo ed avere meno impatto sull'ambiente. Un libro bello e buono, insomma. Le ricette sono davvero belle e furbe, sia da seguire pedissequamente sia per brevi spunti. Ecco, proprio come spunto easy ho utilizzato una ricetta del libro, creando dai gambi degli asparagi (anzi, dalla parte dura del gambo, quella che solitamente si butta) una salsina con cui ho condito la mia insalata. Voi, ovviamente, siete liberi di seguire la mia dritta oppure di condirla con una salsa meno fibrosa (ammetto di averla frullata poco), preparata con le parti nobili dell'asparago..tenete però presente l'idea.












Insalata di mango e belga con salsa del riciclo
Ingredienti

Insalata belga
Mango
Gambi di asparagi 
Succo di limone
Olio
Sale
Semi di lino

Preparazione
Pulite e lavate gli asparagi, quindi tagliate il gambo (la parte che buttereste via, insomma). Tenete da parte il resto per altre preparazioni, e fate bollire in acqua salata i gambi fino a quando saranno teneri. Frullateli con olio, sale, succo di limone, fino ad ottenere una salsa omogenea. Mettetela da parte mentre preparate l'insalata: tagliate a anelli sottili la belga e a fettine sottilissime il mango, pelato. Mettete tutto in un'insalatiera e condite la verdura con la crema di asparagi. Cospargete con semi di lino e servite.

26 commenti:

  1. Una bella ciotolona di insalata a foglia sinceramente non la disdegno, a patto che sia bella mista con varietà di tutto di più. Un’insalatina così originale e particolare che abbina anche la frutta però mi stuzzica parecchio di più :) Bella idea usare i gambi degli asparagi per la salsa, io li recupero per il pesto :D Un bacione, buona giornata

    RispondiElimina
  2. Brava Francy, W le insalate!! Sai che non ho mai mangiato il mango, è grave?? è semplice da pulire, ci sono degli accorgimenti particolari (non vorrei, non so, buttarne via mezzo nel pulirlo...)? Voglio provare questa ricetta, quella salsina poi è davvero intrigante.
    Grazie per tutte le info e le foto su Londra, mi saranno utilissime!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehehe Sara...di info ne arriveranno ancora..poi, se hai bisogno, chiedi pure!!

      Elimina
  3. Vado a recuperare i post persi, proprio quelli sul viaggio che sono i miei preferiti!!! Incredibile stamattina mi sono svegliata e finalmente sono riuscita a dirmi che non è colpa mia:)) Vabbè, lo so che non ne comprendi il significato ma questo è un buon segno no? Un abbraccio e ottima insalata!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marianna: è stupendo!!! se riuscissi a pensarlo anche io sarebbe bellissimo :-(( Un bacio Marianna:-)

      Elimina
    2. devi vedere le cose da un altro punto di vista! Il bello di tutto questo è che è stata la prima cosa che ho pensato appena sveglia:))

      Elimina
  4. Insomma devo proprio andare a Londra :-)
    Anche io la penso come te sull'insalata..e questa attrae..sarà per il condimento :P

    RispondiElimina
  5. Forse la salsa di asparagi potrebbe piacermi anche se non li amo molto...lo so, sono sempre noiosa :P Sicuramente però mi piacciono queste insalate miste croccanti (ultimamente i semi di lino li metto ovunque) :)
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Silvia e un bacione a te!

      Elimina
  6. Questa insalata è davvero stupenda un mix che mi ha colpito al primo sguardo!!baci,imma

    RispondiElimina
  7. Deliziosa e gustosissima quest' insolita insalatina!! Interessante l' accostamento del mango con la belga e quella salsina deve essere proprio gustosa...Un bacione e buona giornata!!!
    P.S. Foto bellissime!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Patty, sei molto cara...^_^

      Elimina
  8. adoro i mix insalata+frutta+semini ! è bello perchè praticamente si possono fare infinite combinazioni, bilanciando gusti e consistenze. sostituirei solo gli asparagi, che proprio non sopporto! buonissimi anche i semi di lino. come sempre sei una fonte di ispirazione per ricettine deliziose, bravissima! leggerò con vero piacere anche eventuali altri tuoi post sull'amatissima Londra :)) a presto ! sissy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verissimo Sissy!!!!!! quanto agli asparagi dimmi poi con cosa li sostituisci, così ti copio :-)

      Elimina
  9. Molto originale ...mi stuzzica l avoglio provare!
    Baci
    Alice

    RispondiElimina
  10. mmmmm, ma che buona, Francyyyyy! e quella salsetta è una favola!!!

    RispondiElimina
  11. Grande Franci!!!Avevo giusto conservato i gambi duri degli asparagi in frigo in cerca di una ricetta perchè non mi piaceva l'idea di buttarli via e tac, arrivi tu!!!!Grazie!!!!
    Non penso la userò come comdimento di un'insalata, non vado oltre olio sale e limone, però su un bel crostino di pane lo voglio provare!!!

    RispondiElimina
  12. Ho anche io quel libro...molte ricette sono furbissime pero' alcune tipo le lische di pesce fritte mi sembrano un po' troppo. Pero' nel complesso e' bello ed utile. Io sonogia' di natura molto poco specona quindi difficile che butti gli scarti della verdura ma ogni ideuzza nuova antispeco e' la benvenuta.
    Bellissime le foto a sfondo nero!!!

    RispondiElimina
  13. Originalissima insalata!!! ... Ottimo uso del mango! ... Su Londra con me sfondi una porta aperta... La amo e la conosco da tanti anni e mai mistuferà!

    RispondiElimina
  14. non sono solita, per stile alimentare, mescolare verdura e frutta a meno che non sia di quella anti fementante, ma del mango ora in Cina è il picco stagionale e ne divoro a kili!!! ottimissimi!!

    RispondiElimina

Se mi leggete mi fate piacere, se mi lasciate un commento ancora di più...Se siete "Anonimi" firmatevi, grazie!!!