Bicchieri di bavarese ai cachi

Prima cosa: scusate le foto indecenti, ma in questi giorni la pioggia continua a scendere incessantemente-purtroppo- e la luce scarseggia. Le suddette foto sono state fatte alle 11.30 circa, con un'atmosfera da pomeriggio inoltrato e poichè non volevo accendere la lampada, beh...mi sono dovuta accontentare di quella poca luce naturale che filtrava attraverso la finestra. E mi dispiace, perchè questi bicchierini avrebbero meritato qualche attenzione in più: che ne so, un bel shooting in esterna, già che ora ci ho preso gusto, con tanto di ombrello a ripararli...già me la vedevo la scena e questa sì che sarebbe stata da ricovero coatto. Invece niente, perdonatemi! La ricetta.Questa suona come una novità, dato che tecnicamente sarebbe una (o un?) bavarese e su questo blog ancora non ne ho postate. E pensare che tanti anni fa, quando iniziai a cucinare, le bavaresi erano il mio cavallo di battaglia. Ne ho fatte a bizzeffe: alla vaniglia, alla fragola, al caffè...poi apro il blog e che succede? non ne preparo neanche una. Il fatto è che la bavarese, a differenza di una mousse, DEVE (o, meglio, dovrebbe) venire capovolta e starsene in piedi come un budino. Questa particolarità è data dall'utilizzo della colla di pesce, ingrediente imprescindibile ed atto ad far ottenere al nostro dessert la tipica forma e consistenza. Qui, però, non  si usa colla di pesce e l'idea di sostituirla con l'agar agar un po' mi spaventava dato che oramai conosco  a mena dito il dosaggio per panne cotte e gelatine in cui, appunto, la panna/latte è ancora liquido e non montata, ma oltre non vado. Però la voglia di provarci c'era e così mi sono fatta forza, ma col trucco, tiè: essendo la mia prima volta e nella paura di far crollare il tutto, ho sistemato la mia bavarese in bicchieri (cosa che si è rivelata sbagliatissima dal punto di vista fotografico) e pazienza se non l'ho sformata...comunque la prova è andata bene e la prossima volta si va di piattino! Dicevamo, la bavarese: tipico dolce che generalmente vede una base di crema pasticcera (con le uova, quindi) aromatizzata come  si vuole ed alleggerita da panna montata. Il tutto è addensato e reso stabile dalla gelatina (colla di pesce). Le uova, dicevo: generalmente la bavarese non ne può fare a meno, anche se in molti ricette (tra cui alcune di quelle riportate sui ricettari Fabbri di mio papà: vecchissimi ma perfetti) esse non compaiono, rendendo questo morbido dessert più simile a una mousse. Beh, proprio da una di queste ricette, ho creato questa bavarese ai cachi: solo frutta, agar agar, zucchero e panna montata. A guarnire ed impreziosire il tutto una ganache fatta con la restante panna e del cioccolato. Piccola nota: a breve proverò a rifare la stessa cosa in versione vegana, con panna di soia, ergo stay tuned!

Ingredienti per 3 bicchieri
300 gr circa di polpa di cachi
40 gr di zucchero
2 gr di agar agar (1 cucchiaino)
100 ml di panna fresca
ganache al cioccolato per servire (ho fatto bollire 100 ml circa di panna con un cucchiaio di zucchero e ho aggiunto, facendolo sciogliere, del cioccolato fondente)

Preparazione
Mettete in un pentolino 50 ml di acqua, aggiungete lo zucchero e fatelo sciogliere su fuoco basso. Aggiungete l'agar agar in polvere, mescolate per farlo sciogliere, fate bollire 30'' e spegnete. Intanto frullate la polpa di caco. Aggiungete il composto di zucchero oramai freddo e gelatinoso e mescolate bene. Se, per caso, il composto fosse diventato troppo duro e difficile da amalgamare, mixate il tutto (cioè cachi+composto) così da sciogliere i grumi. In una terrina pulita, montate la panna fredda quindi, quando sarà soda, unitela al composto di cachi, mescolando dall'alto verso il basso per non smontare. Versate in bicchierini o in stampini inumiditi e mettete in frigo a rassodare. Al momento di servire guarnite con la ganache (o anche con una semplicissima salsa di cioccolato, o con cachi frullati) e con pastiglie di cioccolato.

