Cornetti di pasta briosche

 e grazie Chiara!
 Io ho un problema con le colazioni al bar. Mi spiego: l'idea di cappuccino e cornetto mi piace tantissimo (soprattutto quando ti trovi davanti a brioches di diverso tipo e sapore ), ma le poche volte che l'ho fatta mi sono sentita un pesce fuor d'acqua. La mia colazione ideale è a casuccia, con i miei papocchi cerealosi, la mia mela, la mia tazzona di the mal fatto (nel senso che per fare prima faccio bollire l'acqua con la bustina già dentro...roba da brivido); dura circa 20', mentre sfoglio giornali e guardo la televisione, con Oreste che mi gironzola intorno...insomma, nulla a che vedere con quella golosa ma frettolosa del bar che, tra l'altro,ti sazia subito ma ti fa venir fame dopo mezz'oretta.
Però so che c'è chi non resiste alla tentazione di cappuccino e cornetto e l'idea del cornetto home made è carinissima: lo possiamo personalizzare a piacere, farcire, spolverizzare di zucchero a velo o cacao, glassare, lasciare nudo e semplice...e magari portare a letto del nostro amato/a/papà/mamma/fratello/sorella la mattina di Natale insieme ad una tazza di latte^_^ Purtroppo l'idea di mettermi a fare la sfoglia (con i suoi enne giri e il suo enne burro) non mi tocca neppure lontanamente (almeno fino alle vacanze di Natale....poi vedremo^_^) e allora, che si fa? si rinuncia e si ricorre alla sfoglia surgelata, Parodi's style? No (piuttosto andate al bar...davvero!). Si legge il blog della Chia e la sua ricetta dei cornetti di pasta brioche! Una ricetta semplice, abbastanza veloce, universale (nel senso che va bene anche per i cornetti salati) e di sicura riuscita. Ora, io sono negata per le attività che richiedono un minimo di precisione manuale, quindi il fatto di aver sfornato dei cosi dall'aspetto molto simile ai croissant, beh, capirete che mi ha reso orgoglioNA come non mai. Inoltre Dany li ha apprezzati molto...ergo: grazie Chia!!!! Piccola precisazione: è pasta brioche, non pasta sfoglia, quindi non aspettatevi un croissant sfogliato come quello del bar, ma piuttosto una brioche morbida, lievitata e ariosa. Altra piccola precisazione: la pasta è neutra, quindi va bene sia per piccoli cornetti dolci(che farcirete a piacere) che salati (che potrete arricchire con formaggi, erbe aromatiche..). Se amate i sapori più marcati, e volete fare solo brioches dolci, aumentate un po' lo zucchero mentre, se vi lanciate su quelle salate, aumentate leggermente il sale. Questo discorso vale maggiormente se volete fare i cornetti vuoti, quindi senza una farcitura che gli dia quello sprint in più. Per il resto, a voi la ricetta, copiata fedelmente da quella di Chiara, ma con metà dose. Aspettatevi moltissime varianti sul tema!
Ingredienti per una dozzina di cornetti
200 gr di farina manitoba
75 gr di farina 00
50 gr di burro
100 ml di h2o
5 gr di sale
5 gr di zucchero
5 gr di lievito di birra in cubetto
1 cucchiaino raso di miele
1 uovo piccolo

Preparazione
Sciogliete il lievito in due-tre cucchiai di acqua tiepida, prelevata dal totale della ricetta, insieme allo zucchero. Nella planetaria (io ho messo il tutto nel robot da cucina, con le pale in plastica) mettete le due farine, il burro a fiocchetti,il lievito sciolto e il miele, quindi impastate. Aggiungete l'uovo, il resto dell'acqua e, per ultimo, il sale. Impastate fino a ottenere una palla che lavorerete a mano e metterete a riposare in un luogo tiepido per un'oretta. Riprendete l'impasto e stendetelo con il mattarello in una sfoglia di circa mezzo cm. Tagliate dei triangoli isosceli, se volete farciteli per il lungo (l'altezza, geometricamente parlando) con marmellata, cioccolata, miele...quindi arrotolateli su se stessi, partendo dalla base . Incurvateli, mettete la punta sotto, quindi disponeteli su carta da forno. Lasciate lievitare ancor mezz'ora. Scaldate il forno a 180°, spennellateli con latte, quindi infornateli per 15' circa, fino a quando saranno dorati. Estraeteli, fateli raffreddare, quindi spolverizzateli con zucchero a velo.

