One Minute Chocolate Cake...

Vi prego, ditemi che non sono sola. Ditemi che non sono l'unica che, lavoro permettendo, passa le ore a  vagare nei blog altrui innamorandosi puntualmente di qualcosa: del blog intero, generalmente, ma anche solo di un paio di ricette o delle foto (sì, capita anche quello: che mi infatui esclusivamente delle foto e lasci assolutamente perdere le ricette. Più raramente accade il contrario). Ho la cartella dei Preferiti straripante (col risultato che, tra l'altro, poi mi scordo quello che voglio fare a meno che non me lo appunti da qualche parte ) ma da poco ho deciso che non mi bastava più. No, dico davvero: sentite cosa combino. Quando un blog mi piace davvero tanto salvo le ricette che mi interessano su World, introduzione e foto comprese, e poi giro il tutto a Dany che, munito di superstampante a colori, me le stampa, rilega e consegna.
Per favore non datemi della matta, ma io appartengo alla generazione del foglio di carta: amo Internet ma per leggere e sognare ( e anche ricordare ) preferisco i libri. Ecco, negli ultimi giorni mi sono intrippata con questo blog, scoperto per caso vagando su Foodgawker (che, in quanto ad idee è una vera droga...quando inizi a spulciare tra le sue foto non finisci più: vedi la foto, che rimanda alla ricetta, che rimanda al sito, visiti il sito e così di seguito...e le ore fuggono) e ho passato in  rassegna tutte le ricette, una più figa (ma sì, permettetemi il termine) dell'altra. Ecco, se amate il cioccolato, i dolci in generale, ma tenete un sacco alla vostra salute, vi consiglio vivamente di dargli un'occhiatina. L'autrice (che a pelle non mi sta tanto simpatica, ma vabbè..) svela un sacco di trucchi per ottenere dolci buoni e salutari - e vegani- anche rielaborando alcune ricette americane tra le più diffuse nonchè tra quelle che vengono classificate Junk food. Sì, perchè gli americani 'sta cosa del cibo spazzatura ce l'hanno proprio nel sangue (salvo poi riportare calorie e informazioni nutrizionali su ogni cibo, anche sull'acqua come ho potuto constatare quando sono stata a New York): a loro piacciono le "porcherie", tipo l'impasto dei biscotti crudo, le creme supermontate, i biscotti traboccanti grassi. Però Katie (così si chiama l'autrice) riesce a convertire queste ricette in qualcosa di goloso sì, ma salutare. Non usa derivati animali (è vegana la ragazza), fa spazio a cereali e a farine integrali e bandisce quasi del tutto gli zuccheri raffinati. A parte qualche piccola perplessità su alcune ricette, posso dirvi che adoro quel blog, soprattutto per l'ampio spazio dedicato ai "papocchi" (come li chiamo io ,che evidentemente devo avere qualche gene americano nel sangue) da prima colazione: oatmeal, porridge e similari. Ecco, oltre a queste cosine qui, la mia attenzione è stata catalizzata dalla One Minute Cake, e già il nome la dice lunga: Torta da un minuto. In effetti farla è velocissima cosa, anche se non ho seguito l'indicazione di cuocerla al microonde e mi sono diretta verso un più tradizionale forno. Bene: vi posso assicurare che con le dosi indicate ho ottenuto due mini muffin deliziosi, cioccolatosi e leggerissimi, ideali per togliersi lo sfizio in modo sano. Vi riporto la ricetta (le dosi sono in tablespoon) con qualche mia piccola variante.
Ingredienti (per una tortina più grande o due piccine)
1 cucchiaio (tablespoon) di cacao in polvere
3 cucchiai di farina
1 puntina di sale
2 cucchiai rasi di zucchero di canna
1cucchiaino di leivito
1 cucchiaio di olio ( di cocco o di riso)
3 cucchiai di latte (vegetale per me di avena)

Preparazione
Preriscladate il forno a 180°. Mescolate gli ingredienti secchi in una terrina, quindi aggiungete quelli liquidi e mescolate con le fruste, senza lavorare troppo perchè la formazione di grumi rende, anzi, l'impasto più soffice. Riempite col composto 2 stampini di silicone (se non li avete rivestite altri stampini di carta da forno) o 1 più grande e infornate per 15' circa, controllando bene la cottura con lo stecchino. In alternativa potete provare a cuocere in microonde alla max potenza per 40'', ma sul risultato non garantisco. Potete mangiarli ancora tiepidi o farli raffreddare.

