Gelato al caramello

L'ho fatto.
Il gelato, intendo. Nonostante la mia passione smodata per questo che può essere considerato un alimento vero e proprio ( mio pranzo quasi quotidiano durante la stagione estiva...quando lavoro, per lo meno ) ammetto che da quando ho la gelatiera mi ci sono cimentata proprio poche volte. Sarà perchè per me gelato = cono da passeggio, sarà perchè è una di quelle cose che mi piacciono talmente tanto da pretendere solo il meglio ( il mio "spacciatore" di fiducia è Grom ), fatto sta che sono un po' pigra nel prepararlo da me. Però quest'estate, complici tanti post golosissimi della mia amica Pips e qualche libretto francese, ho deciso che non ci sarebbe stata neanche una scusa: dovevo trasformarmi in provetta gelataia anche io. Ora, sarebbe stato troppo semplice prendere una ricetta a caso e provare: io volevo fare il gelato al caramello!!! In più volevo qualcosa di leggero, perfetto per concludere il pasto. Ergo: niente panna, niente uova....poco ci è mancato che fosse anche senza zucchero dato che in casa l'avevo quasi finito. Per fortuna lo zucchero danese portatomi l'anno scorso dal mio amico Marko è corso in mio aiuto e così sono riuscita a fare un gelatino degno di questo nome. Tornando alla base del gelato, in giro per il web ho trovato tante idee per il gelato al caramello ( tante al burro salato ), ma tutte mi sembravano troppo ricche e pesanti, così ho fatto di testa mia, usando per la bisogna questa ricetta, che ho riadattato come base per il gelato: ho omesso, quindi, la maizena, dato che non è necessario addensare il composto. Tocco di estro: una grattuggiata di Fava Tonka ( quella acquistata a Paris da Bruno ). Il risultato è piaciuto a tutti ( ovviamente mio padre ha dovuto dire la sua in proposito ) : non troppo dolce e molto leggero, perfetto come fine pasto. Se volete un gelato più corposo, sostituite il latte con panna o con un mix di panne e latte. Ovviamente, se aggiungete anche un ovetto ( come se fosse una crema inglese), otterrete un gelato vero e proprio, più completo dal punto di vista nutrizionale. A voi la mia versione e una piccola nota in fondo, per ottenere un risultato migliore.
Ingredienti per 4 porzioni
2 tazze di latte parzialmente scremato ( o panna ) circa 300 ml
60 gr di zucchero meglio se di canna
1 pizzico di sale
1 grattata di Fava Tonka ( facoltativo)

Preparazione
Mettete a scaldare il latte con un pizzico di sale e una grattata di fava Tonka. In un altro padellino mettete lo zucchero e fatelo caramellare, fino a quando sarà dorato. Lentamente aggiungete il latte ( non preoccupatevi se schizza) e mescolate fino a quando il caramello  si sarà sciolto e il latte sarà tinta nocciola. Fate raffreddare, poi sbattete vigorosamente con un frustino, travasate in una ciotola ( meglio se col beccuccio ) e mettete in frigo per una notte. Il giorno dopo travasate il composto nella gelatiera e azionate. Dopo 15', 20' ( a seconda del vostro apparecchio) avrete un gelato bello cremoso. Servite in coppette.

Note: Se non potete servirlo subito, travasate il gelato in una vaschetta e mettetela in freezer sino al momento di servire, ricordandovi però di mescolarlo ogni mezz'oretta circa, per evitare la formazione di cristalli di ghiaccio ( quello che a me è stato criticato, ecco, ve l'ho detto ).

Commenti

CarlottaD ha detto…
Non mi piace molto il gelato ma per quello al caramello potrei anche comportarmi malissimo.
La gelatiera non ce l'ho. posso venire a mangiarlo da te?
Francesca ha detto…
Non ti piace il gelato???? io vivrei di quello, invece :-((((( Comunque a casa mia ti ospito volentieri...quando vuoi ^_^
pips ha detto…
vedo che assomiglia un po' ad un sorbetto... quando si tratta di gelato io alla panna e alle uova non rinuncio, però anche la tua versione mi sembra ottima :)
pips ha detto…
Ahh!!!! Il modello che ho è quello "semplice" :))
Francesca ha detto…
Grazie Pips...in effetti è un po' sorbettoso, ma già sostituendo il latte con la panna si ottiene, secondo me, un risultato più "strong" :-)
arabafelice ha detto…
Per una gran golosa di gelato e di caramello e' come aver fatto Bingo...
Francesca ha detto…
ehehe grazie Araba!
yari ha detto…
Mi stavo giusto chiedendo, per l'appunto, quale potesse essere la critica paterna... Di sicuro non alla fotografia, davvero molto bella ;-)
Federica ha detto…
Sto sbavando davanti alla tastiera! Amo il gelato alla follia, l'uncia cosa che mi trattiene dall'acquisto della gelatiera è che potrei farmici del male! Super approvata l'aggiunta di fava tonka. Anzi...grazie per il link di Bruno. Quando finirà il mio sacchetto saprò dove ordinare :) Un bacione, buona giornata
Francesca ha detto…
Yari: grazie!!!!!!!!!!!!!!! fatto da te, il complimento acquista una marcia in più!!!!
Fede: grazie di cuore anche a te!!!
marifra79 ha detto…
Quando vedo gelato non capisco più niente! Troppo goloso nella tua versione! Un abbraccio carissima
Francesca ha detto…
Ehehe Marifra, proprio come me!!!! un bacio