Commenti

Federica ha detto…
M sa che siamo proprio simili. La colazione al bar mi mette in imbarazzo, anche solo prenderci il caffè. Domani però passo da te per un cornetto :D! Porto il cappuccino ;) Un bacione, buona settimana
Francesca ha detto…
Grazie Fede!!!!!!!!^_^
Valentina ha detto…
Eh si, al bar sarà pure goduriosa come dici tu, ma vuoi mettere la lentezza e la bellezza della colazione a casa??? :)ù
Ottimi cornettini...
carla ha detto…
quanto mi piacciono!!
posso aggregarmi alla colazione?
baci!
Mirtilla ha detto…
ma buoniiiiiii
Francesca ha detto…
Aggreghiamoci! ^_^ Grazie ragazze
donatella ha detto…
ah, guarda, mi trovi d'accordo! al bar proprio no! a casa mia, in pigiama, veloce o lenta che sia, ma tranquilla, senza gente che mi guarda o che mi spinge.. E poi, lo confesso, a me al bar non pice niente. Il conetto lo digerisco dopo circa 7 o 8 ore, e poi è troppo burroso.. le altre cose non mi ispirano proprio per colazione... invece questi cornetti sì che sono proprio adatti a quel bellissimo momento! brava, davvero buoni e si vede che son soffici!
dolci a ...gogo!!! ha detto…
solo a vederli mi si apre una voragine nella pancia sono davvero golosissssssimi!!bacioni,Imma
Francesca ha detto…
Donatella e Imma: grazie!!!!!!!!!:-))
Silvia & Olivia ha detto…
Porca paletta la prima foto è da brivido!!
Ottimi, to do. Per la Colazione è quella da casa, il bar è per quella volta dove viene voglia di Brioches che non so ancora fare...
P.s. e le maiuscole non sono a caso
Ciao, Silvia
Francesca ha detto…
Silvia, mi hai fatto morire dal ridere con la storia delle Iniziali :-))Accetto il "porca paletta" con molto piacere ^_^
breakfast at lizzy's ha detto…
Evvero anche io ho un rapporto di amore e odio con le colazioni del bar ... Più che altro è la tazzina di latte che mi delude sempre, io sono abituata al mega-tazzone di latte e caffè (decisamente esagerato!) ...
Carinissime questi cornetti, da provare subito!
Buon lunedì
pips ha detto…
Ebbrava Francy! Lo sai che anche io amo fare la colazione a casa? O fette biscottate e un po' di latte/tè o non se ne parla. Tra l'altro, se fosse per me, mi farei con le mie manine tutto quello che mangio e le brioche morbide (che a volte preferisco rispetto a quelle sfogliate - più che altro perchè le poche assaggiate erano molto unte) sarebbero davvero meravigliose! Grazie ad entrambe per la ricetta :)
Francesca ha detto…
Lizzy e Pips: grazie!!!!!!!! vedo che sulla colazione la pensiamo tutte allo stesso modo :-)
marifra79 ha detto…
Questi li copio! Sai che siamo molto simili tu ed io... la colazione vera è quella che si fa a casa, con calma, magari in famiglia, con tazzona di thè/latte/yogurt! Un abbraccio Francesca!!!!
ps.anch'io faccio bollire l'acqua con la bustina del thè dentro ihihih:-))))
Vevi ha detto…
Si si la colazione al bar è buona, per carità... a volte sverresti davanti a quelle vetrine, ma a casa, al calduccio è tutta un'altra storia! :) bellissimi questi cornetti, li proverò! ;)

Quanto si conservano?

Vevi :)
Benedetta Marchi ha detto…
è inutile..sono meravigliosi! Sono senza parole..in bocca mi è rimassta solo l'aquolina! ^_^ un caro saluto!
Marina ha detto…
e ti credo che sei orgoglioNA tesoro, guarda lì, sono perfetti!
le briosche di pasta sfoglia non riesco a digerirle invece quelle lievitate le adoro ma è difficilissimo trovarli nei bar e poi anch'io adoro fare la colazione a casa in tutta calma, proprio come te ♥
herbivorsconfessions ha detto…
sono belli e per di più hanno solo un uovo! voglio farli anche io, che foto ispirose!
Fico e Uva ha detto…
Colazione??? io me ne mangerei uno anche adesso!

Ci farebbe piacere partecipassi al ns contest di Natale, ci sono dei bei premi e aspettiamo la tua ricetta della tradizione :-)

Buona serata!
Fico&Uva
Simo ha detto…
Tesoro, sono fantastici! Posso rubarti la ricetta?
Una cosa volevo chiederti...come rimangono il giorno dopo: ancora soffici?
Bacioni!
Francesca ha detto…
Ma che cari che siete!!!!!!!!!!!!!!!! dunque, vediamo di rispondere sulla sofficità: a casa mia sono durati 2 giorni (ed erano soffici9, ma penso che possano resistere senza problemi 4 0 5..al massimo, consiglio, surgelateli!!!! io ne ho surgelati un po' ancora da cuocere, ma potete farlo anche quando li avete già cotti..li insacchettate, mettete in freezer, e prima di mangiarli li passate nel micro o nel forno!
@Fico e Uva: un contest???ehhe, dopo vengo a sbirciare!!!!
Maria ha detto…
buonissimi e prendo appunti, ma......scusa l'ignoranza hai scritto 100 ml di h20, cos'e'....un bacio Maria
Francesca ha detto…
Maria: acqua!^_^
Ely ha detto…
Anche io preferisco farla a casa in tutta tranquillità scegliendo quello che mi piace, e poi con questi meravigliosi cornetti che ci vado a fare al bar? baciii
Letiziando ha detto…
Pensa che dal mio terrazzo vedo il barretto in piazza, eppure non ci vado mai. Però, però un cornettino casalingo me lo farei volentieri specie se come questo di pasta "neutra" che farcirei salatamente e per i miei cari dolcemnete. Davvero un sentito grazie e le foto sempre più belle ;-)
giulia ha detto…
La mia colazione? Latte (sempre) con dolcini fatti da me o fette biscottate con malto d'orzo e una...mela!! (anche io le adoro). Dimenticavo.....rigorosamente a casa!!! Anche io avevo adocchiato questi cornetti da Chiara, a te sono venuti benissimo:))
viola ha detto…
ciao Francy!!! come stai? questi cornetti sono irresistibili! Altro che colazione al bar, non ricordo nemmeno se l'ho mai fatta ;)
Un bacione
Francesca ha detto…
Grazie a tutte ragazze!!!!!!!!!!!
Viola: che bello rivederti!!!!!!!!!!!!!!!!