Spaghetti di carote e zucchine con salsa di mango



Sto pensando che è raro vedere su questo blog una ricetta "cruda". Tra torte, budini, zuppe e verdure varie il mio è un inno al cibo cotto, e poco importa se quello crudo fa tanto bene. Lo so. E ammetto anche di guardare ai crudisti con una certa qual ammirazione: dico davvero...andate sul sito della Sara o di Alice ( che proprio crudista non è ma fornisce un sacco di idee strepitose ) e vi renderete conto da soli di quanto invitanti e golose siano le preparazion che non richiedono l'uso di forni, fornelli e similia. E mica si parla di tristi insalate scondite, anzi! Tra verdurine croccanti, semi oleosi, frutta fresca e secca, germogli c'è di che sbizzarrirsi ed ingolosirsi. Peccato che io ami troppo i cibi stracotti per cedere alla tentazione del crudismo, se nò un pensierino ce lo farei. Non lo faccio mica apposta ( o forse sì ), sapete? ma tra una carota lessa e una cruda scelgo la seconda, soprattutto se dev'essere il pranzo/cena. No un attimo, non è che pranzo con una carota bollita, che avete capito? intendevo che se devo scegliere un contorno lo preferisco senz'altro cotto, poi magari finisce che durante la preparazione sgranocchio un po' di verdura cruda, ma la portata "principale" la preferisco comunque bella calda e coccolosa.  Comunque, sabato ho cercato di sconfiggere il "demone bollito" che c'è in me e mi sono diretta verso un pranzo crudista in piena regola, complice una ricetta accattivante trovata qua. Sarà stata la foto meravigliosa, l'idea del dolce del mango accostato al salato, la voglia di sano e fresco, fatto sta che mi sono procurata il necessario ( mica tutto, come al solito: mancava la menta, ad esempio) e l'ho replicata. Errata corrige: ho cercato di replicarla perchè come al solito apportare delle variazioni all'opera originaria è più forte di me e così ho aggiunto una carota e della frutta secca, giusto per renderla un po' più completa. Scommetto che volete sapere come ha reagito il mio corpo a questa specie di violenza nutrizionale che è un pranzo crudo. Ripeto: continuo a preferire altro genere di cibo, però ha ho gradito. Tra l'altro la cosa simpatica di questa insalata è che inganna l'occhio in modo eccezionale: basta procurarsi l'apposito attrezzino ( io ne ho uno molto più basilare che potrete trovare in qualsiasi negozio di casalinghi ) e da una carota o da uno zucchino riusciremo a ricavare dei "fili" molto simili a degli spaghetti, ma moooooooolto meno calorici. E, cosa non da sottovalutare, l'effetto saziante è altissimo. Certo, non mi va di raccontarvi fregnacce e di farvi credere che tra questi e altri "spaghetti" la differenza è minima, perchè non è così, comunque fatto è che rappresenta un buon contorno estivo e rinfrescante
Ingredienti per una persona
1 carota
1 zucchino tenero ( l'ideale sono il tipo "trombetta")
1/2 mango maturo e non troppo grande
olio
sale e pepe
zenzero
semi oleosi e frutta secca q.b.

Preparazione
Pelate la carota e lavate lo zucchino. Servendovi dell'apposito attrezzo ricavate da essi dei lunghi "spaghetti". Pulite il mango e tagliatelo a pezzi. Frullate il mango con olio, sale, pepe e un pizzico di zenzero. Condite con questa salsina gli "spaghetti" di verdura, quindi decorate con semi e frutta secca a piacere e servite.

Commenti

Valentina ha detto…
una bellissima insalata estiva, davvero fresca e golosa!!!
Mirtilla ha detto…
che bellissima idea!!coloratissima, fresca...molto molto estiva!!
Francesca ha detto…
Grazie Valentina e Mirtilla!!!!!!!!!!
pips ha detto…
un concentrato di energia e leggerezza, di colori e di sapori forti come quelli della verdura cruda. Io spesso non riesco a mangiarla, ma camuffata un po' sì. Ed è buonissima!
Francesca ha detto…
Vero Pips, se la si camuffa "va giù " maglio!!! un bacione
Tabita ha detto…
Se non sbaglio avevi postato già in passato qualcosa di simile (forse su veganblog?), e allora come oggi ero restata ammiratissima dalla pazienza con cui hai fatto tuuuutti quegli spaghettini O_°
P.S. Anche io preferisco il cotto, ma questa insalata sembra buona buona!
Francesca ha detto…
Tabita: "mazza" che memoria!!!!!!!sì, erano "spaghetti" di zucchina :-)))) Quanto alla pazienza, nooo: fa tutto l'aggeggino magico!!! un bacione
Simo ha detto…
Questo piatto mette allegria! Chissà che buono, bello fresco...
Baci!
Francesca ha detto…
Grzie Simo!!!!!!!!
๓คקเ ☆ ha detto…
La ricetta è senza dubbio fresca, sfiziosa ed estiva, tuttavia anche io penso che il crudismo non faccia per me. A dire il vero non fanno per me tutti gli "ismi": non appena si comincia a parlare di proibizioni, a meno che non si tratti di allergie e intolleranze, la cosa mi sta stretta e mi metto a fare l'esatto contrario. ^_^ Di tutto un po' è il mio motto... e di qualcosa molto! Baciotti bella!
Francesca ha detto…
Hai ragione Mapy, la tua è la scelta più sana..la mia ( vegetarianesimo) è una scelta etica, ma per fortuna non è drastica come può essere il crudismo...però è affascinante! Un bacione
alessioisonfire ha detto…
ciao francesca, è un sacco che non ci si sente.. vedo che anche tu non scrivi più su veganblog :P
cmq sono capitato sul tuo blog tramite quello di paola. bellissima questa pasta di verdura :D
Francesca ha detto…
Grazie Alessio!!! sì, su VB non scrivo più...troppo complicato postare le ricette e stare dietro ai nuovi chef...fortuna che ho questo spazietto qua!!!!!E noto che siamo in tanti ad aver mollato..Un bacione