Vellutata di zucchine con fagiolini e mandorle

Non so se ve l'ho mai detto :-) ma io AMO le vellutate. Anzi, amo le minestre o le brodaglie,come le chiamerebbe Dany. Inverno, estate poco importa: io sono capace di tracannarmi una scodella di vellutata/minestra bollente anche con 40° all'ombra. Magari non a pranzo, quando la mia pancia vuole - per i mesi estivi - solo ed esclusivamente gelato gelato gelato, ma a cena la mia bella dose di brodaglia non me la toglie nessuno. E poi, pensiamoci, quanti tipi diversi di zuppetta possiamo fare con le verdure estive? in particolare amo quella di zucchini che, come quella di asparagi, mi porta all'infanzia. Ora: mia nonna Olga amava cucinare ( o, per lo meno, non so se lo amasse più di tanto, ma lo faceva e molto bene, anche ) e ciò che mi preparava era sempre fresco e fatto in casa. Capitava però, che qualche volta si lasciasse sfuggire la situazione di mano e ricadesse sui cibi confezionati: capitava raramente, ma capitava. Soprattutto con quelle preparazioni un po' lunghette la fare, quelle che richiedono di sminuzzare, soffriggere, mescolare, frullare, addensare etc, etc etc. Le creme, insomma. E così, per lungo tempo, per me "vellutata" è stato sinonimo di "Crema agli zucchini/asparagi/funghi" di nota marca il cui nome inizia con K. E buone che erano! Ho ancora in bocca il sapore del cucchiaio ricolmo di calda crema e poi, subito dopo, dei crostini tostati al forno che l'accompagnavano. Non sarà stato il massimo della salute ma sono ancora viva e vegeta, quindi...In effetti, comodissime: basta versare il contenuto della busta in acqua, portare a bollore mescolando e in quattro e quattr'otto il gioco è fatto. Crescendo l'amore per le vellutate è rimasto, ma ho imparato a farle da me, dato che il lavoro richiesto è molto semplice: si tratta solo di far cuocere gli ingredienti, frullarli e farli addensare leggermente, a seconda del nostro gusto. L'aggiunta di latte/panna/yogurt renderà la crema più delicata e nutriente, ma non è un obbligo. Ovviamente, nelle bustine pronte, i grassi e gli ingredienti abbondano, così come gli insaporitori non proprio naturali: basta sostituirli con aromi freschi ed ecco pronta una zuppa buona, leggera e anche gustosa. Come questa qui, ispirata ancora una volta da Cucina Naturale di giugno.A dire il vero non avevo mica capito che era una vellutata, sapete? sarà perchè era riportata nel servizio dedicato al wok, sarà perchè non c'era la foto, ma io avevo capito tutt'altra cosa. Invece trattasi di crema di zucchine con fagiolini e mandorle. Buonissima. E velocissima da fare. Dicevo che la ricetta prevedeva l'uso del wok, la tipica padella asiatica in cui i nostri amici cinesi saltano tagliolini, verdure, pesce etc etc. Anni fa avevo un wok: mai usato! E così mio padre ha pensato bene di buttarlo, dato che si era tutto rigato. Come sostituirlo? ma con la pentola di terracotta!!!!! Ora, non sarà la stessa cosa ( cioè no, non lo è proprio per niente ) ma sa trasmettere un aroma ai cibi davvero unico, rustico come null'altro sa fare. Quindi, se deficitate di wok, no problem. Vi riporto le dosi che io ho usato per una persona (me) con una piccola aggiunta: i fiocchi di avena! Non ho usato aromi particolari, ma vi consiglio di aggiungere almeno un po' di basilico o prezzemolo, che fanno tanto estate.