Commenti

Benedetta Marchi ha detto…
Hem...comcordo a pieno sulla sensazione a pelle (:P) ma le ricette non sono affatto male!
Queste tortine al cioccolato sono un vero "togli voglia di dolce" come le chiamo io e per me che dovrei cominciare seriamente a un pò di dieta un blog così cade a fagiolo ;)
Bacio carissima!
Federica ha detto…
per una di queste tortine potrei chiudere un'occhio sulle dosi a cucchiai :)) Un bacione, buona giornata
Francesca ha detto…
@Benedetta. wow...allora non è solo una mia impressione!!!!!!!!!!!!!
@Fede :-ehehehehe ^_^
Simo ha detto…
uno sfizio goloso e velocissimo...per quando ti prende quel languorino là.........
;)
donatella ha detto…
carina questa tortina, proprio per non farsi scappare la voglia di cioccolato che ogni tanto ci prende all'improvviso!
non sei pazza, sei solo appassionata!
veronica ha detto…
che bontà ,non sei l'unica ad innamorarti di foto e ricette altrui e poi ,quelle cioccolatose non ne parliamo.ed eccomi qui come la "catena di s'antonio <2 io mi sono innamorata di questa ricetta la faro'
chiarina-ina ha detto…
Francy non sei sola ci sono pure io!Ho una cartella sulla scrivania con le ricette stampate per non dimenticarmene e ovviamente la "lista dei preferiti" che straripa! Sai che secondo me sei migliorata molto con le foto ultimamente? Ed eri già brava...si vede che ti ci impegni seriamente, mica come me!
Nadir ha detto…
Se ti piacciono le foto di cibo dai un'occhiata anche a questo sito:
http://tastingspot.com/

