Zuppa di pomodoro al latte di cocco


Oggi è una d quelle giornate in cui mi costa fatica persino alzare un dito ( figuratevi scrivere un post !!!)...anzi, tale fase è in auge già da un po'. Sarà il viaggio a Parigi, sarà l'estate pazza, ma è un periodo che non mi va di fare nulla. Pensate che sono passata dall'attenta e scrupolosa programmazione delle ricette da provare e da postare al "ma sì, al massimo rifaccio qualche ricetta che non mi era venuta bene"...e con questo ho detto tutto. Mi sento una bradipa scansafatiche e come se non bastasse a lavoro non vedo un quattrino da un bel po' ; solo tanti "è stata gentilissima/ passerò a pagare la sua parcella/le porterò un acconto".Dovrei monetizzare queste frasi e, almeno, riuscirei a pagarmi la CPA ( contributo alla Cassa forense ) e le altre tasse senza troppa fatica. Okkey, okkey, basta lamentele e beccatevi 'sta zuppa, sperimentata qualche settimana fa. E' stata una di quelle cose che mi hanno colpito al cuore non appena l'ho vista su La Cucina del Corriere di luglio: sarà stata la foto spettacolare, saranno stati gli ingredienti , fatto è che mi è entrata in testa e ho voluto farla. Gli ingredienti, dicevamo: il pomodoro lo vedete da soli che c'è. Il riso, forse, lo intravedete. 

E già questo sarebbe bastato per farmela provare quanto prima, data la mia passione per il riso. La vera sorpresa, però, è stato il latte di cocco. Oggià, in questa fresca zuppetta rossa c'è il latte di cocco, ingrediente prediletto dai vegani ( che non usano latte vaccino ) e molto usato nella cucina asiatica. Qui ho pubblicato alcune ricette col latte di cocco, ma potete sostituirlo al latte vaccino in ogni ricetta che lo preveda, dai primi ai secondi, fino ai dolci, passando addirittura per pani e cocktail vari. Tornando alla zuppa, l'idea di mescolare latte di cocco con il pomodoro mi ha stuzzicato parecchio ma, devo dire, sono rimasta un po' delusa. Ora, non che non mi sia piaciuta, chiaro...però il latte di cocco l'ho sentito proprio poco. Può darsi che questa presenza aleatoria sia stata causata dal fatto che il latte  l'avevo preparato io e non era molto concentrato, comunque l'ho avvertito appena. Nota bene: la prossima volta devo aumentare la dose ( o la concentrazione ). Per il resto mi è piaciuta molto: delicata, leggera, ideale tiepida, calda o addirittura fredda ( anche se con le temperature di questi giorno suggerisco la versione calda ). Vorreste la ricetta dico bene???? ehmmmm ehmmmm come al solito ho seguito l'idea "madre", apportando le mie varianti...E' più forte di me: una ricetta non riesco a seguirla pari pari, vuoi per mancanza di ingredienti ( qui, ad esempio, mi mancava il coriandolo ) vuoi per le dosi eccessive ( e dato che cucino quasi sempre per 1, massimo 2/3 persone...) ma devo sempre apportare le mie varianti. Ecco, allora, la mia versione.


Ingredienti per una persona
2 pomodori perini maturi
1/2 bicchiere di latte di cocco
sale, pepe
riso ( 50 gr a persona dovrebbe essere sufficiente )
semi di zucca

Preparazione
Tagliate i pomodori a pezzetti e fateli cuocere in una casseruola a fondo spesso fino a quando perderanno l'acqua di vegetazione. Da quel momento fate cuocere ancora per 10, 15'  poi frullate. A parte fate lessare il riso e tenetelo da parte. Mettete il passato di pomodoro in una casseruola, aggiungete il riso, il latte di cocco, aggiustate di sale e pepe, fate riscaldare ancora un po' ( dovrebbe anche addensarsi leggermente), quindi servite con semi di zucca.

Commenti

๓คקเ ☆ ha detto…
Francy, JE T'ADORE!!!!
Adesso però dimmi come facevi a sapere che avevo in frigo del latte di cocco, scongelato dal freezer per lo svuotamento pre-ferie, che non sapevo come usare e dei pomodori che rischiano di prendere la via della pattumiera. No, perché io queste capacità paragnoste te le pago, come se fossero un consulto legale!!! Questa sarà la mia cena di stasera e mentre la gusterò partiranno le mie benedizioni al tuo indirizzo. Vedrai che da domani tutti i tuoi clienti si precipiteranno a pagare! :-D
Un bacione.
Francesca ha detto…
Mapi: beh, il trucco è che mi sono messa mentalmente in contatto col tuo frigorifero e ho avvertito solitudine di pomodori dimenticati e tristezza di latte di cocco scongelato...ho stritolato le meningi ed ho scritto il post!!! Buona cena, allora...e speriamo che le tue benedizioni portino clienti paganti ( tutti tra oggi e domani, però, chè io poi parto :-))) Bacio Mapina!
Simo ha detto…
Insolito abbinamento cocco e pomodoro, almeno per me...ma moooolto intrigante, e poi che meraviglioso colore!!!!!!
Coem ti capisco...anche io oggi voglia di fare pari a zero.......
Francesca ha detto…
^_^ grazie Simo!!!!
Mirtilla ha detto…
che sapore delicato ,e'fatta con molto amore :)
pips ha detto…
adoro le zuppe, il riso, il pomodoro e il latte di cocco. Sissì, da fare subito!
Fabiana ha detto…
Particolarissima....i semi di zucca vanno tostati?
Francesca ha detto…
Grazie a tutte come sempre, ragazze....Fabiana: come preferisci...io li ho lasciati "nature", ma se vuoi puoi tostarli, certo!!!
Lucia ha detto…
Questa ricettuzza capita a fagiuolo: per me è il periodo della sperimentazione del latte di cocco in cucina :-) Era da un po' che lo andavo cercando e finalmente ho scoperto un supermercato che ne è abbondantemente fornito: ho fatto un po' di scorta ed ora mi dedicherò a provare tutte quelle ricette segnate nel tempo (a partire dal bolo gelado) che richiedono l'utilizzo del famoso latte. Grazie per l'idea! Baci :-)
Francesca ha detto…
Grazie a te per essere passata Lucia!!!!!!!!!
Federica ha detto…
Non ho mai usato il latte di cocco ma io colore di quella zuppa è meraviglioso e assai invitante. Ora vado a stamparmi anche il tuo "post in bianco" per fare il latte :D! Un bacione, buon we
Francesca ha detto…
Grazie Fede!!!!!!!!!!!!
marinella ha detto…
Ed ecco che scopro un altro meraviglioso blog, dalla grafica essenziale, come piace a me, ma ricca, ricca di ricette e bellissime foto, chiare e dal sapore trasognato.
Complimenti. Tornerò.
Mari
Francesca ha detto…
Grazie Mariella, che cara che sei!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! torna quando vuoi!!!
Marina@QCne ha detto…
Te sei proprio un genio degli abbinamenti!!!! Va provata!!!!!!!!!!