Ingredienti per 1 persona
2 zucchini
200 gr di fagiolini
1/2 cipollotto (facoltativo) 
olio
mandorle a lamelle
fiocchi di avena

Preparazione
Lavate e spuntate le zucchine, quindi tagliatele a rondelle. Fate bollire i fagiolini in acqua leggermente salata, quindi tenete da parte la loro acqua di cottura. Nel wok o nella pentola di terracotta fate rosolare il cipollotto tagliato con l'olio, aggiungete l zucchine e fate imbiondire, quindi aggiungete il brodo dei fagiolini e fate cuocere per una decina di minuti fino a quando gli zucchini saranno teneri. La quantità di acqua, ovviamente, dipende da quanto vorrete densa la vostra zuppa: consiglio di tenervi un po' scarsini e poi, eventualmente, di aggiungere altro brodo dopo aver frullato. Frullate gli zucchini nel mixer, quindi rimettete a cuocere per qualche istante, giusto per far addensare un po' la crema. Tostate un un padellino le mandorle con i fiocchi di avena. Tagliate i fagiolini a pezzetti. Impiattate la crema e disponetevi sopra i fagiolini. Cospargete con le mandorle e l'avena e servite
.

Commenti

Marina@QCne ha detto…
Stupenda!!!!!!
Francesca ha detto…
Marina: sei troppo buona!!!!!!!!!!
elenuccia ha detto…
hahaha mi hai fatto troppo ridere!! anche la mia dolce metà le chiama brodaglie e non apprezza moltissimo ma se le becca lo stesso perchè invece io le adoro e le faccio anche d'estate :))))
Francesca ha detto…
^_^ tutti uguali 'sti uomini :-)))
Claudia ha detto…
GIà...sono proprio tutt uguali 'sti omini!!!! A me invece queste vellutate piacciono un sacco, anche per i colori che hanno, vivaci e intensi! E questa dev'essere deliziosa!
lerocherhotel ha detto…
buona, abbinamento perfetto!
Francesca ha detto…
Grazie a ttti...sono ripetitiva, ma voglio rispondere a tutti, singolarmente :-)
Shaheen ha detto…
This is such an interesting recipe. I always have peas in a green soup, but I have to say i really like this.
Shaheen ha detto…
This is such an interesting recipe. I always have peas in a green soup, but I have to say i really like this.
Francesca ha detto…
Thank you very much, Shaheen. Nice to meet you. See you later. :-)))P.S. excuse me, but i don't speak english very well !
kristel ha detto…
Una cena estiva perfetta. Light, buono e bello da vedersi! :)
Francesca ha detto…
Grazie!!!!!!!!!!!!!
Blueberry ha detto…
Ciao Francy! Ma quando vai in vacanza? Sei sempre così attiva, io ultimamente mi sento fiacca...dovrei prendere un po' di avena, come fai tu! :)
Francesca ha detto…
eheheh Chia...io attiva, ma scherzi???????????????? cmq in vacanza andrò il 1 luglio: 7 giorni a Paris!!!!!! Un bacione
Agata ha detto…
Ciao bel blog, a quanto ho capito sei in vacanza: divertiti! Mi aggiungo ai tuoi sostenitori, a presto!!
Francesca ha detto…
Grazie Agata! ehehe, no, non sono in vacanza...non ancora, ma il clima è già quello...grazie r un bacione!
Francesca ha detto…
infatti...dicevo: andrò in vacazna il 1 agosto....si vede ce sono già rincoglionita :-)
la sissa ha detto…
Bella questa coppia di ortaggi da minipimerizzare ed impiattare! Anche a me piace molto come portata ma riesco a coinvolgere la metà solo d'inverno, così me le preparo per la mia pausa pranzo in solitaria ma dignitosa ;)
Notte cara!
Sissa
viola ha detto…
come sarebbe che sono due mesi che mangi solo gelato. E queste meravigliose cremine allora a quando risalgono? :D
Io le adoro, veramente credo che potrei vivere di queste cose.....
Magari con una bella birra!Eh sono recidiva lo so, ma quella mi piace troppo ;)
Piatto delizioso! Un bacione
Federica ha detto…
Io ci ho rinunciato a proporre creme e vellutate alla cavia. Assaggia di tutto con entusiasmo ma con queste proprio non va d'accordo. Invece a me piacciono un sacco e la coppia zucchine-fagiolini con il croccante delle mandorle mi ispira un sacco. Baci, buon we
Francesca ha detto…
Sissa: ^___^
Viola: durante la settimana non torno a casa in pausa pranzo, avendo un Grom sotto lo studio capisci bene che.....queste le faccio nel week end!!!!!!!!!!!!!!!!!! ma sì...l'estate dura tre mesi, quest'inverno farò astensione forzata dai gelati :-)
Fede: grazie anche a te!!!