Per le tortine, che dire ne mangerei una adesso, e per la cottura al microonde funziona, fidati, io l'ho provata e non credevo ai miei occhi :)
Baci baci
giuli ha detto…
Buonissime le tortine. Anch'io in questi giorni dovró inventarmi qualcosa per consumare tonnellate di cioccolata che rischia la spazzatura....Comunque sul fatto della raccolta delle ricette, fino a qualche tempo fa lo facevo anch'io...ora tra lavoro e famiglia...trovassi il tempo....é bellissimo crearsi delle raccolte personalizzate. Preferisco anch'io consultare qualcosa di stampato piuttosto che dover, ogni volta, accendere il portatile.
Bacioni!!!
Giuli
Saretta ha detto…
Io anni fa avevo publicato al torta da 5 minuti al microonde :)
Questa forse è più sana.Ora vado a vedere il sito segnalato ;)
eres ha detto…
mi unisco alla passione di girovagare nei vari blog anche se ho tanto da fare, alla passione che mi prende per foto e ricette di determinati blog, alla passione per Foodgawker, all'antipatia a pelle per la tipa del blog che hai segnalato (parliamone anche male tanto è straniera auhauhauha)e infine mi unisco all'entusiasmo per le alternative meno caloriche! ho finito :P
bianca ha detto…
ciao cara :) allora siamo UGUALIIII anche io come te salvo tutto ho la casella rpeferiti straboccante, mi dimentico...stampo ALTRE cose XD siamo pazze
si conosco katie u.u ma il mio parere se vuoi te lo dirò in privato ecco ;)
comunque BELLISSIMA ricetta! l'avevo provata anche io sia nel micro che nel forno :) u.u noi donne single abbiamo bisogno di coccole d'emergenza!
sara ha detto…
Anch'io Francy perdo delle ore a guardare gli altri blog, e ad ammirare le foto. Queste tortine sono davvero furbe, un dolce da preparare all'ultimo secondo, senza troppi problemi di "coscienza"! Il blog della tipa è carino, con tanti spunti interessanti...ma il tuo è molto meglio!!
breakfast at lizzy's ha detto…
Ho la tua stessa malattia ... solo che io salvo tutto su evernote (applicazione fantastica e comodissima!) ...
E mò mi tocca andare a vedere il blog che consigli! ;)
I tuoi cake sono golosissimi, uno subito! :)
arabafelice ha detto…
Puoi mettermi nel club :-) sono proprio come te, e condivido anche la tua opinione sull'autrice di quel blog...
Invece questo dolcetto furbissimo sarà mio!
carla ha detto…
caca francy non sei sola!
anche io sono come te,preferisco ancora il classico foglio e biro,infatti prima salvo tra i preferiti,poi ricopio sul mio mega ricettario personale che curo da tanti anni e che ogni tanto sistemo,ricopio,aggiungo e tolgo,ma tutto a mano!
questo dolcetto mi piace un sacco e quasi quasi vado a vedere il sito!
marifra79 ha detto…
Idea cara Francesca:-)) Anch'io spesso stampo la ricetta e foto su carta per poi rivederla in secondo tempo... evviva internet e la tecnologia ma la carta è sempre la carta!!! Queste tortine sono favelose... un abbraccio
Anna ha detto…
non conoscevo il blog, ma adesso mi fiondo subito a dargli un'occhiata! le tortinie invece finiscono nella lista dei preferiti :)
Francesca ha detto…
Grazie a tutti! scusate se non rispondo singolarmente ma sono appena tornata da una mattinata di udienze...infernale!!!
Lizzy: cos'è Everynote????
Bianca: dimmi dimmi!!!!!!
Un bacio a tutti ^_^
TataNora ha detto…
Ma Franci! Sembra che si siamo messe d'accordo!!!! Figoooooo!
Nora
P.S. - Io pure ho sparsi in tutti i recessi della mia cucina quintalate di fogli che la foresta amazzonica (ahimè) ci fa un baffo e poi..... vado su Internet direttamente!
Marina ha detto…
Addirittura rilegate?! ecco io mi fermo alle stampate in bianco e nero... però anch'io sono della generazione carta (magari riciclata)!!!
E questa one minute cake mi ispira un sacco, adesso vado a spulciare il blog della tipa poco simpa ;) Bacio
Francesca ha detto…
^_^ bacio Nora!!!
Francesca ha detto…
eheheh sono una professionista :-)))
Nepitella ha detto…
Anch'io sono per la carta stampata :-) che torta golosa e poi così veloce da fare meglio di così
Francesca ha detto…
^_^ Grazie!!!
Marina@QCne ha detto…
Che efficienza il tuo Dany, wow!!!! Sì comunque anch'io soffro della tua stessa "malattia" :-))))))
Quando una ricetta è veloce ma buonissima deve essere mia!!!!!!! Segnata al volo :-)))
rossella ha detto…
No che non sei sola, io facevo questo stesso lavoro prima di aprire il blog... Adesso un po' di meno, perché le ore al monitor giornaliere mi pesano sempre tanto!!! Interessante la tipa, io non la conoscevo mica...! E cmq carta canta, sempre. ;-)
pannifricius delicius ha detto…
Ciao niente di meglio di un dolce goloso ma sano... come questi!!! Vado a sbirciare il blog che hai indicato... spero di non perdermi dentro :-)
Francesca ha detto…
Marina: ^_^
Ross: verba volant...scripta manent :-) Un bacio cara!
Pannifricius: Un abbraccio e grazie
la gelida anolina ha detto…
Come ti capisco..computer che si blocca ogni 2 minuti per tutte le foto e ricette che salvo e spargo sul mio povero desktop :)
In giro ci sono cose troooppo belle...e direi che questa ricetta è una di loro!!! baci :D
Alessia ha detto…
te lo avranno già detto / scritto, ma..you're not alone :)
Io pure itinero sulla rete piena di curiosità e ammirazione.
Francesca ha detto…
Anolina e Ale: grazie!!!!!!!!!!!!!!!
Acquolina ha detto…
bello vagare per blog ma anch'io amo la carta! che bella scoperta queste tortine! ciao :-)
I fiori di loto ha detto…
Sono curiosa di provarli.... nella versione al microonde. Se li faccio ti avverto.
Antonella ha detto…
Sei bravissima che bel blog .. e che belle foto .. non ti conoscevo e sono rimasta felice di averti trovataa
Francesca ha detto…
Francesca e Fior di Loto: grazie!!!!!!!!!
Antonella: grazie anche a te e benvenuta :-)
La Wood ha detto…
Ciao Francesca,
ieri sono capitata per caso nel tuo blog arrivando da Chi ha rubato le crostate.
Mi piace molto il tuo blog, quello che racconti e quello che cucini.
Cercavo qualcosa di buono e al tempo stesso leggero e mi sono imbattuta in questa ricetta. Ti dirò, non amo particolarmente il cioccolato (va un po' a luna) ma ero curiosa di provare un dolce senza grassi e senza uova... Conoscendo la mia gola ho raddoppiato le dosi e ne sono usciti 5 muffins spettacolari!! Sono buonissimi e leggeri e mi sto trattenendo per non mangiarmene subito un altro. "One minute" si riferisce al tempo necessario per ingurgitarne uno, vero? :)
Ho fatto anche una foto, la trovi su www.flickr.com/photos/lawoodstock