Torta di susine...

Il colore viola...
 Come al solito arrivo un tantiniello in ritardo...Nel senso che la stagione delle prugne sta volgendo al termine e io decido di farci una torta.Il fatto è che, mele e pere a parte, la stagione degli altri frutti è abbastanza limitata e io, che sono un po' monotematica in tema , me le lascio scappare da sotto gli occhi e quando su un libro vedo una ricetta che mi potrebbe interessare, proprio con quel frutto, è troppo tardi. Questa volta, ad esempio, vai a capire perchè, decido di fare una torta di prugne. Sfoglio i miei ricettari in lungo e in largo, setaccio la rete da cima a fondo, individuo due o tre cosine da fare con le prugne MA-e qui casca l'asino- nei vari mercati/supermercati astigiani le prugne sono finite.
Anche se non ho mi ben capito la differenza, ripiego sulle susine, sperando che vadano bene ugualmente e non siano troppo acquose. Poi, guarda caso, mi accorgo che la torta eletta tra quattro o cinque altre è proprio di susine!!!!! Quando si dice "il caso" :-). Magari l'anno prossimo mi sveglio prima e la replico con le prugne, giusto per sentire la differenza :-) La torta, dicevo. Ci sono quelle ricette che ti colpiscono al cuore: le vedi e bhum, amore a prima vista. Nel mio caso non è stato proprio così....diciamo che è stata una bella infatuazione, poi passata e quindi tornata. La settimana scorsa, infatti, gironzolando nella rete, capito da lei che ringrazia lei per averle fatto conoscere una torta deliziosa, fatta con un procedimento particolare. La leggo e mi affascina così tanto che decido che, prima o poi, l'avrei fatta. La salvo tra i preferiti e proseguo oltre. Poi, quando si tratta di decidere il dessert domenicale, mi trovo con quattro o cinque ricette tra le zampe, ma nessuna mi convince in pieno. Nessuna, tranne una: lei!!!! Quando poi leggo che è anche fatta con le susine, senza bisogno di sostituzioni repentine data dall'assenza di prugne, beh, decido che sarà mia. E così è stato. favolosa, non dico altro. Ho seguito la ricetta pari pari, con l'unica variante dell'olio al posto del burro, in proporzione 2/3. la frolla è rimasta più leggera ma ugualmente gustosa. Vi riporto la ricetta con le mie modifiche.

Ingredienti per una tortiera di circa 25 cm (ricetta presa qui)
500 gr di susine tagliate a metà e snocciolate
175 gr di farina
1/2 cucchiaino di lievito
50 gr di olio
1 uovo
125 gr di zucchero
1 cucchiaio di Rhum Marsala
1 baccello di vaniglia

Preparazione
Preriscaldate il forno a 180°. Preparate la pasta mescolando la farina e il lievito con metà dello zucchero. Aggiungete l'uovo e il marsala, quindi impastate con le mani, giusto per fare stare insieme il composto. Foderate una teglia di 25 cm di diametro con carta da forno, quindi mettetevi dentro l'impasto preparato a pezzi. Quindi, non dovete fare una pasta come la frolla , preoccupandovi di stenderla perfettamente: questa va messa a pezzi, con le mani, irregolarmente. A questo punto disponetevi sopra le susine con la parte tagliata verso l'alto. Mescolate l'altra metà dello zucchero con i semini ricavati dal baccello di vaniglia e distribuitelo sopra la torta. Infornate per circa 50'. Non preoccupatevi se le susine si raggrinziscono e si ritirano: è assolutamente normale, ergo se volete una torta molto ricca di frutta, premetele bene l'una contro l'altra per avere la superficie più "fruttosa". Servite tiepida o fredda, magari con un po' di gelato. 







Commenti

Alessandra ha detto…
OMG ma queste foto sono stupende!!
Federica ha detto…
Meglio tardi che mai! Tu almeno ci sei riuscita. Io di questo passo salterò anche quest’anno! Mi piace così tanto al frutta estiva che la mangio sempre tutta subito e non penso mai a trasformala in dolce! Mi ispira un sacchissimo questa torta, potrei essere sempre in tempo :) Un bacione, buona settimana
fantasie ha detto…
UGUALE UGUALE... però io non l'ho nemmeno fatta con le susine! ;)))
carla ha detto…
francy e' bellissima!!!
ti copio la coreografia!!!
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! un bacio a tutte ^_^
saretta m. ha detto…
Ne ho mangiata una similissima sabato sera in un ristorante e mi sono divorata quella fetta nonostante fossi piena! Io adoro i dolci con la frutta e l'asprigno delle susine ben contrasta con la dolcezza della frolla! Mi segno la ricetta! Baci
Lilly ha detto…
Al di là del viola, che adoro, mi piace molto questa semplicissima torta.
dolci a ...gogo!!! ha detto…
Adorooooooo il viola e da buona scorpioncina non potrebbe essere altrimenti è il colore del mio segno:D ed adoro le susine quindi pollice su per questa meraviglia!!!baci,Imma
pips ha detto…
ah è proprio il genere di torte che adoro..
elenuccia ha detto…
Ahhhh ma allora non sono l'unica che non ha ancora capito bene la differenza tra susine e prugne :))

Mi piace questa "non frolla" che non si deve neanche stendere...una ganzata pazzesca ;) avrei un sacco di uva fragola da far fuori....potrei provarne una versione "fragolina"!
Francesca ha detto…
Elenuccia: dai, prova quella versione e poi la posti!!!!
Un bacio a tutte le altre: sono contenta che il colore viola vi piaccia :-)))
Arianna ha detto…
Che buona!!! E che belle foto!
Simo ha detto…
Buona e bella...le foto strepitose!!!!!!!!!
bacioni!!
Fico e Uva ha detto…
Deliziosa sia nell'aspetto (tutto quel viola mi piace da impazzire) che negli ingredienti....soprattutto quella spolverata di zucchero sopra a formare quella crosticina... slurp!
donatella ha detto…
bella e buona, ottima scelta dell'olio (a me la frolla piace di più all'olio.. sono un'eretica?!?!) e di frutto! questo periodo fa schifo per la frutta, è vero: non è autunno e qui al centro l'estate ancora non finisce..
foto fantastica, colore viola azzeccato!
Titti ha detto…
Viola!!!! Mi piace questa torta tutta viola! Bravissima come sempre! bacioni
chatapoche.com ha detto…
Non è difficile immaginare come mai questa ricetta ti sia andata dritta al cuore, foto e realizzazione sono stupendi ed i colori anche!
Bellissima :)
Mari
Francesca ha detto…
Vedo che il "colore viola" ha fatto colpo...un bacione a tutte!!!!!!!!!!
Nadir ha detto…
Anni fa la facevo simile, ma la base era di pane secco ammollato nel latte e frullato, quindi più morbida, ma ugualmente buona :)
roberta ha detto…
Ciao Francesca, ti ho trovata passando dal sito di cotto e crudo, complimenti per il ricettario e le foto!
Come ti capisco...! Anche io sono sempre in un ritardo cronico rispetto a ingredientti di stagione-ricette da postare... trovo qualcosa di buono da fare e ora che mi decido a comprare, cucinare, fotografare, ritoccarre etc è passato un secolo!
Grazie per la ricetta, e grazie per avermi fatto scoprire craft-duck!
Francesca ha detto…
Nadir e Roberta ^_^
Giovanna ha detto…
Fa ancora molto caldo, sembra quasi estate e anche la frutta e la verdura seguono il clima, quindi, la tua torta non è fuori stagione, è semplicemente deliziosa!

Baci

Giovanna