Commenti

Marina ha detto…
Buongiorno! La seconda foto è bellissima, fa una gola, quindi non cominciare... ;) pensando a te la scorsa settimana ho comprato l'agar agar, aspettavo giusto una ricettuzza per provarlo et voilà ci hai pensato tu. Bacio
Francesca ha detto…
Grazie Marina!!!!!!!!!!!!!^°_____________^
Miss Migas ha detto…
Vero! la seconda foto è proprio bella! deliziosi questi bicchierini Francesca. =)
donatella ha detto…
ti rispondo al volo perché devo uscire subito a comprare la panna... voglio ora questa mousse.. sai che non ho mai mangiato un dolce ai cahi, anzi solo ai cachi?? apena ho capito che non ci avevi messo le uova ho fatto un salto e ti ho dato un abbraccio e un bacio sonoro! no no, la farò entro oggi... ho un pò di cachi dell'orto che trane me non mangia nessuno.. eccellente mousse/bavarese!!!

ps: le foto molto dark non sono male, sai? fanno molto mistero e autunno...
Patrizia ha detto…
Assolutamente devo provare questo benedetto agar agar!! Questi bicchierini sono una vera golosità e devo dire, invece, che le foto mi piacciono davvero tanto! Bravissima e buona giornata!
nora1962 ha detto…
Belle foto, anche se non sono fatte *in esterno*! Sai che non ho mai utilizzato l'AgarAgar????
Che sia il momento di provare?
Buona giornata
Nora
Maria ha detto…
Ciao Francy...non mi parlare di pioggia, qui a villafranca dove mi trovo x qualche giorno non fa che piovere uff :( belli i tuoi bicchierini e anche le foto brava.un bacio Maria
Francesca ha detto…
Grazie a tutte!!!!!!!!!!!!!!!
@Maria. Villafranca d'Asti????? siamo vicine allora!!!
pips ha detto…
sisi, già ti immagino al parco con due ombrelli: uno per te e uno per i bicchierini... golosi!
notedicucina ha detto…
Anche qui a Genova continua il diluvio! Le foto hanno una luce bellissima :-D
Francesca ha detto…
Pips: ^_^
Stefano: tu non immagini quanto mi fa piacere la tua approvazione :-))))
ma io te li prendo anche al buio...!! Bacioni
Oh ma a me le foto sono piaciute...
Francesca ha detto…
Grazie Simo!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
chatapoche.com ha detto…
Mai fatto uno shooting in esterna, almeno non per il mio blog (ma ne ricordo uno per lavoro di uno spot pèubblicitario in un parco soleggiato, peccato che diluviasse che Dio la mandava :)
Ti capisco per la luce, ma secondo me le tue foto (e la ricetta) meritano tutti i complimenti possibili!
Baci e a presto
Mari
chatapoche.com ha detto…
Mai fatto uno shooting in esterna, almeno non per il mio blog (ma ne ricordo uno per lavoro di uno spot pèubblicitario in un parco soleggiato, peccato che diluviasse che Dio la mandava :)
Ti capisco per la luce, ma secondo me le tue foto (e la ricetta) meritano tutti i complimenti possibili!
Baci e a presto
Mari
Francesca ha detto…
Mari: sei carinissima!!!! grazieeeeeeeeeeeeeee
Antonella Morassutti ha detto…
Ciao Francy, grazie per tutte le tue meravigliose ricette!
Una domanda per quanto riguarda questa bella ricetta di Bavarese ai cachi (che adoro!!). Al posto della panna vaccina (da montare) cosa posso usare? Non digerisco bene i latticini e li ho eliminati da tempo, ma quando devo sostituire la panna montata, non ho ancora trovato una valida alternativa! :-( Mi puoi aiutare? Grazie. Antonella