Jasmine's Butter cake

Colazioncina?
Inutile dictu: ci sono delle persone che sono una garanzia di sicuro successo. Praticamente, succede che se segui le ricette di questi/e foodbloggers, difficilmente sbagli e la bella figura è assicurata. Jasmine è una di queste. E' successo, in parole brevi e concise, che la settimana scorsa stessi navigando ad usually in gironzolo per i vari blog, quando sono incappata in questa torta qua, che mi ha riportato con il cuore da Starbucks, a New York. No, a dire il vero Jasmine parlava di un punto vendita Thailandese, ma io Starbucks lo associo a New York, inevitabilmente...
Io e Dany vi abbiamo quasi messo radici dato che, causa incessante pioggia, è stata una tappa costante del nostro viaggio nella Big Apple. Però, cookies e Frappuuccino a parte, io questa torta qui non l'avevo vista. A parte che, probabilmente, nemmeno l'avrei presa, dato che non amo le torte soffici e burrose: prediligo i biscotti secchi, i prodotti al cioccolato, ma le torte stile "quattro quarti" non riescono a piacermi. Comunque, gusti della sottoscritta a parte, appena l'ho vista immortalata da Jasmine e colpita dalle lodi che ne ha tessuto, ho deciso che l'avrei fatta per la colazione di mio padre che, invece, adora proprio questo genere di dolci. E così, con la consulenza di Dany (ecchediamine: voglio anche io gli assistenti come la Jasmine ^_^) mi sono messa all'opera, sfornando una "cosa" burrosissima (in cottura sprigionava lo stesso profumo che pervadeva la casa quando, da piccola, mia nonna mi cucinava qualcosa con il burro) ma che mio padre ha trovato buonissima...Quindi, un grazie caloroso a Jasmine e alla sua Butter Cake. E' una torta ideale per i primi freddi, ottima se servita col the, oppure a colazione inondata di latte. Ovviamente non è una torta "leggera", caloricamente parlando, ergo servitela a fettine piccole. Tra l'altro, piccola nota, si conserva per molti giorni: lo so per certo dato che della porzione preparata sabato mio padre ne ha goduto ancora questa mattina (per il discorso che vi dicevo. va servita a fettine).
Ingredienti (ricetta originale qui)
100 gr di farina
1 cucchiaino di lievito
85 gr di burro
110 gr di zucchero
1 uovo
1/2 baccello di vaniglia
1 pizzico di sale
4 cucchiai di latte

Preparazione
Tagliate a pezzi il burro e fatelo ammorbidire. Preriscaldate il forno a 190° (statico: ho scoperto che questa è la funzione che va meglio). Sbattete con le fruste il burro con lo zucchero fino ad ottenere un composto morbido, quindi aggiungete l'uovo e i semini della bacca di vaniglia. Mescolate per fare assorbire l'uovo. Aggiungete la farina setacciata col lievito ed il sale, alternandola col latte e continuate a sbattere fino ad ottenere u composto liscio ed amalgamato. Foderate con carta da forno una tortiera (io ho usato una piccola teglietta per lasagne) e versatevi il composto, cercando di livellarlo bene. Infornate e cuocete per 35' /40' , facendo la prova stecchino verso fine cottura. Spegnete e fate raffreddare.


Commenti

Pippi ha detto…
ma lo sai che mi incuriosisce proprio??Mi piace..
Marina ha detto…
Piace anche a me! l'idea della colazione con una fetta di questa torta burrosa mi stuzzica... Buongiorno tesoro!
fantasie ha detto…
Be' la posso rifare pure io... ;)
Francesca ha detto…
Grazie tesore!!!!!!!!!!!!!!
Francesca ha detto…
Stefy: eccccerto eh!!!! ^_^
Federica ha detto…
Sono arrivata col cappuccino :D! Un bacione, buona giornata
Vevi ha detto…
Colazione...mmm si si ci sta proprio questa torta! Anche io collego starbucks a New York ;)

Vevi :)
ElenaSole ha detto…
anch'io innamorata di questa! la provoooooo!!!
l'avevo messa anche io tra le cose da fare al più presto! :)
pips ha detto…
mettiamo da parte la leggerezza e gustiamoci questa torta! Una volta ogni tanto, dai! Anche io ricordo quella di Jasmine, anche io associo Starbucks a New York, anche io ho fatto la sponge cake! E' vero, si conserva per molti giorni ed è deliziosa nel suo sapore semplice. Bellissime foto, Franci!
Ely ha detto…
che bella colazione il brutto è che nella cucina di Ely finirebbe tutta :-))) perchè è troppo buona!!! baci
Lucia ha detto…
la voglio provare a colazione!!! che bella!! *___*
Francesca ha detto…
Un bacio caloroso a tutte!!!^_^
๓คקเ ☆ ha detto…
Il profumo burroso di questa torta è arrivato fin qui! :-9
cooksappe ha detto…
wow! Starbucks!!
Francesca ha detto…
Mapi e Cooksappe: ^________^
elenuccia ha detto…
Non faccio mai il quattro quarti perchè in famiglia i problemi di colesterolo abbondano. Come si fa a spiegare a una mamma golosissima che ne può mangiare solo una fettina mignon? :)))
comunque deve essere deliziosa...jasmine non sbaglia!
SpirEat ha detto…
Ciao, piacere di conoscerti! Ti ho aggiunta fra gli amici anche in anobii, così posso sbirciare nei tuoi libri da consultazione :-)
Buona giornata!
Francesca ha detto…
Ele: mignon mignon, però concedigliela, dai... ^_^
Spireat: consulta pure ^_^
Simo ha detto…
mmmmmmm...buonaaaaaaaaaaaaa
donatella ha detto…
da starbucks non ho mai mangiato torte eccetto una volta quella al limone.. ma non mi era piaciuta.. sarà perché questa è fatta in casa, con ingredienti sani e soprattutto di cuore, ma mi attira molto più delle robe in quelle vetrinette! complimenti, ottima esecuzione (ma io sto sempra a dieta... come faccio?!?!?)